nel-luganese-e-tempo-di-tornare-in-sella
Lo sprint vincente di Diego Ulissi nell'ultima edizione (Ti-Press/Gianinazzi)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Tennis
10 ore

Wawrinka contro Murray come prima portata a Cincinnati

Sfida dal sapore nostalgico all’Atp 1000 a stelle e strisce, tra il vodese (Atp 3222) e lo scozzese, numero 48 delle gerarchie
Nuoto
15 ore

Noè Ponti davanti a tutti nelle qualificazioni

Il locarnese vola in semifinale dei 100 m delfino con il miglior tempo e nuovo primato nazionale: 51"56
il ritratto
21 ore

Serena Williams, il tennis corpo a corpo

Lascia dopo 23 Slam. Il suo fisico massiccio ed esplosivo è sempre stato al centro dell’attenzione, mostrando il razzismo di chi la criticava
Altri sport
1 gior

Mondiali di salto ostacoli, Svizzera ottava

Prestazione deludente della compagine elvetica a Herning, che manca pure un ticket per i Giochi olimpici di Parigi
calcio
1 gior

Bellinzona in letargo, l’Aarau ne approfitta

Brutta prestazione e seconda sconfitta stagionale per i granata, mai realmente in partita contro gli argoviesi: uno 0-4 che non fa una grinza.
hockey
1 gior

Kurashev prolunga con Chicago

Il 22enne centro svizzero ha firmato un rinnovo annuale con i Blackhawks
hockey
1 gior

L’Ambrì ne fa sei ai Rockets

L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
calcio
1 gior

Lionel Messi escluso dai candidati per il pallone d’oro

L’argentino fuori dai 30 papabili per la prima volta dal 2005
triathlon
1 gior

Julie Derron sesta nel triathlon

L’elvetica non ripete il successo dello scorso anno e manca di soli 48” una medaglia. Titolo alla britannica Stanford
nuoto
1 gior

Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso

Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
CICLISMO
16.06.2021 - 19:08
Aggiornamento: 19:34

Nel Luganese è tempo di tornare in sella

Domenica 27 giugno è in programma il 74esimo Axion Swiss Bank Gran Premio Città di Lugano. Sfida lanciata a Diego Ulissi

Diciotto squadre. 126 corridori. Una corsa di 184 chilometri. Si prospetta decisamente interessante il programma della 74esima edizione dell’Axion Swiss Bank Gran Premio Città di Lugano. L’evento, previsto per domenica 27 giugno, prenderà il via alle ore 11. I ciclisti partiranno da Via Vela, davanti a Piazza Luini, attraverseranno Loreto e saliranno in direzione di Gentilino e Agra. Scenderanno in seguito verso Barbengo, per arrivare poi a Figino, sul lago, dove affronteranno l’unico tratto in pianura che porta fino alla Piodella. Dopo un’ulteriore salita, entreranno nel nucleo di Muzzano. In seguito, il percorso li porterà verso Cortivallo. Torneranno quindi a Lugano tramite via Moncucco, passeranno sotto il tunnel di Besso e rientreranno in centro, uscendo sul lungolago. L’intera tratta, della lunghezza di 23 chilometri, verrà ripetuta otto volte. 

«Il tragitto è simile a quello degli anni precedenti, ma non uguale» spiega l’ex ciclista Patrick Calcagni. «Si tratta di un percorso impegnativo, che diventa sempre più duro con il passare dei giri. Siamo quasi in estate e se le temperature dovessero rimanere sui livelli degli ultimi giorni, costituirebbero un ulteriore elemento di cui tenere conto». Una gara non semplice per gli atleti, ma sicuramente interessante da seguire, visti anche i nomi dei partecipanti...«La data che abbiamo scelto per il Gran Premio di Lugano coincide con il primo weekend del Tour de France» prosegue Calcagni. «Qualcuno era preoccupato per questa decisione, però bisogna considerare che le squadre più importanti al mondo hanno un effettivo di 25-30 corridori, e al Tour possono partire solamente in otto. Gli altri atleti dei team devono dunque avere a loro volta la possibilità di gareggiare e non stiamo parlando di ‘riserve’. Il livello al GP sarà dunque indubbiamente alto». A Lugano giungeranno infatti, tra gli altri, il vincitore dell’ultima edizione Diego Ulissi, il bielorusso Aleksandr Riabushenko, il portoghese Alberto Rui Costa, campione del mondo a Firenze nel 2013, e il giovane Juan Ayuso Pesquera, recente dominatore del Giro d’Italia under 23. Tutti e quattro fanno parte del Uae Team-Emirates.

Andrea Prati: 'La voglia di tornare era immensa'

L’Axion Swiss Bank Gran premio Città di Lugano è un evento che riscuote sempre successo e l’attesa per l’edizione 2021 è ancora più grande del solito, dal momento che l’anno scorso la gara è stata annullata a causa della pandemia. «La voglia di tornare a proporre questa corsa è immensa» commenta Andrea Prati, presidente di Velo Club Lugano e del Comitato d’organizzazione. «Anche nel 2020 avevamo investito molte energie e poi all’ultimo momento siamo stati costretti ad abdicare. Ci presentiamo con rinnovata fiducia perché siamo sicuri di avere le capacità di mettere in piedi una corsa di importanza internazionale, e siamo molto contenti del parterre di ciclisti annunciato». Per la buona riuscita dell’evento sarà essenziale raggiungere il maggior numero possibile di appassionati. In questo senso, la copertura televisiva garantita da Teleticino ricopre una grande importanza. «Per noi è fondamentale, poiché dà la possibilità a chi ancora non se la sente di uscire per strada e mescolarsi con la gente, di seguire comunque il Gran Premio. Inoltre, la copertura permetterà di andare oltre i nostri confini e di fare conoscere la corsa, Velo Club Lugano e tutta la nostra regione» conclude Prati.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
diego ulissi gp lugano premio città lugano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved