Sciaffusa
1
Vaduz
0
fine
(0-0)
Yverdon-sport Fc
1
FC Stade Ls Ouchy
0
fine
(0-0)
Losanna
3
Aarau
1
2. tempo
(2-1)
ZVEREV A. (GER)
2
Wawrinka S. (SUI)
0
fine
(6-4 : 6-1)
Bienne
3
Lakers
0
3. tempo
(2-0 : 0-0 : 1-0)
Ambrì
3
Ajoie
3
3. tempo
(0-2 : 1-0 : 2-1)
Langnau
2
Ginevra
3
2. tempo
(2-1 : 0-2)
Zugo
1
Lugano
2
3. tempo
(0-1 : 0-1 : 1-0)
Friborgo
1
Zurigo
1
3. tempo
(0-1 : 1-0 : 0-0)
Losanna
4
Davos
1
3. tempo
(2-0 : 1-1 : 1-0)
Winterthur
0
Visp
3
2. tempo
(0-0 : 0-3)
Sierre
1
Ticino Rockets
1
2. tempo
(1-0 : 0-1)
Olten
1
GCK Lions
2
2. tempo
(1-1 : 0-1)
Langenthal
1
La Chaux de Fonds
2
3. tempo
(0-1 : 1-0 : 0-1)
Dra.gosier-ga
2
Turgovia
1
3. tempo
(1-1 : 0-0 : 1-0)
Ciclismo
28.05.2021 - 17:55
Aggiornamento: 18:46

Simon Yates attacca ma Egan Bernal si difende

Nella 19esima e terz'ultima tappa del Giro d'Italia il britannico ha staccato tutti sull'ascesa finale guadagnando però solo 28" sul leader colombiano

simon-yates-attacca-ma-egan-bernal-si-difende

Simon Yates ha sì conquistato in solitaria la 19esima tappa del Giro d'Italia, ma il corridore della BikeExchange non è riuscito a guadagnare più di 28 secondi sul leader della generale Egan Bernal (Ineos), terzo di giornata e che a due giorni dalla conclusione della corsa rosa vanta ancora oltre due minuti di margine sull'italiano Damiano Caruso (+2'29") – sul quale ha guadagnato ulteriori 8 secondi, quattro sul traguardo e altrettanti di abbuono – e sullo stesso Yates (+2'49"). Il colombiano ha perso terreno sui suoi rivali quando a circa sei chilometri dall'arrivo, sull'ascesa finale verso l'Alpe di Mera, il britannico è passato all'attacco, ma è comunque riuscito a limitare i danni gestendo le energie e salendo con una pedalata costante, finendo alle spalle oltre che del vincitore di giornata solo del portoghese Joao Almeida (secondo a 11"). Miglior elvetico il poschiavino Matteo Badilatti, 17esimo a 3'34" da Yates e ora 34esimo della generale (anche in questo caso è il rossocrociato meglio piazzato) a 1h42'49" da Bernal.

Il 28enne inglese – alla quarta vittoria al Giro dopo le tre conquistate nel 2018, quando era crollato cedendo il primato proprio negli ultimi tre giorni della competizione – avrà l'occasione di sferrare l'ultimo attacco in salita a Bernal sabato nella 20esima e penultima tappa, che per portare i corridori da Verbania all'Alpe Morra sconfinerà anche in Svizzera, salendo lungo il San Bernardino (ascesa di 23,7 km) e lo Splugen, prima di affrontare l'asperità finale di 7,3 km a una pendenza media del 7,6 per cento.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved