MOUNTAIN BIKE
18.02.2020 - 17:200

La nuova Cdm di e-bike anche ad Ascona-Locarno

La federazione internazionale annuncia la creazione di un circuito di cinque tappe, con una prova in Ticino il 17-18 aprile

Il movimento delle e-bike, le biciclette elettriche, è in forte espansione e trova ormai spazio anche in seno all'Unione ciclistica internazionale (Uci). La federazione internazionale ha reso noto la creazione, in collaborazione con World E-Bikes Series Management (Wes) della prima edizione della Coppa del mondo di e-mountain bike cross country. Il nuovo progetto poggia su cinque appuntamenti, uno dei quali avrà quale palcoscenico il Ticino, più precisamente la regione di Ascona e Locarno. La Coppa del mondo inizierà il 6-7 marzo a Monaco e si concluderà sette mesi più tardi con il quinto appuntamento, quello previsto il 2-3 ottobre a Barcellona. La tappa ticinese è in calendario il 17-18 aprile.

Nel 2018 l'Uci aveva integrato nei suoi regolamenti anche l'e-mountain bike. Lo scorso anno aveva poi registrato le prove del World E-Bike Series nel calendario internazionale della mountain bike e a fine stagione aveva organizzato il primo Mondiale della storia, il 28 agosto a Mont-Sainte-Anne, in Canada. Il lancio della prima Coppa del mondo rappresenta un ulteriore passo avanti nello sviluppo di una disciplina che sembra avere un futuro, non da ultimo per quel che concerne lo sviluppo tecnico.

Sempre più competizioni di e-mountain bike figurano nel calendario Uci e numerosi specialisti riconosciuti della mountain bike prendono parte alle gare, all'immagine di Julien Absalon, due volte campione olimpico e cinque volte campione del mondo, Nathalie Schneitter (tre medaglie ai mondiali e un titolo negli juniores) e Aurelio Fontana (bronzo olimpico e sette vole sul podio dei Mondiali).

La e-mountain bike è di fatto una bicicletta che funziona con due fonti di energia: la potenza umana e un motore elettrico che fornisce assistenza alla pedalata. Il motore dispone di una potenza massima di 250 watt e si disinserisce a partire da una velocità di 25 km/h.

«Sono contento del lancio di questa Coppa del mondo che va ad aggiungersi ai Mondiali – ha sottolineato il presidente dell'Uci, il francese David Lappartient –. Per noi sarà preziosa l'esperienza accumulata negli anni dal Wes. Sono fiducioso nello sviluppo della e-mountain bike sia a livello élite, sia per quanto concerne il mondo degli appassionati e dei dilettanti».

Dal canto suo il fondatore e Ceo del Wes, Francesco Di Biase, si è detto «fiducioso che la Coppa del mondo incoraggi sempre più atleti, sia conosciuti, sia giovani talenti, a raccogliere la sfida di questa affascinante disciplina».

Il calendario della Coppa del mondo
6-7 marzo a Monaco
17-18 aprile ad Ascona-Locarno
5-6 giugno a Bologna
11-12 settembre luogo da confermare
2-3- ottobre Barcellona

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved