luca-marin-allenatore-capo-della-nuoto-sport-locarno
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Hockey
4 ore

All'ultimo respiro, l'Ambrì Piotta stende il Rapperswil

I biancoblù sconfiggono la loro bestia nera. Ma perdono già nel corso del primo tempo Julius Nättinen
Hockey
4 ore

A Lugano la vendetta è un piatto che va servito di venerdì

Il giorno dopo, Boedker e compagni si rifanno con veemenza sul Servette: doppiette per il danese e per Fazzini e reti di Arcobello, Lajunen e Bürgler
Basket
7 ore

Via alla terza fase del massimo campionato

La Spinelli ospita, domani alle 17.30 a Nosedo, il Boncourt. Il Lugano alla stessa ora sarà ospite della capolista Ginevra
Calcio
9 ore

Ottavi di Europa League, lo Young Boys pesca l'Ajax

Avversario abbordabile per i campioni svizzeri negli ottavi di finale. Intrigante la sfida tra Manchester Unitde e Milan
Gallery
Sci alpino
13 ore

Per Lara Gut-Behrami vittoria e sorpasso in vetta alla generale

La ticinese ha vinto la prima delle due libere in Val di Fassa scavalcando Petra Vlhova in testa alla classifica generale di Coppa del mondo
Calcio
1 gior

L'Yb a Leverkusen festeggia il biglietto per gli ottavi

I gialloneri di Gerardo Seoane vincono anche la sfida d'andata in Europa League, mettendo sotto il Bayern di nuovo grazie a un gol di Siebatcheu
VOLLEY
1 gior

Lugano ancora sconfitto: il Nuc è in semifinale

Nulla da fare per le ragazze di Lacerda, battute tre set a zero sul campo di un lucido Neuchâtel dalla maggior esperienza
Gallery
Hockey
1 gior

Il Ginevra archivia la pendenza in poco più di 5 minuti

Partita a senso unico sul ghiaccio della Cornèr Arena, con il Lugano di Serge Pelletier che incassa una sonora sconfitta: finisce 2-6
Nuoto
01.12.2019 - 09:000
Aggiornamento : 12:35

Luca Marin allenatore capo della Nuoto Sport Locarno

Incarico dal 1° gennaio 2020 per l'ex fuoriclasse del nuoto italiano, recordman dei 400 misti, due argenti mondiali, sei europei, 4 Olimpiadi all'attivo

È l'ex campione italiano Luca Marin (classe 1986) il nuovo allenatore capo del settore nuoto della Nuoto Sport Locarno. Il suo ingaggio è stato ufficializzato ieri nel corso dell'assemblea generale che ha visto la rielezione in blocco del comitato e la conferma alla guida del sodalizio del presidente Stefano Maggioni. Numerosi, secondo tradizione, i soci presenti, ai quali al termine dei lavori Marin, in collegamento via skype, si è stato presentato ufficialmente, suscitando stupore e, soprattutto, grande entusiasmo.

Il nome di Marin è molto noto agli appassionati di nuoto che ricordano i suoi brillanti risultati sportivi: 2 argenti mondiali, 6 argenti europei, 14 titoli di campione italiano, i record nazionali ancora suoi dei 400 misti in vasca lunga  e corta, il 5° posti nei 400 misti alle Olimpiadi di Pechino, quattro partecipazioni ai Giochi. Quando si parla di Luca Marin, è però anche inevitabile accostare il suo nome a due fidanzate illustri, entrambe campionesse di nuoto, la francese Laure Manaudou e, soprattutto, la connazionale e famosissima Federica Pellegrini, la relazione con le quali fece a lungo il giro delle copertine dei rotocalchi italiani e riempì le trasmissioni dei talk show più popolari.

In carica dal 1° gennaio

Sono naturalmente le qualità umane e tecniche di Marin, il quale nel frattempo sta completando l'iter di formazione di allenatore, ad aver indotto i responsabili della Nsl a conferirgli l'importante incarico, a partire dal 1° gennaio 2020. Decisivo, ai fini del buon esito di una trattativa per certi versi sorprendente, la conoscenza diretta di Marin con il suo 'mentore' Massimo Meloni, oggi tecnico del 'Training Base' federale di stanza al Cst di Tenero per conto di Swiss Swimming (al Cst ha la sua 'sede' sportiva anche la Nsl) .

Marin si è detto entusiasta, e ansioso di cominciare a lavorare a quello che non ha esitato a definire il 'grande progetto' che la Nsl ha deciso di affidargli per colmare il vuoto alla testa dello staff tecnico locarnese venutosi a creare con la partenza di Max Baroffio.

Quattro Olimpiadi, 14 titoli italiani

Luca Marin nel 2004 ha conquistato il secondo posto nei 400 misti degli Europei. Nello stesso anno partecipa sia ai Giochi Olimpici di Atene che agli Europei in vasca corta. Nel 2005 sempre in vasca corta è 2º e  8º  rispettivamente nei 400 misti e nei 200 dorso. Nel 2007 ottiene un terzo posto alla finale dei 400 misti ai Mondiali di Melbourne, migliorando il suo record italiano che tuttora detiene. Ai Campionati europei del 2008, a Eindhoven, è terzo ma invece del bronzo mette al collo l'argento in seguito alla squalifica per doping del greco Ioannis Drymonakos. Ai Giochi Olimpici di Pechino è 5º nella finale dei 400 misti. Dalla attività agonistica si è ritirato nel giugno 2018.

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved