ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
13 ore
Lugano, tre punti con il sorriso
Basket
21 ore
Westher Molteni: 'Costruiamo il futuro'
Altri sport
1 gior
Tiski si rimette a (n)uovo ed è pronta alla nuova stagione
Hockey
1 gior
Per il Lugano è una sconfitta evitabile
Sci
1 gior
A Beaver Creek splende la stella di Odermatt
Calcio regionale
1 gior
Terza Lega, i numeri del Gruppo 2 alla pausa
Tennis
1 gior
La 29enne danese Caroline Wozniacki annuncia il ritiro
Nuoto
1 gior
Europei di nuoto, primato personale nei 200 misti per Ponti
Altri sport
2 gior
Inseguimento su pista, successo e record svizzero
Nuoto
2 gior
Altra finale (con record) per Ugolkova agli Europei di Glasgow
Hockey
2 gior
Swiss League, la sconfitta di troppo per Kvarnström
Tennis
2 gior
La moneta dedicata a Federer è già esaurita
Sci
3 gior
Lara risponde alle accuse. 'Non professionale? È ridicolo'
Calcio
3 gior
Il presidente Uefa Ceferin: 'Il Var va migliorato'
Hockey
3 gior
Upshall fermo 3-4 settimane: Spengler a rischio
Hockey
3 gior
Per Visp, Fischer chiama Fora, Loeffel e Bertaggia
Tennis
3 gior
Wawinka si separa dall'allenatore Fattebert
Hockey
4 gior
Lugano, un ottimo secondo tempo per l’agognata vittoria
Volley
4 gior
Pölkky troppo forte per il Volley Lugano
Sci
4 gior
TiSki si rimette a (n)uovo
FOOTBALL
4 gior
New England rischia di perdere il trono della division
Hockey
4 gior
La 'bandiera' Chris Baltisberger continuerà a ruggire
Hockey
4 gior
Il Losanna conferma Peltonen fino al 2022
Calcio
4 gior
A Berna si tornerà ad andare al Wankdorf
Hockey
5 gior
Hockey, in novembre Lugano e Ambrì tra le peggiori
Calcio
5 gior
Leo Messi conquista il sesto Pallone d'Oro
NUOTO
5 gior
Nel 2022 il nuoto europeo si darà appuntamento a Roma
Sci
5 gior
In Coppa del mondo la velocità svizzera parte a tutto sprint
Hockey
5 gior
Il Lugano mette alla prova Dennis Saikkonen
Tennis
5 gior
Il rovescio di Federer vale oro e argento e finisce su una moneta
Calcio
5 gior
Tre svizzeri nella formazione ideale della Bundesliga
Hockey
5 gior
Aebischer-Friborgo, la collaborazione continua
Hockey
5 gior
Stagione finita per Fabian Schnyder
Calcio
6 gior
All'Europeo con l'Italia. Ma che conta è il Galles
Calcio
6 gior
Il Lugano batte anche il Servette, per Jaco sono 3 su 4
Formula 1
6 gior
Abu Dhabi, il Gran Premio lo firma Hamilton
Nuoto
1 sett
Luca Marin allenatore capo della Nuoto Sport Locarno
Hockey
1 sett
Ambrì, questa fa male
Hockey
1 sett
La serie negativa del Lugano si allunga
Calcio
1 sett
Euro 2020, la Svizzera pesca Italia, Galles e Turchia
CICLISMO
1 sett
GP Ticino con una nuova data e un nuovo percorso
Tennis
1 sett
La storia del tennis è in fase di transizione
Hockey
1 sett
Il pessimo avvio costa la sconfitta al Lugano
Hockey
1 sett
L'Ambrì batte il Friborgo, e sono tre punti che pesano
Hockey
1 sett
Ambrì, Marco Müller multato per simulazione
Calcio
1 sett
Il portiere Yann Sommer al Mönchengladbach fino al 2023
Basket
1 sett
Regazzi sulla nuova Spinelli Massagno: 'Società seria e motivata'
Hockey
1 sett
Cereda e Duca: guidare l'Ambrì fa paura, ma è una bella sfida
Calcio
1 sett
Il Lugano perde con il Copenhagen ed è fuori dall'Europa
Calcio
1 sett
La Fifa e la Champions d'Africa (e il miliardo per gli stadi)
FOOTBALL
05.09.2019 - 15:300
Aggiornamento : 17:37

Alla caccia di New England per la Nfl numero 100

Scatta stanotte il centesimo torneo della Lega professionistica di football. Patriots favoriti, ma occhio a Kansas City, New Orleans, LA Rams e Philadelphia

In principio furono 14 (Akron Pros, Canton Bulldogs, Cleveland Indians, Dayton Triangles, Hammond Pros, Muncie Flyers, Rochester Jeffersons, Rock Island Indipendents, Decatur Staleys, Racine Cardinals, Buffalo All-Americans, Chicago Tigers, Columbus Panhandles e Detroit Heralds), con un campionato ancora non strutturato, numero di partite diverse tra un club e l'altro e un titolo che veniva assegnato in base alla percentuale di vittorie (i pareggi non contavano). Era il 1920 e a 100 anni da quegli esordi la Nfl è diventata la lega più potente al mondo, con un fatturato di miliardi di dollari e una finale, il Superbowl, con un audience televisiva superiore ai 150 milioni di spettatori nei soli Stati Uniti. Una macchina da soldi che questa sera darà il via al suo 100° torneo con la sfida tra i Chicago Bears e i Green Bay Packers. Se il bomber britannico Gary Lineker affermava che il calcio è uno sport giocato in undici contro undici e alla fine a vincere sono sempre i tedeschi, si può dire che la Nfl è un campionato estremamente equilibrato, nel quale tutte le squadre possono passare in pochi anni dal fondo ai vertici della classifica, ma poi alla fine l'anello al dito se lo infilano sempre i New England Patriots. E la squadra da battere sarà una volta di più quella diretta in campo dal quarterback 42.enne Tom Brady e sulla sideline dal mago Bill Belichick, squadra che ha preso parte agli ultimi tre Superbowl (vincendone due). Ma forse mai come quest'anno il numero delle antagoniste sarà elevato, sia nella Afc, sia nella Nfc, con almeno cinque o sei compagini attrezzate per arrivare fino in fondo e alzare il Vince Lombardi Trophy il prossimo 2 febbraio all'Hard Rock Stadium di Miami.

Come spesso accade, le settimane che precedono il via della stagione hanno dato vita a scambi di giocatori che hanno lasciato tutti a bocca aperta. Il più clamoroso riguarda il “trade” di Laremy Tunsil (LT) e Kenny Stills (WR) da Miami a Houston, in cambio di due prime scelte, una seconda scelta e un paio di giocatori minori. Ma ha fatto discutere anche il rinnovo di contratto di Ezekiel Elliot (RB) con Dallas (90 milioni in 6 anni) e il passaggio di Jadeveon Clowney (DE/LB) da Houston a Seattle. Il fulmine a ciel sereno è però giunto da Indianapolis, dove Andrew Luck (QB) ha improvvisamente annunciato il suo ritiro, ad appena 30 anni, stufo di dover combattere con infortuni di ogni genere. Un ritiro che lascia i Colts nelle mani di Jacoby Brissett e fa di una delle papabili alla vittoria finale, la principale incognita della stagione.

Afc, verso un Championship New England - Kansas City

New England Patriots – Come da tradizione i campioni in carica hanno cambiato poco. Nessun colpo di mercato da prima pagina, Bill Belichick continuerà a sfruttare con sapienza gli uomini già a disposizione e farà crescere i giovani come solo lui sa fare. E fin tanto che Brady sarà sotto il centro, la regia della squadra è assicurata. Unica incognita, il peso che avrà il ritiro di Rob Gronkowski, per anni il miglior tight-end della Lega. Valore: *****

Miami Dolphins – Sarà una stagione di tribolazioni per i tifosi del sud della Florida. Dopo anni di anonimato, la franchigia ha deciso di ripartire daccapo. Sotto il neo-coach Brian Flores ha fatto tabula rasa per ricominciare da zero. Miami punta all'ultimo posto in classifica per aggiudicarsi la prima scelta al prossimo draft e selezionare il samoano Tua Tagovailoa, attuale quarterback ad Atlanta. Nel 2019 i Dolphins saranno la squadra più giovane con una media inferiore ai 25 anni. Occhi puntati su Josh Rosen (QB), decima scelta assoluta lo scorso anno, giunto via trade da Arizona che lo ha letteralmente scaricato. Valore: *

New York Jets – In panchina è arrivato Adam Gase, in provenienza da Miami, ma soprattutto, in campo ci sarà Le'Veon Bell (RB), ex Pittsburgh, uno dei migliori runner della Lega. Molto dipenderà dalla maturazione del giovane QB Sam Darnold (2° anno). Obiettivo? Nella Division dei Patriots si può solo puntare a una wildcard. Valore: ***

Buffalo Bills – Le speranze poggiano soprattutto sulle spalle di una difesa forte, guidata da Lorenzo Alexander (LB) e Tremaine Edmunds (LB). Ma fondamentale sarà l'apporto di Josh Allen, QB al secondo anno e chiamato a un sensibile progresso rispetto alla stagione da rookie. Da segnalare anche l'arrivo da Miami di Frank Gore (36 anni), il runner più longevo della Lega. Pronostico? Terzo posto nella Division. Valore: **⁺

Baltimore Ravens – C'è chi li vede salire su su fino alla finale di Conference, ma molto più realisticamente dovrà lottare con i denti per un posto ai playoff, in una Division molto difficile. Se la difesa è come al solito solida (da segnalare l'arrivo del safety Earl Thomas da Seattle) a creare scetticismo è l'attacco. Il reparto dei ricevitori non è il massimo e questo potrebbe influire nella crescita di Lamar Jackson (QB), molto forte quando si tratta di correre, ma nel 2018 da rookie dimostratosi ancora acerbo quando la palla va messa in aria. Pronostico? Possibile playoff. Valore: ***⁺

Pittsburgh Steelers – C'è ancora il “bernese” Ben Röthlisberger al timone degli Steelers. Ma non potrà più fare affidamento su Le'Veon Bell e Antonio Brown (WR, passato a Oakland), per cui andrà ricostruita la chimica con i nuovi ricevitori e runner. In difesa, grande attesa per il rookie Davin Bush (LB), mentre ci si attende una conferma da parte di T.J. Watt (13 sack un anno fa). Obiettivo? Ritorno ai playoff. Valore: ***⁺

Cleveland Browns – Potrebbero essere la grande sorpresa dell'intero campionato. Dopo decenni di delusioni, finalmente i Browns sembrano pronti per i playoff (e non solo). In estate dai Giants è arrivato il ricevitore Odell Beckham che ricostituirà la coppia di LSU con Jarvis Landry. Due fenomenali ricevitori a disposizione di Backer Mayfield (QB), messosi in grande evidenza nella sua prima stagione da pro. Da segnalare pure l'arrivo di Kareem Hunt (RB) da Kansas City. Il sogno? Il Championship game della Afc. Valore: ****

Cincinnati Bengals – Non vincono una partita di playoff da 28 anni, ma non sarà questa la stagione che cambierà la storia. I Bengals dovrebbero lottare con Miami per l'ultimo posto in classifica. E il tanto discusso Andy Dalton (QB) per un paio di mesi dovrà fare a meno del suo ricevitore migliore, AJ Green, infortunatosi ai legamenti della caviglia. Obiettivo? Cinque vittorie sarebbero un successo. Valore: *

Houston Texans – Lo scorso anno il problema dei Texans era stata la linea di attacco, incapace di difendere DeShaun Watson (62 i sack subiti). L'arrivo di Laremy Tunsil dovrebbe cambiare la dinamica del reparto e se Watson può rimanere in piedi sono guai per tutte le difese. Tra gli arrivi da segnalare quello di Duke Johnson (RB, dai Browns), mentre sul fronte partenze si farà sentire il passaggio di Clowney ai Seahawks. Ma la difesa può pur sempre contare su un certo J. J. Watt (DE) e questa è una garanzia. Valore: ***⁺

Indianapolis Colts – Il roster era da titolo, ma il ritiro di Andrew Luck cambia le carte in tavola. Brissett non è male, ma non vale Luck. Forte la difesa, guidata da Darius Leonard (DE/LB). I Colts dovrebbero comunque fare bella figura, ma dove potranno arrivare senza la guida del prodotto di Stanford è difficile da dire. Valore: ***

Tennessee Titans – Per Marcus Mariota è l'ora della verità. Se davvero possiede tutte le doti mostrate a suo tempo con l'università di Oregon, è giunto il momento di metterle in mostra. Anche perché alle sue spalle scalpita RyanTannehill, ex Miami, pronto a soffiargli il posto da titolare. Tra gli arrivi in difesa, quello di Cameron Wake (DE, ex Miami), uno dei migliori della Lega nonostante i suoi 37 anni. Valore: ***

Jacksonville Jaguars – La franchigia della Florida ha messo a segno uno dei colpi dell'estate con l'arrivo di Nick Foles da Philadelphia, il QB che due anni fa aveva portato gli Eagles al titolo contro New England. Ma il suo apporto rischia di non bastare se la difesa non evolverà su alti livelli. Molto importante sarà il contributo di Leonard Fournette (RB), reduce da un'annata storta. Valore: ***

Kansas City Chiefs – Fermati un anno fa dalla monetina nella finale di Conference contro New England (persa all'overtime), i Chiefs partono con ambizioni da anello. La regia sarà affidata ancora a Patrick Mahomes (Mvp della passata stagione). Qualche perplessità la suscita il reparto corse, con Damien Williams titolare. Tra i ricevitori da segnalare Tyreke Hill e Sammy Watkins, mentre in difesa sono arrivati Tyrann Mathieu (S) e Frank Clark (DE). L'obiettivo è uno solo: il Vince Lombardi Trophy. Valore: *****

Los Angeles Chargers – La grana si chiama Melvin Gordon (4372 yarde e 38 touchdown in tre stagioni). Il runner chiede un nuovo, lucroso contratto, ma Chargers non sono disposti a trattare. E lui ha saltato tutto il camp e la pre-season. Proseguirà nel suo holdout? Se fosse il caso i Chargers si troverebbero nei guai. Peccato, perché il talento c'è, a partire dal 37.enne QB Rivers e dal ricevitore Keenan Allen. E anche la difesa non scherza, con Ingram e Bosa per un pass rush devastante. Obiettivo? Contendere a Kansas City la Division e poi salire il più in alto possibile nei playoff. Valore: ****

Denver Broncos – Dopo Peyton Manning, i Broncos puntano su un altro “vecchio” per il posto di QB: Joe Flacco (34 anni). L'Hall of Famer John Elway continua a faticare per trovare un regista capace di riportare la franchigia al suo glorioso passato. Nell'ultimo draft ha scelto Drew Lock al secondo turno e potrebbe essere lui il futuro dei Broncos. I quali puntano anche su una difesa diretta da Vonn Miller (LB) e Bradley Chubb (LB) capaci di mettere a terra i quarterback avversari. Valore: **⁺

Oakland Raiders – Avere in squadra una stella di prima grandezza espone sempre alle bizze di chi si sente intoccabile. I Raiders lo hanno sperimentato con Antonio Brown, ricevitore incubo delle difese avversarie, ma che in estate ha fatto parlare per altri motivi. Il primo: ha affermato di essere pronto al ritiro se la Nfl non gli avesse consentivo di giocare con il suo vecchio casco, ormai fuori norma. Se ne è parlato per settimane, poi alla fine Brown è tornato a più miti consigli, scegliendo un casco approvato dalla Lega. Secondo: ha saltato buona parte del camp a causa di un incidente particolare, si è congelato le piante dei piedi in una seduta di crioterapia affrontata senza le dovute protezioni. Al di là di tutto ciò, la presenza di Brown dovrebbe permettere a Derek Carr (QB) di eccellere. Dall'università di Clemson arrivano due pedine importanti: Hunter Renfrow per il reparto ricevitori, Clelin Ferrell (DE) per la difesa. Valore: ***

Nfc: Eagles, Saints e Rams per una lotta a tre

Dallas Cowboys – Sistemata in extremis la grana contrattuale con Ezekiel Elliot, l'America's Team parte alla rincorsa di un posto nei playoff, in quello che dovrebbe essere un testa a testa con Philadelphia per la vittoria della Division. Dietro al centro, Dak Prescott è atteso ad un'altra stagione da protagonista (67,7% di completi, 22 segnature e 8 intercetti un anno fa). Ai Cowboys nessun traguardo è precluso. Valore: ****

Philadelphia Eagles – Tutto, o quasi, dipenderà da Carson Wentz, quarterback dall'altissimo potenziale, ma troppo spesso infortunato. In attacco è giunto il ricevitore DeSean Jakcson per unirsi a Alshon Jeffrey e Nelson Agholor, mentre in difesa spicca l'acquisizione di Malik Jackson (DT). Il TE Zack Ertz, tra i migliori della Lega, ha acquisito ulteriore notorietà per essere il marito di Julie Eartz, campionessa del mondo di calcio con la Nazionale statunitense. Se la salute di Wentz terrà, il secondo Superbowl in tre anni non è utopia. Anzi... Valore: ****⁺

Washington Redskins – Nella Capitale si punta tutto su Dwayne Heskins, QB rookie da Ohio State. Il rilancio della franchigia parte da lui, ma non sarà certo questo l'anno in cui i Pellerossa torneranno ai playoff. Valore: **

New York Giants – L'era di Eli Manning sta finendo e la dirigenza ha draftato Daniel Jones che si spera possa diventare la più presto titolare. I Giants hanno però perso due pedine fondamentali in Odell Beckham (WR) e Oliver Vernon (DE). Tra gli arrivi, Golden Tate (WR) e Jabrill Peppers (S). La stella sarà ancora Saquon Barkley (RB, 1'307 yarde e 15 TD). Valore: *⁺

Chicago Bears – Nella Windy City si sogna una stagione da protagonisti. Per far sì che il sogno si avveri il QB Mike Trubisky, al terzo anno, dovrà mostrare sensibili progressi. La squadra potrà comunque contare su una difesa che si presenta fortissima, guidata da Khalil Mack, linebacker spauracchio per tutti i QB. Valore: ***⁺

Minnesota Vikings – L'attacco non è male, ma non è trascendentale, con Kirk Cousin (QB) che non ha mai compiuto il salto di qualità. Buono il runner Dalvin Cook, i ricevitori Diggs e Thielen e il tight-end Rudolph, ma la vera forza della squadra è in difesa, con Anthony Barr (LB) e Danielle Hunter (DE), oltre a una secondaria molto efficace. I playoff sono alla portata, le prestazioni di Cousin decideranno se ci sarà qualcosa in più. Valore: ***

Green Bay Packers – Aaron Rodgers (QB) rischia di essere troppo solo in attacco, nonostante tutto il suo talento. La difesa è migliorata con gli arrivi dei linebacker Preston Smith e Za'Darius Smith e del safety Adrian Amos. La difesa aiuterà Rodgers a non dover vincere da solo, ma difficilmente basterà per tornare ai vertici. Valore: **⁺

Detroit Lions – La regia affidata a Matthew Stafford è di qualità e avrà a disposizione anche lo slot receiver Danny Amendola (non ci sarà Jermaine Kearse, frattura a una gamba in pre-season), mentre a portar palla ci penserà Kerryon Johnson, al secondo anno e da rookie capace di guadagnare in media oltre 5 yarde a corsa. In difesa spicca il nome di Trey Flowers (DE). La ricostruzione, portata avanti da Matt Patricia, ex coordinatore difensivo del Patriots, prosegue. Valore: **⁺

New Orleans Saints – Nella Big Easy c'è profumo di titolo. Anche perché i Saints sono in credito con la fortuna. Due anni fa a Minnesota vennero estromessi all'ultimo secondo da una giocata incredibile, lo scorso anno persero la semifinale contro i Rams per un clamoroso errore arbitrale che ha portato a un cambio di regolamento (le interferenze sui passaggi saranno d'ora in poi revisionabili alla moviola). Con Drew Brees (QB), Alvin Kamara (RB), Michael Thomas (WR) e Jared Cook (TE), l'attacco è tra i migliori in assoluto. Al contrario, la difesa desta qualche perplessità, ma dovrebbe essere in grado di subire almeno un field-goal in meno rispetto al fieno messo in cascina dall'attacco. Il Superbowl è nelle corde. Valore: ****⁺

Atlanta Falcons – Finalisti tre anni fa, i Falcons ci riprovano. Con Matt Ryan dietro al centro, Julio Jones ad acchiappare anche le mosche e Devonta Freeman a scartare gli avversari come birilli, sognare non è proibito. L'incognita è rappresentata dalla linea d'attacco, non impeccabile in pre-season. Valore: ***⁺

Carolina Panthers – Di gambe le Pantere ne hanno, eccome. Oltre a quelle di Cam Newton (QB), miglior “dual threat” della Lega, ci sono pure quelle di Christian McCaffrey (1'098 yarde e 7 TD un anno fa), runner bianco (una mosca... bianca) al terzo anno di esperienza. In difesa da segnalare gli arrivi di Bruce Irvin (DE) e Eric Reid (San Francisco), ma non ci sarà più Julius Pepper (iconico DE, da quest'anno in pensione). Valore: ***⁺

Tampa Bay Buccaneers – Jameis Winston era considerato come uno dei QB del futuro, ma in quattro anni non è mai riuscito a sfondare, nonostante l'indubbio talento. I ricevitori sono di valore, in particolare Mike Evans. Tra gli arrivi difensivi, quello di Ndamukong Suh (DT), ma Jason Pierre Paul sarà assente almeno un mese per un infortunio stradale. Valore: **

Los Angeles Rams – Attacco stellare un anno fa in regular season, ma poi tenuto a secco da New England al Superbowl, i Rams contano di prendersi la rivincita. Occhi puntati su Todd Gurley (RB), per capire se l'infortunio che ne aveva limitato il rendimento negli ultimi playoff, è stato riassorbito. I ricevitori a disposizione di Jared Goff sono stellari: Jared Cook, Robert Woods e Cooper Kupp. In difesa domina su tutti Aaron Donald (DT), ma vanno citati pure gli arrivi di Eric Weddle (S) e Clay Matthews (LB). L'anello è a portata di mano. Valore: *****

Seattle Seahwks – La difesa non ha più nulla a che fare con la Legion of Boom che aveva portato alla vittoria del Superbowl nel 2015, ma è comunque di livello e l'arrivo di Clowney potrebbe rivitalizzarla. Le corse, molto importanti nel gioco di Seattle, saranno affidate a Chris Carson e anche a Russell Wilson (QB), uno che con le gambe sa improvvisare molto bene. I playoff non sono affatto una chimera. Valore: ****

San Francisco 49.ers – L'arrivo di Nick Bose (DE) quale seconda scelta assoluta dell'ultimo draft dovrebbe garantire qualità a una difesa buona, ma per i playoff rischia di non bastare, perché l'attacco latita. Jimmy Garoppolo è un buon QB, ma è reduce dalla rottura del crociato: nella Baia sperano possa essere aiutato dall'arrivo di Tevin Coleman (RB, da Atlanta). Anche in questo caso, la ricostruzione richiede tempo. Valore: **⁺

Arizona Cardinals – Gli occhi sono tutti puntati su Kyler Murray, prima scelta assoluta dell'ultimo draft. Il suo arrivo ha spinto la dirigenza a liberarsi di Josh Rosen (decima scelta assoluta un anno fa), spedito a Miami. Murray è giovane, ma ha talento: ad aiutarlo ci saranno ricevitori di grande esperienza quali Larry Fritzgerald e Michael Crabtree. La squadra si sta ricostruendo, ma l'arrivo di Murray non basta a farne un buon gruppo. Gli analisti la vedono sul fondo della classifica in compagnia di Miami, Cincinnati e NY Giants.  Valore: *⁺

Il programma della prima giornata

Oggi: Chicago - Green Bay. Domenica: Carolina - LA Rams. Philadelphia - Washington. NY Jets - Buffalo. Minnesota - Atlanta. Miami - Baltimore. Jacksonville - Kansas City. Cleveland - Tennessee. LA Chargers - Indianapolis. Seattle - Cincinnati. Tampa Bay - San Francisco. Dallas - NY Giants. Arizona . Detroit. New England - Pittsburgh. Lunedì: New Orleans - Houston. Oakland - Denver

Potrebbe interessarti anche
Tags
new
anni
difesa
numero
attacco
football
arrivo
lega
stagione
ultimo
© Regiopress, All rights reserved