Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
23 ore

Pesca a Brissago, un divieto...vietato

Effetto sospensivo al ricorso contro una delle bandite di pesca con reti. Il fallimento del Chiasso, arriva Sanremo e la Formica Rossa morde sull’Ucraina
Newsletter
1 gior

Una Torre che avvicina... straordinariamente Lugano a Friborgo

Dalla manifestazione in riva al Ceresio alla Giornata della memoria. Ma nell’edizione odierna spazio anche alla politica (di milizia)
Newsletter
2 gior

Lugano e cultura alternativa, fra proposte e chiusure (poche)

I gruppi del legislativo cittadino si esprimono sul tema. Su laRegione di oggi, spazio anche alla ciclopista Grigioni-Ticino e l’affaire Aim a Mendrisio
Newsletter
3 gior

‘Esserci’, le prime impronte di Timbal alla Rsi

Su laRegione l’intervista al direttore Rsi, il Ticino con i salari più bassi della Svizzera, le difficoltà economiche degli avannotti e lo sportwashing
Newsletter
4 gior

Psicoterapeuti in formazione e LaMal, qualcosa non va

Dalle zone grigie delle nuove norme all’‘affaire’ Ail a Mendrisio. E ancora: case per anziani, elezioni cantonali 2023 e due donne... fuori dal comune.
Newsletter
5 gior

Sirica: ‘Su Unitas si faccia chiarezza al più presto’

Nell’edizione odierna anche l’aggregazione in alta Mesolcina, il rinnovo delle funivie centovalline e la nuova docu-serie incentrata sul mondo del tennis
Newsletter
1 sett

L’alto Ticino strizza sempre più l’occhio ai camper

Dalle aree di sosta attrezzate al ‘caso Unitas’. Nel giornale di oggi però spazio anche all’ex Albergo Eden di Paradiso e alla morte di David Crosby
Newsletter
1 sett

A Lugano si riaccende il dibattito sul destino dell’ex Macello

Per uno degli argomenti chiave sulle sponde del Ceresio spunta un’ipotesi... Straordinaria. Parliamo di sentenze e trasparenza, turismo moesano e razzismo
23.11.2022 - 05:30

Sotto il tendone del Knie: la magia del circo torna in Ticino

Il nostro viaggio in anteprima al circo. E poi un bilancio critico dei primi giorni di Qatar2022, ‘Gloria’ che approda a Lugano e un film su Santa Chiara

sotto-il-tendone-del-knie-la-magia-del-circo-torna-in-ticino

La magia del Knie torna in Ticino. In attesa della ‘prima’ in riva al Ceresio della tournée 2022, che farà tappa a Lugano tra venerdì, 25 novembre, e domenica 4 dicembre con dieci spettacoli, a guidarci in una sorta di anteprima sotto il tendone, mentre tutt’attorno fervono i lavori per montare quello che diventerà un mini villaggio bianco-rosso-blu, è Ivan Knie, responsabile delle scuderie e dei cavalli.

Primo bilancio dei primi tre giorni dei Mondiali 2022 in Qatar con poche luci e tante ombre: dalla pessima figura rimediata dalla Nazionale di casa, passando per il divieto di vendere alcool e per le minacce della Fifa per chi indossasse in campo una fascia arcobaleno in favore dei diritti Lgbtq+ negati da Doha, emerge la sensazione di una realtà artefatta costruita in Qatar nei giorni del Mondiale ad unico beneficio del business del pallone.

A Maggia il Municipio propone al legislativo di ridurre a 30 km/h la velocità nelle strade dei nuclei abitati e nelle zone residenziali: lo scopo è a creare strade sane, godibili, sicure, facendole diventare il cuore delle comunità, evitando allo stesso tempo potenziali rischi.

"Gloria": da "Flashdance" passando per Scorsese fino all’uso (non gradito) da parte di Donald Trump durante i giorni dell’assalto a Capitol Hill, il brano di Umberto Tozzi accompagna l’immaginario musical-popolare italiano e internazionale (grazie alla cover di Laura Branigan) fin dal 1979. E ora dà il nome al tour celebrativo ‘Gloria Forever’ del cantautore italiano, che dopo aver sconfitto un tumore arriva a Lugano, Palacongressi, il primo dicembre alle 20.30.

Era diciottenne, Santa Chiara, quando, ispirata dalle idee di quello che sarà San Francesco (anch’egli assisano), nel 1211 lascia la nobile casa paterna per vivere in estrema povertà e semplicità, secondo ciò che racconta il Vangelo, per poi essere canonizzata da Alessandro IV nel 1255, due anni dopo la sua morte. A raccontare Chiara prima di Santa Chiara è il lungometraggio storico-drammatico ‘Chiara’ (2022) della regista e sceneggiatrice Susanna Nicchiarelli, proiettato a Castellinaria nella sezione ‘Fuori concorso’ ieri sera (martedì 22 novembre). Sulle pagine de LaRegione l’intervista all’attrice ventenne Margherita Mazzucco, che ha vestito panni duecenteschi e interpretato la Santa umbra.

Leggi anche:

La magia del Knie pronta a incantare Lugano e il Ticino

La realtà artefatta del Qatar

Maggia, negli abitati la velocità scenderà a 30 km/h

Umberto Tozzi, fu vera ‘Gloria’

Umberto Tozzi, fu vera ‘Gloria’

Margherita è Chiara, santa femminista

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved