mafia-cosa-resta-a-30-anni-dall-uccisione-di-falcone
Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
5 ore

Il summit di Lugano sarà una conferenza ‘solidale’

Lo sostiene l’ambasciatore ucraino a Berna. Nell’edizione odierna pure la Corte Suprema che è in noi e il memorabile incontro Italia-Brasile di 40 anni fa
Newsletter
2 gior

Quarta dose per viaggiare? ‘Disponibile a pagamento’

Su laRegione di oggi: visita del Consiglio federale in Ticino, caro benzina e aviazione leggera, scuole elementari di Riva San Vitale e JazzAscona
Newsletter
3 gior

‘Assegni alle famiglie più solidali degli sgravi benzina’

Su laRegione di oggi: inflazione, Conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina, scuole a Breggia e Tour de France
Newsletter
4 gior

Dadò e Aldi chiedono una ‘Corte dei conti’ anche in Ticino

Su laRegione oggi: annunci di lavoro per una babysitter formato Wonder Woman; il nuovo porto di Riva San Vitale; Gaetano Berardi e Sean Ardoin
Newsletter
6 gior

Sui grandi predatori, c’è chi chiede più soldi e chi meno lupi

Su laRegione oggi: chiesto un credito per misure contro il predatore; viaggio nelle piscine del Sottoceneri; Tommasi e la Fatal Verona; Storie mondiali
Newsletter
1 sett

E se Cenerentola avesse avuto un’app?

Oggi su laRegione: il rilancio di Chiasso, la superficie insidiosa di Wimbledon, il primo romanzo storico di Mattia Bertoldi e il commento di Aldo Sofia
Newsletter
1 sett

Venticinque anni fa, morsi alle orecchie e magie a Hogwarts

Su laRegione oggi: Speziali sulle imposte di circolazione; la scissione M5S; Monteceneri e risparmio idrico; Tyson vs. Holyfield; 25 anni di Harry Potter
23.05.2022 - 05:30

Mafia, cosa resta a 30 anni dall’uccisione di Falcone

laRegione di oggi dedica un’analisi da Palermo sulla strage di Capaci. Cervelli: a volte tornano, ampio spazio alle eccellenze che decidono di restare

Oggi laRegione, a trent’anni dall’uccisione del giudice antimafia, Giovanni Falcone, propone un approfondimento da Palermo sulla strage di Capaci. Era il 23 maggio 1992. Restano l’orgoglio e le ferite di chi ha lottato per la verità. I nomi, le responsabilità, le vittime, i colpevoli. A firma di Madeleine Rossi un’ampia restrospettiva sulla strage di mafia.

Un altro approfondimento, a firma di Simonetta Caratti, ci conduce tra i laboratori del canton Ticino, con le storie di ricercatori rientrati o arrivati in Ticino. Biomedicina, oncologia e facoltà di medicina stanno calamitando nuovi talenti. Insomma, si tratta di cervelli, di eccellenze che decidono di restare nel nostro Cantone. Cifre e testimonianze di medici spiegano i motivi per cui numerosi scienziati hanno deciso di non lavorare oltre oceano e di scegliere una carriera lavorativa in Ticino.

E in tema di trend nei campeggi, Moreno Invernizzi traccia il bilancio sul settore: l’anno scorso si sono registrati oltre un milione e mezzo di pernottamenti. Di più. Ora, secondo le analisi, si tornerà ai livelli pre Covid. L’inizio della stagione è già incoraggiante. Tra gli obiettivi – dichiara Simone Patelli, presidente dell’Associazione Ticino Campeggi e, dal gennaio 2021, pure di Ticino Turismo – c’è quello di recuperare i turisti tedeschi e olandesi.

Nel Bellinzonese, Marino Molinaro, fa il punto con l’intervista alla sindaca di Sant’Antonino, Simona Zinniker, sulla viabilità a dieci anni dal dimezzamento dell’area di vendita massima. È infatti trascorso un decennio da quando Sant’Antonino e Cadenazzo annunciavano il loro impegno nel migliorare l’assetto viario della vasta zona commerciale e produttiva condivisa caratterizzata da un intenso traffico veicolare di clienti, lavoratori e fornitori.

Il commento in prima pagina è affidato ad Aldo Sofia. Titolo: Putin e l’arma della grande fame. «Da che mondo è mondo, da che guerra è guerra, l’arma della fame è sempre stata utilizzata per stroncare la resistenza del nemico» è l’incipit dell’analisi sull’invasione della Russia in Ucraina, tuttora in atto.

Buona lettura

Leggi anche:

‘La mafia li uccideva, poi rubava le loro parole’

‘Noi ricercatori puntiamo sul Ticino perché...’

Campeggi, nel 2021 il boom, ora il rientro nei ranghi

Strade e centri commerciali: cosa si è fatto e cosa manca

Putin e l’arma della grande fame

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cervelli eccellenze falcone laregione mafia palermo prima pagina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved