Empoli
0
Udinese
0
1. tempo
(0-0)
affittare-i-rustici-si-certo-ma-con-la-lex-weber-di-mezzo
Iscriviti alla newsletter
Ogni giorno la redazione seleziona le notizie che compongono la nostra newsletters.
Per riceverla tramite email, iscriviti, l'invio è gratuito
ULTIME NOTIZIE Newsletter
Newsletter
29.09.2021 - 05:300
Aggiornamento : 19:15

Affittare i rustici? Sì, certo. Ma con la Lex Weber di mezzo...

Intanto, a livello politico, si fa strada una mozione che chiede un ‘Mister demografia’. Ma non solo, perché a Lugano sul rogo del White il processo è vicino

a cura de laRegione

Nell’Alto Ticino la voglia di affittare i rustici si scontra con la Lex Weber, una legge federale che in alcuni casi frena chi vorrebbe ristrutturare e locare. Con il paradosso che, votata con un obiettivo nobile, porti a creare risultati contrari alla stessa preservazione del territorio, lasciando talvolta sul terreno rustici malandati e inutilizzati.

Il calo demografico continua a preoccupare la politica, e dopo Ppd e Ps anche il Plr si muove. Dando il via a una mozione aperta a tutti i partiti che chiede di istituire la figura di ‘Mister demografia’, una figura di coordinamento, raccordo e che porti spunti concreti su come indirizzare certe politiche per frenare l’emorragia che colpisce da troppo tempo il Ticino.

A Lugano si prospetta un maxiprocesso per il rogo al White, il negozio dato alle fiamme lo scorso 12 febbraio. La procuratrice pubblica Margherita Lanzillo è infatti prossima a chiudere l’indagine, e tra i reati contemplati dall’inchiesta sui cinque indagati figurano incendio intenzionale e tentata truffa.

Ci spostiamo in Bassa Mesolcina, dove il sindaco di Grono Samuele Censi è soddisfatto per il sostegno netto ricevuto domenica dalla popolazione alla ciclopista intercomunale che dal prossimo anno attraverserà San Vittore, Roveredo e, appunto, Grono. E guarda oltre, cioè a una maggior collaborazione tra i Comuni. E sulle possibili fusioni…

Il commento non può che riguardare la notizia principale di ieri, cioè il leggero calo dei premi di cassa malati previsto per l’anno prossimo, anche in Ticino. Dopo tanti anni col segno più, il direttore Daniel Ritzer lo reputa “un pareggio che vale quasi una vittoria”, considerando che è una partita che si gioca con una delle corporazioni più potenti della Confederazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved