BENCIC B. (SUI)
0
ANISIMOVA A. (USA)
2
fine
(2-6 : 5-7)
premio-medio-di-cassa-malati-giu-dello-0-2-nel-2022
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
14 ore

Lacune nel registro di Swisstransplant, Mister dati al lavoro

Possibili violazioni delle norme sulla privacy e dei requisiti di sicurezza. Adrian Lobsiger vuole vederci chiaro dopo le rivelazioni di ‘Kassensturz’
Svizzera
14 ore

Lupo in Svizzera, ‘consentire l’uccisione preventiva’

Anche la competente commissione del Consiglio degli Stati vuole poter regolare i branchi sul modello di quanto già avviene per lo stambecco
Svizzera
17 ore

Cade da un ponte di carico: un ferito a Thusis

L’uomo, un camionista 58enne, stava scaricando una turbina da neve quando ha perso l’equilibrio
Svizzera
18 ore

‘La regola delle 2G? È una restrizione ancora giustificata’

Virginie Masserey fa il punto alla situazione della pandemia in Svizzera. Infezioni ad alto livello ma stabili
Svizzera
19 ore

Coronavirus, in 24 ore 29’142 nuovi casi in Svizzera

Eseguiti 76’619 test. In crescita il numero di persone ospedalizzate (+125) e quello dei decessi (+14)
Svizzera
22 ore

Oltre duecento milioni di pacchi in un anno per la Posta

Più pacchi e meno lettere nel 2021 per il gigante giallo: il trend prosegue. Creati 809 impieghi con la nuova unità logistica
Svizzera
22 ore

Terriccio prende fuoco: principio d’incendio a Ruschein

A domare le fiamme sono stati i residenti del condominio. Polizia cantonale al lavoro per stabilire le cause del rogo
Svizzera
22 ore

Vendite per 13,25 milioni: fatturato record per Caritas

Künzler: ‘Ma la sfida resta quella di alleggerire il più possibile il budget delle persone con difficoltà finanziarie’
Svizzera
23 ore

Tavolino Magico, distribuite 5’182 tonnellate di alimenti

Contro il ‘food waste’, cifre in aumento del 14 per cento rispetto al 2019. Aiutate oltre 21mila persone in difficoltà
Svizzera
23 ore

Scarsa efficacia protettiva: mascherina ritirata dal mercato

La Suva richiama per conto della Procurement Corp Ag il dispositivo di protezione N95/Ffp2 della marca ‘Zg’
Svizzera
1 gior

I Cantoni sostengono proroga ‘2G’, ma solo fino a fine febbraio

Consultazione sulle misure del Consiglio federale: sì alla riduzione della durata del certificato sanitario, no all’insegnamento terziario a distanza
Svizzera
1 gior

Vent’anni di prigione per l’assassino di Yverdon

Un giovane, oggi ventiduenne, riconosciuto colpevole di avere ucciso un ventunenne con un colpo alla testa, per questioni di droga
Svizzera
1 gior

In Svizzera più contagi ma ricoveri stabili e meno decessi

Continua a scendere il tasso di riproduzione del virus, oggi a 1,12. Rispetto a lunedì scorso, circa 4’000 casi in più ma stesso numero di ricoveri
Svizzera
1 gior

Scuola reclute invernale al via tra severe misure di protezione

Parte dei militi verrà istruita da casa nelle prime 3 settimane. L’entrata in servizio è preceduta da un test Covid. Aumenta la quota di donne
28.09.2021 - 14:140
Aggiornamento : 18:08

Premio medio di cassa malati giù dello 0,2% nel 2022

L’Ufsp ha annunciato i premi medi mensili dell’assicurazione malattia. La riduzione in Ticino sarà dello 0,1%

Il premio medio mensile dell’assicurazione malattia scenderà dello 0,2% nel 2022 e ammonterà a 315,30 franchi. Lo ha annunciato oggi l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). A seconda del cantone, l’evoluzione è compresa tra il -2,1% e il +1,4%: in Ticino vi sarà un leggero ritocco verso il basso (-0,1%).

“Si tratta del primo calo dal 2008", ha sottolineato in conferenza stampa a Berna il ministro della sanità Alain Berset. "È un’ottima notizia per le famiglie”, ha aggiunto con soddisfazione il consigliere federale. Nell’ultimo decennio, i premi erano aumentati in media del 2,4% all’anno.

Calo in ogni fascia d’età

Passando in rassegna le diverse classi d’età, il premio medio per gli adulti (dai 26 anni, 373,80 franchi) e per i giovani adulti (19-25, 263,80 franchi) scenderà rispettivamente dello 0,3 e dell’1%, ha spiegato la direttrice dell’UFSP Anne Lévy, a sua volta presente all’incontro odierno con i media. Quello per i bambini (0-18) diminuirà dello 0,3% a 99,60 franchi.

Le proiezioni mostrano inoltre un abbassamento del premio medio in oltre la metà dei Cantoni, tra cui, come detto, il Ticino. Il ribasso più pronunciato è quello di Basilea Città (-2,1%), seguito da Ginevra (-1,5%) e Grigioni (-0,9%). Dovranno invece fare i conti con gli incrementi più marcati in termini percentuali i cittadini di Obvaldo (+1,4%), Glarona (+1,1%) e Nidvaldo (+0,9%).

Calcoli più precisi

Stando a Berset, “gli assicuratori hanno fatto calcoli più precisi”: la diminuzione dei premi si giustifica con una fissazione degli stessi effettuata riducendo al massimo i margini di calcolo in funzione delle stime dei costi per il 2022.

Questo risultato ottenuto è anche merito degli “sforzi ripetuti” profusi dal governo, si è rallegrato il friburghese. In particolare, a rivelarsi efficace è stata la revisione dell’ordinanza sulla vigilanza sull’assicurazione malattie (OVAMal), entrata in vigore in giugno. Essa consente agli assicuratori di ricorrere più facilmente alle riduzioni volontarie delle riserve e li incentiva a stabilire i premi limitando i margini di calcolo.

Riguardo proprio alla riduzione volontaria delle riserve, Berset ha precisato come per l’anno prossimo l’UFSP abbia approvato a questa voce un ammontare di 380 milioni di franchi (28 milioni nel 2021). Tale importo è pari a un calo dell’1,2% del premio medio (-0,1% quest’anno).

Ancora 12,4 miliardi di riserve

In totale, le diminuzioni combinate - quella del premio medio e quella delle riserve - si traducono in un onere meno elevato (-1,3%) sul bilancio delle economie domestiche per il 2022. “Non è una flessione forzata a cui seguirà un’esplosione futura”, ha garantito Berset, che ha parlato dell’intenzione di “stabilizzare la situazione” nonostante la pandemia, il cui impatto preciso sui costi sanitari, in assenza di dati sufficienti, rimane per ora ignoto.

Quello che si sa è che le riserve a disposizione degli assicuratori sono ancora notevoli e supereranno i 12,4 miliardi di franchi. Il Consiglio federale ritiene pertanto possibile e necessario protrarre le riduzioni nei prossimi anni. L’UFSP ha inoltre approvato una somma di 134 milioni destinata a compensare i premi pagati in eccesso. Alcune casse malati riverseranno tale importo nel 2021.

Per il futuro, contenere i costi sanitari sarà una delle priorità del governo. A causa dell’evoluzione demografica e del progresso tecnico, essi tenderanno a salire, ma l’esecutivo si è posto l’obiettivo di limitarne l’incremento a quanto giustificabile dal punto di vista medico. Servono quindi delle riforme: la prima serie di misure è in fase di discussione in Parlamento, mentre il Consiglio federale sta elaborando la seconda. Il potenziale risparmio è stimato in svariate centinaia di milioni di franchi.

Cambio assicurazione

Per quel che concerne invece l’attualità più stretta, gli assicuratori hanno tempo sino a fine ottobre per informare i loro clienti circa l’importo dei premi per l’anno successivo, ricorda in una nota il Dipartimento federale dell’interno (DFI). In seguito, sino a fine novembre gli assicurati possono disdire l’assicurazione malattia di base oppure optare per un’altra forma assicurativa. Affinché la rescissione sia accettata, bisogna fornire una copia del nuovo contratto.

Il portale www.priminfo.ch mette a disposizione un calcolatore dei premi, nel quale figurano quelli approvati dall’UFSP per il 2022. Il sito riporta tutti gli assicuratori malattie. Gli assicurati possono selezionare i premi secondo l’importo, calcolando così il potenziale di risparmio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved