hamdam-il-tinder-islamico-contro-le-influenze-straniere
Per facilitare 'matrimoni duraturi e consapevoli' (Keystone)
Curiosità
13.07.2021 - 15:010
Aggiornamento : 15:17

Hamdam, il Tinder islamico contro le 'influenze straniere'

'La famiglia è nel mirino di attacchi del Demonio', dicono i promotori della prima app rivolta ai giovani non ancora sposati approvata dalla Repubblica islamica

Una app di incontri nel rispetto del diritto islamico per facilitare "matrimoni duraturi e consapevoli" in Iran. A lanciare il servizio Hamdam (compagna/compagno in persiano), prima piattaforma del genere rivolta ai giovani non ancora sposati e ufficialmente approvata dalla Repubblica islamica, è l'Organizzazione per la propaganda islamica. Lo ha riferito alla tv di Stato il capo della polizia per la cybersicurezza, colonnello Ali-Mohammad Rajabi, sottolineando che tutte le altre app analoghe straniere, come Tinder, sono illegali in Iran.

“La famiglia è nel mirino di attacchi del Demonio”, hanno dichiarato i promotori di Hamdam, spiegando che si tratta di un tentativo di contrastare l'influenza dei valori stranieri. Prima di poter creare un account che permette di entrare in contatto con i potenziali partner, gli utenti devono sottoporsi a un “test psicologico”. In caso di compatibilità, la stessa app mette “in contatto le famiglie, in presenza di consulenti”, e assicura di “accompagnare” le future coppie per i primi quattro anni di matrimonio.

Le autorità iraniane, compresa la Guida suprema Ali Khamenei, lanciano da tempo l'allarme sull'aumento dell'età degli sposi al momento delle nozze e sul calo delle nascite.

© Regiopress, All rights reserved