01.03.2021 - 11:28
Aggiornamento: 12:58

I cani di Lady Gaga ritrovati sani e salvi

Anche Ryan Fischer, il dog-walker che mercoledì sera era rimasto vittima del sequestro a mano armata, si sta riprendendo in ospedale

Ats, a cura de laRegione
i-cani-di-lady-gaga-ritrovati-sani-e-salvi
Ritratto di popstar con cane (Keystone)

I due bulldog di Lady Gaga sono di nuovo a casa. Gustav e Koji stanno bene e la loro padrona, a Roma sul set del nuovo film di Ridley Scott sull'omicidio di Maurizio Gucci, è scoppiata a piangere dalla gioia. Anche Ryan Fischer, il dog-walker che mercoledì sera era rimasto vittima del sequestro a mano armata, si sta riprendendo in ospedale. I cani sono stati portati a un commissariato di polizia a Los Angeles da una donna che non è stata identificata "per proteggere la sua sicurezza e perché le indagini sono ancora in corso". Neanche il luogo del ritrovamento è stato indicato. I sequestratori, che mercoledì sera avevano aggredito Fischer e rubato i cani sono ancora latitanti. Da Roma, dove l'aveva raggiunta la notizia, Gaga aveva subito offerto 500mila dollari a chi avesse ritrovato due dei suoi adorati "pets". I rapitori non erano riusciti a mettere le mani su un terzo bulldog, Miss Asia, che la polizia, accorsa sul luogo del delitto, aveva consegnato a una guardia del corpo della popstar.

Lady Gaga era appena arrivata a Roma per recitare nella parte di Patrizia Reggiani, moglie e mandante dell'assassinio Gucci, quando aveva appreso del rapimento: "Ryan, hai rischiato la vita per la nostra famiglia. Sarai per sempre un eroe", ha scritto su Instagram, mentre suo padre Joe, dicendosi sollevato per il ritrovamento dei cani, ha chiesto che gli aggressori siano arrestati e incriminati per il tentato omicidio del dog-walker. Fischer lavora con Gaga da anni: vive nella zona dov'è avvenuto il sequestro. "Adora i suoi cani. Letteralmente, era pronto a prendersi una pallottola per difenderli", ha dichiarato un amico, Steve Lazarof, alla Cbs dopo la sparatoria.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved