lo-yoga-strumento-di-riabilitazione-per-i-detenuti
ULTIME NOTIZIE Curiosità
Curiosità
16 ore

La California rischia di rimanere senza il bacon

Una nuova norma sul benessere degli animali rischia di provocare una penuria di pancetta
Curiosità
1 gior

Maltempo, il luglio più piovoso dall'inizio dei rilevamenti

Il record spetta a Robièi, in alta Val Bavona, con 593 litri per metro quadro. Visp è stato il luogo più secco, con soli 99 litri di pioggia
Curiosità
4 gior

Dopo cinquant'anni le lattine Campbell's hanno un nuovo look

Famosi anche per il dipinto di Andy Warhol Campbell's Soup Cans, gli conici barattoli tornano con alcune modifiche
Curiosità
6 gior

Ticino e Grigioni più simpatici, meno amata Ginevra

I due cantoni meridionali spiccano al primo e secondo posto dell'originale sondaggio promosso dal portale Moneyland.ch
Curiosità
6 gior

Fa volare drone sul Colosseo, denunciato turista

Un turista delle Mauritius è stato fermato dalla polizia locale per aver violato il divieto di sorvolo in vigore a Roma
Curiosità
1 sett

Leopardo delle nevi dello zoo di San Diego positivo al Covid-19

Ramil, 9 anni, aveva iniziato ad avere un po' di raffreddore giovedì. Non presenta altri sintomi, ma gli addetti dello zoo non sanno ome sia stato contagiato.
Curiosità
1 sett

Parrucchieri 'green' usano capelli per pulire gli oceani

Secondo gli esperti, un chilogrammo di capelli assorbe fino a 8 litri di petrolio. L'iniziativa di un collettivo ambientalista inglese.
Curiosità
1 sett

Londra, Lupin è donna: rubati diamanti per 5 milioni di euro

Con grande abilità, una 55enne li ha sottratti a una gioielleria di lusso nel pieno centro della capitale scambiandoli con alcuni sassolini.
Curiosità
1 sett

Una petizione inglese per rigiocare Italia-Inghilterra

Su change.org l'hanno firmata in circa 150mila. Si raccolgono anche fondi per donare alla nazionale di casa una replica della coppa persa ai rigori
Curiosità
1 sett

Pornhub spiega Botticelli e gli Uffizi minacciano di fare causa

Dipinti e sculture erotiche ospitati da sei musei d'arte del mondo in mostra sul sito. Testimonial è Cicciolina (in una pronuncia inglese da vietato ai minori...)
Curiosità
2 sett

LeBron James ‘batte’ Zidane e soffia il record a Obama

La maglietta indossata dalla stella del basket nella sua prima apparizione sulla copertina di Sports Illustrated battuta all'asta per 108'800 dollari
Curiosità
2 sett

Attraversa a nuoto il Lemano in meno di 20 ore, è record

Lo ha stabilito un 24enne vodese. Nonostante forti dolori muscolari e alcuni momenti di panico, ha dichiarato di essersi divertito molto
Curiosità
2 sett

Ricompare l'abito di Dorothy nel Mago di Oz

Era nascosto in una busta sopra un mucchio di scatole in un dipartimento della Catholic University of America, a Washington DC.
Curiosità
13.10.2019 - 12:380

Lo yoga, strumento di riabilitazione per i detenuti

La disciplina è in grado di migliorare l’umore e lo stato di salute mentale e fisica in cella, riducendo la propensione a comportamenti antisociali.

La pratica dello yoga applicata alle carceri. In occasione della Giornata Internazionale dell'Educazione in Carcere, il 13 ottobre, da uno studio emerge che fare yoga è uno strumento ideale per la riabilitazione fisica e mentale dei detenuti: la disciplina infatti è in grado di migliorare l’umore e lo stato di salute mentale in cella, ridurre la propensione a comportamenti aggressivi e antisociali dei carcerati e di far calare il tasso di recidiva. Il percorso che i detenuti devono affrontare per avere nuovi contatti con l’ambiente esterno ed essere reinseriti nella società è alle volte lungo e tortuoso anche per via di numerosi problemi psicologici. Basti pensare che secondo i dati del Ministero della Salute il 40% dei reclusi soffre di disturbi psichici, causati da forme di dipendenza da sostanze, problemi nevrotici e di adattamento. In una ricerca della Oxford University e rilanciata dalla BBC, sessioni prolungate di yoga in carcere aiutano a migliorare lo stato di salute mentale dei detenuti, alleviando i livelli di ansia e depressione, e portano a un calo della recidiva. Pratica che potrebbe tornare utile alle oltre 50mila persone che affollano le carceri italiane, secondo i dati ISTAT, e al 68% di coloro che tendono nuovamente a finire tra le sbarre ripetendo gli stessi errori. Ma non è tutto, perché da una ricerca della Washington State University e pubblicata su Science Daily praticare yoga in carcere aiuta i detenuti nel creare relazioni più sane con i compagni di cella, aumenta la loro sensazione di autostima e riduce la propensione a comportamenti aggressivi e antisociali.

“La pratica dello yoga può essere un valido aiuto per compensare i numerosi problemi psicofisici generati dalla carcerazione. Molto spesso si crea un circolo vizioso che nel tempo può solo aggravarsi ed è per questo che l’apprendimento di una corretta respirazione può mitigare disturbi fisici e stati di tensione crescente – spiega Andrea Di Terlizzi, fondatore di Inner Innovation Project, tra i massimi esperti in Italia di Yoga e scienze antiche – La mia personale esperienza nel carcere di San Vittore a Milano e in quello di Cremona, risalente agli anni ’80 è che l’azione riabilitativa dello Yoga non dipende unicamente dall’efficacia della disciplina trasmessa ma soprattutto dall’esperienza di chi la comunica e, nel caso dei detenuti, e dalle sue capacità empatiche nello stabilire con loro il giusto rapporto”.

Ma non è tutto, perché alcuni esercizi di yoga, armonizzati con tecniche respiratorie e di concentrazione mentale, consentono la sperimentazione di uno stato di equilibrio nervoso che si riflette sulla percezione generale del carcerato, fornendogli una diversa condizione di calma e autocontrollo. Le sessioni di yoga possono risultare utili anche agli operatori nelle carceri, spesso sottoposti a un grave peso psicologico dovuto al loro lavoro: da un’indagine britannica condotta in un carcere di Manchester e pubblicata su The Telegraph è emerso che oltre 60 addetti dello staff hanno migliorato la propria condizione di salute fisica e mentale grazie a questa disciplina.

L’utilizzo positivo dello yoga come strumento di riabilitazione per i detenuti è un pensiero condiviso dalla dottoressa Amy Bilderbeck del dipartimento di psichiatria e psicologia alla Oxford University, che ha dichiarato alla BBC: “I nostri ricercatori hanno individuato come i detenuti sottoposti a una sessione intensiva di 10 settimane di yoga hanno migliorato notevolmente le loro condizioni di salute mentale, risultando più inclini alla partecipazione di attività educative rispetto a coloro che continuavano la solita routine. Più della metà dei carcerati adulti torna dietro le sbarre dopo un anno ripetendo gli errori del passato. Per questo motivo sensibilizzare le carceri nell’utilizzo di sedute di yoga e meditazione diventa un monito fondamentale per ridurre il tasso di recidiva e aiutare i detenuti nel loro percorso di riabilitazione all’interno della società”.

Ecco infine i 10 benefici dello yoga come strumento di riabilitazione dei detenuti emersi dalle ricerche:

• Riduce la propensione a comportamenti aggressivi e antisociali
• Allevia i livelli di ansia e depressione
• Favorisce lo sviluppo di autodisciplina e concentrazione
• Aiuta i detenuti a essere meno impulsivi e a intraprendere attività educative
• Aumenta la sensazione di autostima
• Porta i detenuti a essere meno inclini all’abuso di sostanze stupefacenti
• Aiuta a dormire meglio
• Fa calare il tasso di recidiva
• Favorisce la socializzazione e permette di creare relazioni più sane con i compagni di cella
• Potenzia la consapevolezza di sé e aiuta a prendere coscienza del crimine commesso

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved