SC Kriens
1
Vaduz
0
fine
(1-0)
Young Boys
1
Servette
1
fine
(1-1)
Zurigo
0
Lugano
4
fine
(0-3)
SC Kriens
CHALLENGE LEAGUE
1 - 0
fine
1-0
Vaduz
1-0
1-0 HOXHA PREZART
45'
 
 
45' 1-0 HOXHA PREZART
Venue: Ground Stadion Kleinfeld, Kriens.
Turf: Natural.
Capacity: 5,360 (540 seated).
Ultimo aggiornamento: 21.07.2019 18:38
Young Boys
SUPER LEAGUE
1 - 1
fine
1-1
Servette
1-1
1-0 NGAMALEU MOUMI
5'
 
 
 
 
29'
KONE KORO
 
 
31'
1-1 WUTHRICH SEBASTIEN
 
 
40'
GONCALVES MICHAEL
HOARAU GUILLAUME
75'
 
 
5' 1-0 NGAMALEU MOUMI
KONE KORO 29'
WUTHRICH SEBASTIEN 1-1 31'
GONCALVES MICHAEL 40'
75' HOARAU GUILLAUME
Venue: Stade de Suisse.
Turf: Artificial (Polytan LigaTurf RS Pro CoolPlus) Capacity: 31,789.
History: 55W-37D-64W.
Goals: 269-279.
Age: 24,6-25,1.
Sidelined Players: YOUNG BOYS - Mohamed Camara (Bone inflammation), Christian Fassnacht (Groin), Sandro Lauper (Cruciate Ligament).
SERVETTE FC - Andrea Maccoppi (Knee), Robin Busset (Knee), Steven Lang (Cruciate Ligament).
Ultimo aggiornamento: 21.07.2019 18:38
Zurigo
SUPER LEAGUE
0 - 4
fine
0-3
Lugano
0-3
 
 
30'
0-1 MARIC MIJAT
 
 
37'
ARATORE MARCO
 
 
39'
0-2 ARATORE MARCO
 
 
44'
0-3 RODRIGUEZ FRANCISCO
 
 
64'
BAUMANN NOAM
ALIU IZER
76'
 
 
 
 
79'
0-4 VECSEI BALINT
MARIC MIJAT 0-1 30'
ARATORE MARCO 37'
ARATORE MARCO 0-2 39'
RODRIGUEZ FRANCISCO 0-3 44'
BAUMANN NOAM 64'
76' ALIU IZER
VECSEI BALINT 0-4 79'
Ultimo aggiornamento: 21.07.2019 18:38
Il viaggio dalla cittadina emiliana e Napoli durerà circa 37 ore (Ti-Press)
Curiosità
11.07.2019 - 19:370

Da Piacenza a Napoli senza spegnere la Vespa

Parte domani l'avventura per l'Italia di quasi ottocento chilometri di un gruppo di appassionati in sella all'iconica 'faro basso'

Quasi ottocento chilometri da percorrere in sella a una Vespa d'epoca, senza mai spegnere il motore. E' la sfida che partirà domani mattina dal centro storico di Piacenza, e che porterà dodici appassionati dell'iconica due ruote, nota come 'faro basso', a coprire la
distanza fra la cittadina emiliana e Napoli in circa 37 ore, attraversando lo stivale: 'Vedi Napoli e poi spegni'. Dodici super appassionati e intenditori giunti da Brescia, Treviso e Verona che si daranno il cambio anche di notte lungo il tragitto che attraverserà la Romagna e il centro Italia.

A capitanare questa impresa è un insegnante piacentino di 59 anni, Roberto Donati, noto collezionista e storico della Vespa creata fin dagli anni Cinquanta dalla Piaggio, e divenuta un simbolo dell'italianità, oltre che di un'epoca, quella della Dolce Vita. Le Vespa 'faro basso' del 1949 che parteciperanno sono tre e sono già state soprannominate 'le caravelle'. "Il senso di questo viaggio? L'amicizia e la fratellanza che unisce la nostra Italia sotto questo simbolo a due ruote di un'epoca fantastica per il Paese - spiega Donati - ma anche un invito a riscoprire il valore del gioco nelle nostre frenetiche vite quotidiane, scandite da impegni, telefonate, scadenze, bollette e problemi vari". "La nostra vita - dice Donati - scorre velocemente dentro un ingranaggio, eventi come questo sono una valvola di sfogo per riflettere sul fatto che l'Italia non va solo male. Grazie a questa forma di metallo abbiamo incontrato negli anni tanti appassionati, sono nate amicizie genuine. Questo veicolo iconico e italiano ha un'anima in grado di donare ancora il sorriso".

L'appuntamento per la partenza, in grande stile, è alle 9 dal sagrato del duomo di Piacenza: qui il vescovo Gianni Ambrosio darà la sua benedizione agli equipaggi e soprattutto alle 'vecchiette a due ruote' che verranno messe in moto alle 9 in punto e che verranno spente solo quando saranno arrivate a Napoli. "Qui - anticipa Donati andremo poi nella chiesa di Sant'Antonio a Posillipo per accendere una candela. Durante il nostro viaggio ci saranno tanti appassionati che sappiamo già ci attenderanno lungo il percorso, potendo anche seguire l'itinerario grazie a una diretta Facebook. Le nostre tre vespe hanno un cesto in legno dentro il quale, al nostro passaggio, la gente potrà gettare, rigorosamente al volo, i prodotti tipici di ogni regione che attraverseremo. Cibo e vino che alla fine condivideremo con tutti gli amici che ci attenderanno all'arrivo a Napoli".

Tags
napoli
vespa
appassionati
piacenza
italia
donati
anni
due ruote
ruote
epoca
© Regiopress, All rights reserved