porsche-911-gt3-touring-sensazioni-da-corsa
Offre un design estremamente ‘pulito’, eppure la GT3 con pacchetto Touring riesce a trasmettere immediatamente il suo Dna di razza pura
+2
ULTIME NOTIZIE Auto e moto
Auto e moto
3 gior

Kia Sportage HEV: sì, viaggiare

Il rinnovato Suv coinvolge per look e accoglienza, con prestazioni solide e consumi contenuti oltre a un inarrivabile rapporto qualità/prezzo
Auto e moto
2 sett

Opel Astra Plug-in Hybrid, brillantezza in relax

Vivace e godibile, si adatta a ogni umore offrendo un’accoglienza di qualità
Auto e moto
4 sett

Ford Mustang Mach-E GT: atto di forza

La crossover di punta si distingue per esuberanza e notevole dinamismo
Auto e moto
1 mese

Opel Astra, nuovo corso convincente

Tutta nuova, combina look espressivo a tecnologie e contenuti di sostanza
Auto e moto
1 mese

Yamaha XSR900, ottimo connubio tra passato e presente

Si presenta sempre ispirata agli anni 80 nelle linee, ma tecnicamente si evolve profondamente
Auto e moto
1 mese

Suzuki Vitara 1.5 Hybrid, l’elettrificazione avanza

Con la nuova soluzione di propulsione mista crescono economia d’uso e relax
Auto e moto
1 mese

Porsche Taycan GTS Sport Turismo, la via migliore

Aumenta lo spazio a bordo, ma sportività e dinamismo restano d’eccezione
test drive
1 mese

EV6, il nuovo mondo secondo Kia

L’espressivo crossover elettrico convince per tecnologie e ampia autonomia
Auto e moto
1 mese

Yamaha NEO’s un inizio elettrizzante

Il NEO’s di nuova generazione è il primo scooter a propulsione elettrica proposto da Yamaha
Auto e moto
1 mese

Porsche 911 Carrera GTS, così facile da amare

Coinvolge con il carattere deciso, ma sa essere altrettanto docile e versatile
Auto e moto
2 mesi

Seat Arona 1.5 TSI, comoda e godibile

Stile e accoglienza in crescita aggiungono sostanza al compatto crossover
Auto e moto
2 mesi

La trazione integrale Porsche: adatta per ogni uso

Dal circuito ai fondi innevati, la giusta motricità e il divertimento sono assicurati!
Auto e moto
2 mesi

Citroën C4, piacere di viaggiare

Il capace turbodiesel 1.5 sposa al meglio le doti di comfort della vettura
Auto e moto
3 mesi

Subaru Forester e-Boxer, solida compagna

Comoda, spaziosa ed equilibrata, spicca per i contenuti ispirati alla sostanza
11.05.2022 - 06:00
Aggiornamento: 16:59
di AS

Porsche 911 GT3 Touring, sensazioni da corsa

La ‘veste purista’ cela meccanica, guida e prestazioni fuori dell’ordinario

Sembra quasi una 911 normale, ma non lo è. Già visivamente, nonostante l’estrema pulizia delle linee – prive di ali fisse –, la GT3 dotata del pacchetto Touring riesce in effetti a convogliare l’attenzione in modo diverso dalle altre "nove-undici": diversi dettagli suggeriscono quasi inconsciamente i suoi contenuti d’eccezione, catturando gli sguardi come solo i modelli di razza sanno fare. Questa particolare versione più stradale nasce con lo scopo di riunire i due mondi della pista e della circolazione stradale, riprendendo il solco della migliore tradizione di Stoccarda: un allestimento così aveva debuttato per la prima volta nel 1973, sulla Carrera RS. Dunque niente ala fissa come sulla GT3 standard, sostituita dall’elemento retraibile che fuoriesce in velocità – ma conservando l’estrattore aerodinamico più pronunciato sul fondo vettura, lo stesso della GT 911 RSR –, per un look purista che esalta le linee "magiche" e insostituibili che distinguono la più classica delle GT sportive. E sotto pelle, una raffinata meccanica ben diversa da quella delle altre versioni.

In primo luogo per il propulsore, costituito dal tradizionale boxer sei cilindri con cubatura maggiore e alimentazione aspirata, protagonista in pista sulle GT3 R impiegate nelle gare Endurance: anche per questo, la zona rossa del contagiri tocca la ragguardevole indicazione dei 9’000 giri, con la potenza massima espressa poco al di sotto (8’400 giri). Poi, per il comparto sospensioni derivato anche qui strettamente dalle corse: i montanti McPherson anteriori sono sostituiti da una raffinata geometria a doppi bracci sovrapposti, con tutti gli snodi affidati a giunti sferici privi di gioco, mentre l’assetto di base (comunque regolabile) è ribassato di 20 mm. Standard pure la sterzata posteriore, con taratura specifica, oltre all’impianto frenante maggiorato con dischi in materiale composito a base ceramica (Pccb). Per mantenere il peso al minimo, nonostante l’allestimento stradale completo, vengono inoltre adottati cofano anteriore in fibra, cerchi in lega fucinati e cristalli a costruzione leggera; il cambio di serie è manuale a sei rapporti, sostituibile col doppia frizione a sette marce senza sovrapprezzo.

Al volante, la GT3 Touring mostra subito il suo Dna puro. Sempre docile e trattabile come un’auto comune, anche nel traffico, ma è molto più diretta nella trasmissione delle sensazioni al conducente: l’insonorizzazione è meno ovattata e si avvertono con una certa distinzione i rumori meccanici e di trasmissione, oltre a qualche vibrazione in più, mentre ad andature autostradali e a maggior ragione oltre, dove è possibile, la rombosità si fa marcata. Non è insomma, né vuole esserlo, la 911 per tutti i giorni; piuttosto, una versione davvero molto speciale per apprezzare il gusto più dinamico di questo modello, potendosi concedere intense sessioni di guida anche tra i cordoli. Dove la presenza del cambio manuale, come sull’auto di prova, riserva il consueto sapore d’altri tempi, sempre vivo e autentico: l’azione è più "lavorata" rispetto al Pdk e lievemente più lenta in scatto puro (3,9 secondi da 0 a 100 km/h contro 3,4 s con il doppia frizione), ma riscoprire l’emozione di togliere la mano destra dal volante a 280 km/h per mettere la sesta o a 220 km orari per scalare in quarta non ha prezzo.

Le marce sono in effetti lunghette, ideali su tracciato chiuso, e su strada obbligano a sfruttare il grande 4.0 litri ai regimi intermedi piuttosto che in alto, dove invece offre il meglio di sé per il possente "urlo" pieno e metallico, davvero "racing"; ma la tanta coppia aiuta in ogni caso a risultare ben rapidi e incisivi. La GT3 Touring conserva l’accessibilità progressiva delle altre 911: è stabile sul veloce, agilissima nello stretto, dove giocano passo ridotto e sterzata integrale, mentre i suoi (lontanissimi) limiti sono avvicinabili senza sorprese. Lo sterzo, poi, è praticamente un’estensione delle mani sull’asfalto, per sensibilità e precisione, mentre la frenata semplicemente stupefacente per solidità e modulabilità del pedale, con decelerazione che lascia quasi sempre sorpresi per potenza ed efficacia. La vettura richiede però ampia esperienza, capacità e riflessi a puntino per essere sfruttata più a fondo, com’è giusto che sia.

Scheda tecnica

ModelloPorsche 911 GT3
VersionePacchetto Touring
Motore6 cilindri boxer, benzina, 4.0 litri
Potenza, coppia510 cv, 470 Nm
TrazionePosteriore
CambioManuale a 6 rapporti
Massa a vuoto1’418 kg
0-100 km/h3,9 secondi
Velocità massima320 km/h
Consumo medio12,9 l/100 km (omologato)
Prezzo215’900 CHF

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
gt3 porsche
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved