ULTIME NOTIZIE Auto e moto
Auto e moto
11 ore

Volkswagen Golf R, sportiva di rango

Ricercata trazione 4x4, potente due litri turbo e ‘carattere’ personalizzabile restituiscono dinamismo di gran sostanza e piacevole versatilità
test drive
1 sett

Ford Focus ST, mordente e divertente

Versione di punta a trazione anteriore, garantisce grinta e piacere nella guida più spinta, senza rinunciare al comfort
Auto e moto
1 mese

Bmw i4 eDrive40, ama curve e viaggi

La ricercata berlina-coupé elettrica offre eccellenti doti dinamiche che permettono una guida sensibile e godibile. Generosa l’autonomia
Auto e moto
1 mese

Seat Ibiza 1.5 TSI FR, agile e vivace

Ritoccata negli interni e nella dotazione tecnologica, si fa apprezzare per la guida rotonda e piuttosto sensibile. Con 1.5 turbo capace ed elastico
Auto e moto
1 mese

Yamaha R1, dalla strada al circuito con naturalezza

La R1 è una supersportiva fra le più godibili su strada e allo stesso tempo garantisce prestazioni da riferimento in pista
TEST DRIVE
1 mese

BMW iX xDrive50, viaggiatrice di sostanza

Potente, reattiva e dinamica da condurre, offre tuttavia il meglio di sé per comfort ed accoglienza. Con l’aggiunta di un’autonomia rilevante
TEST DRIVE
1 mese

Opel Grandland Hybrid4, solida a tutto tondo

Aggiornata con efficacia nello stile e nei contenuti, conferma le qualità della meccanica ibrida ricaricabile. Con guida confortevole e reattiva
TEST DRIVE
2 mesi

‘Over the top’: Porsche Taycan Turbo S ST

Potentissima, dinamica e coinvolgente come poche, valorizza il design più familiare dando origine a una ‘shooting-brake‘ elettrica d’eccezione
TEST DRIVE
2 mesi

Toyota Aygo X, crossover tascabile

L’ex compatta da città si è trasformata in ‘mini’ Suv stradale, con contenuti tecnologici di rilievo. La guida è agile, i consumi sempre ridotti
primo contatto
2 mesi

Nissan Juke Hybrid, punta sui modi gentili

La versione ibrida dell’esuberante crossover-coupé permette una buona economia d’uso con una guida soprattutto agile, fluida e docile
primo contetto
2 mesi

Mercedes EQB, sposa silenzio e famiglia

Il Suv intermedio elettrico offre l’accoglienza più ampia e flessibile con ingombri contenuti
primo contatto
2 mesi

Alfa Romeo Tonale, debutto in ibrido leggero

Il nuovo Suv ‘cadetto’ è ispirato nel look, agile e accogliente al volante
Auto e moto
2 mesi

Mercedes EQE, silenzio e dinamismo sul velluto

Berlina generosa nell’accoglienza, ma dal design levigato stile coupé, offre un’esperienza elettrica di prim’ordine per comfort, guida ed autonomia.
Auto e moto
2 mesi

Hyundai Kona N, muscoli di qualità

Votata alla forte sportività, lascia spazio a guida e prestazioni di notevole intensità. Ma sa essere altrettanto docile e confortevole per viaggiare
30.07.2021 - 07:00

Seat Leon ST e-Hybrid, economia e non solo

Ai consumi contenuti combina una guida precisa, dinamica e molto godibile

di AS
seat-leon-st-e-hybrid-economia-e-non-solo
Elegante e dinamica, la Leon Sportstourer offre un’eccellente accoglienza con una lunghezza ragionevole, 4,64 m. La presa di ricarica è sul parafango anteriore sinistro.

Da un lato tutta la razionalità che si richiede a una moderna auto ibrida ricaricabile, combinata alla praticità della carrozzeria station wagon; dall’altra, il piacere di un comportamento dinamico di qualità: la Leon Sportstourer e-Hybrid offre un “pacchetto” di notevole interesse tra i modelli con caratteristiche simili, contando anche sulla presenza di una moderna trasmissione a doppia frizione con sei rapporti, ben più diretta e godibile rispetto ad altre soluzioni spesso monomarcia, così come sulle qualità di telaio offerte da quest’ultima generazione del modello. Cuore dell’unità è il gradevole 1.4 TSI da 150 cv, caratterizzato di suo da una risposta pronta e lineare con una solida coppia già dai regimi più bassi, ottima base combinata all’unità elettrica da 116 cv; la batteria al litio da 12,8 kWh trova posto nella zona posteriore del pianale e, per questo, viene spostato il serbatoio combustibile ora alloggiato sotto al bagagliaio, riducendo leggermente la cubatura a disposizione senza però imporre troppe limitazioni all’effettiva capacità di carico.

Diverse le modalità di marcia ibrida, con quella più “naturale” che combina in maniera automatica le due fonti di spinta in funzione delle condizioni di impiego e dello stile di guida; il conducente può inoltre conservare una certa parte di carica della batteria, oppure sfruttare il contributo dello stesso propulsore a benzina come fonte di ricarica aggiuntiva in affiancamento al recupero di energia nei rallentamenti. Non mancano le diverse modalità di marcia, tra cui quella sportiva che garantisce una consistente iniezione di vitalità alla Sportstourer, insieme tra l’altro all’indurimento delle sospensioni e al comando di sterzo più saldo e dunque “presente”. Peccato giusto che per accedere alla selezione dei modi d’uso serva passare per diversi comandi sullo schermo a sfioramento, rendendo l’operazione meno diretta e intuitiva rispetto a un tasto fisico dedicato. La Leon 1.4 e-Hybrid ha tuttavia il pregio di lasciarsi apprezzare, dinamicamente, anche lasciando attiva l’impostazione standard di marcia: seppur lievemente più attenuate rispetto al modo Sport, spiccano la rapidità di inserimento in curva, i movimenti ridotti della carrozzeria, l’appoggio pressoché immediato e una generale reattività nei cambi di direzione, che richiedono pochi impulsi con lo sterzo. Di suo preciso. La vettura è inoltre molto composta in frenata così come in rilascio, lasciando tuttavia percepibile l’aderenza anche al retrotreno: si può guidare con vivacità confidando su una stabilità a tutta prova, ma che lascia spazio a una piacevole sensibilità. La giardinetta spagnola offre altrettanto spazio al relax; la spinta è docile e reattiva, la silenziosità di marcia apprezzabile – qualche fruscio in più emerge alle velocità più elevate – e l’assorbimento delle sospensioni sostanzialmente ineccepibile. In tema di economia, la “missione” di questa versione è pienamente rispettata: in modalità puramente elettrica si raggiungono i 50 km di autonomia, mentre anche ad accumulatore scarico la richiesta di benzina si attesta attorno a 5 l/100 km su percorsi misti di varia natura.

Altrettanto rilevante l’accoglienza offerta dall’abitacolo. L’arredo è razionale, con un disegno lineare ma piacevole, combinato a finiture piuttosto curate e alla riuscita digitalizzazione, sullo schermo principale, anche di gran parte dei comandi secondari; l’insieme richiede tuttavia un certo apprendistato. Lo spazio appare rilevante: davanti, le poltrone sono ampie e dotate di registri molto profondi, mentre posteriormente il divano permette un’ottima libertà di movimento per gambe e testa. Sempre in questa zona si fanno apprezzare la climatizzazione periferica completa di regolazione indipendente della temperatura, le due prese Usb-C e il bracciolo con botola di passaggio per caricare oggetti particolarmente ingombranti in lunghezza. Apprezzabile anche il doppio fondo nel bagagliaio per alloggiare il cavo di ricarica, mentre la cubatura utile di base si attesta comunque su un volume ben sfruttabile, 470 litri; per riferimento, sono 620 i litri a disposizione sulle Sportstourer con motorizzazione convenzionale.

Scheda Tecnica

ModelloSeat Leon Sportstourer
Versione1.4 TSI e-Hybrid FR
MotoreSistema ibrido con 1.4 benzina turbo e unità elettrica
Potenza, coppia204 cv, 350 Nm
TrazioneAnteriore
CambioDoppia frizione a sei rapporti
Massa a vuoto1'658 kg
0-100 km/h7,7 secondi
Velocità massima220 km/h
Consumo medio1,1-1,3 l/100 km + 14,7-15,6 kWh/100 km (omologato)
Prezzo42’650 Chf

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved