mercedes-amg-gle-63-coupe-top-dei-due-mondi
Effetto “presenza” assicurato per la GLE Coupé AMG “regina” di gamma, dotata di ruote da 22 pollici. Assetto e rollio sono regolabili elettronicamente.
Auto e moto
02.12.2020 - 06:000
Aggiornamento : 07:03

Mercedes-AMG GLE 63 Coupé: top dei due mondi

Protagonisti massima sportività, tecnologie e ricercatezze di livello superiore

di AS

Possente, poderosa, dotata di prestazioni superiori: l’articolata gamma Suv di livello superiore costituita dalla Classe GLE trova nelle varianti di allestimento AMG i propri fiori all’occhiello, con un’attenzione particolare verso l’affilata carrozzeria Coupé. Che trova nelle versioni 63 e 63 S 4MATIC+ il vertice assoluto, capaci di riunire in un’unica anima molteplici personalità. Entrambe sono spinte dal potente V8 biturbo di 4 litri, completato dal sistema di elettrificazione leggera per mezzo di alternatore-starter EQ Boost a 48V che aggiunge ulteriore spunto in ripresa grazie ai 22 cv supplementari erogabili per breve tempo. La prima variante eroga 571 cv con 750 Nm di coppia e monta di serie ruote da 21 pollici, mentre la S di punta si spinge fino a 612 cv/850 Nm vantando cerchi standard già da 22”; soluzione che permette di far scendere il tempo di accelerazione da fermo ai 100 km orari al di sotto dei 4 secondi (3,8 s), nonché di estendere la punta massima fino a 280 km/h.

Marcia vellutata e sportività decisa sono offerte poi dall’assetto regolabile completo di sistema antirollio Active Ride, in grado di ridurre i movimenti laterali del corpo vettura in curva oltre a compensare ogni variazione di carico nonché le sollecitazioni indotte dalle irregolarità del fondo stradale; le modalità di guida sono estese a sette programmi distinti, dalla regolazioni Sport+ e Race fino alle modalità Trail e Sand con assetto più sollevato da terra. Di spicco anche la trazione integrale 4MATIC+, specifica AMG, con spinta sempre attiva sull’assale posteriore e intervento della motricità all’avantreno variabile in continuo in base alla situazione di marcia e alle caratteristiche di guida indotte dal conducente. Standard inoltre il differenziale posteriore autobloccante a gestione elettronica, che contribuisce a maggior aderenza ed incisività di accelerazione in uscita di curva. Il cambio è l’eccellente Speedshift TCT doppia frizione a nove rapporti, immediato e corredato di doppietta automatica in fase di scalata; lo sterzo parametrico sportivo a trasmissione variabile vanta una taratura più diretta e immediata.

A bordo, regna un arredo altamente ricercato in una cornice di spiccata personalità sportiva, con razionalizzazione dei comandi affidata in gran parte agli schermi affiancati: estesi dal cruscotto alla zona centrale della plancia. Il sistema infotainment MBUX aggiunge visualizzazioni specifiche AMG, tra cui le modalità Supersport, mentre tra le attenzioni più raffinate al comfort dell’equipaggio spiccano tra l’altro le poltrone anteriori Multicontour con climatizzazione ed il trattamento dell’aria con ionizzazione e depurazione. 

© Regiopress, All rights reserved