Le superfici più levigate si combinano a dettagli di bella personalità, come i ‘powerdome’ sul cofano motore
Auto e moto
09.08.2019 - 14:400

Mercedes GLE

Al rinnovato design, più levigato ma non meno personale, la nuova generazione associa dimensioni e accoglienza in crescita.

C’è evoluzione ed evoluzione. Quella che contraddistingue la nuova generazione GLE è senza dubbio rilevante e permette un netto salto in avanti al modello: sul piano dinamico con l’introduzione ad esempio dell’assetto E-Active Body Control sulle motorizzazioni più importanti, combinato alle sospensioni pneumatiche Airmatic perfezionate e capace di offrire comfort e agilità ai massimi livelli insieme a funzioni del tutto innovative, mentre gli assistenti attivi alla guida crescono per raffinatezza e capacità di adattamento dinamico, iniziando a divenire componenti tecnologici quasi irrinunciabili. Vediamo con qualche esempio cosa può fare l’auto… da sola: il programma di gestione di trazione, nella marcia in fuoristrada – la vettura può in effetti essere resa più capace che mai nell’off-road “duro” – permette persino di liberare automaticamente le ruote dalla morsa del fango, mentre all’opposto la funzione di inclinazione attiva in curva elimina di fatto il rollio arrivando ad imporre al corpo vettura un assetto addirittura lievemente “piegato” verso l’interno, un po’ come sulle moto, accentuando la rapidità di appoggio sulle ruote esterne e la sensazione di dinamica sportività. Ancora: lo stesso regolatore di velocità adattivo Distronic è ora capace di individuare code o traffico lento grazie alle informazioni del servizio LiveTraffic, potendo così reagire prima ancora che il guidatore si renda conto della situazione, mantenendo la traiettoria in corsia fino a 60 km/h con arresto e ripartenza automatizzati.
Ma c’è ancora spazio per la guida “personale”? Certamente sì al volante della 300d che abbiamo avuto a disposizione per il test, equipaggiata di pacchetto Airmatic con sospensioni pneumatiche a controllo elettronico inclusive di assetto regolabile. Sulla quale colpisce, in effetti, la capacità di passare dalla marcia vellutata alle reazioni rapide e dirette tra le curve con un equilibrio invidiabile, combinato ad una guida sempre precisa, istintiva, incisiva.
Morbida e vellutata nell’assorbimento di ogni asperità sul dritto, tra le curve la vettura appoggia subito salda, si lascia condurre con grande accuratezza ed è altrettanto rapida nei cambi di direzione. In questo modo sono accontentate un po’ tutte le anime di chi guida, con una versatilità che fa la differenza nell’esperienza di marcia a bordo di quest’auto. Promosso a pieni voti anche il più piccolo dei turbodiesel in gamma, che in questo caso non soffre di complesso d’inferiorità: il quattro cilindri, due litri da 245 cv della 300d si fa infatti più che rispettare, sfoggiando non soltanto una coppia di ben 500 Nm, ma soprattutto un funzionamento che poco ha da invidiare ad unità dal frazionamento più “nobile”: l’erogazione offre rotondità ed omogeneità da primato, la reattività agli impulsi dell’acceleratore è quasi istantanea e permette alla vettura uno scatto da fermo di notevole portata per vivacità ed efficacia. Il comfort? Si viaggia sul velluto con una silenziosità apprezzabile, che lascia giusto filtrare qualche fruscio in velocità nella zona dei montanti anteriori.
La rinnovata GLE non rinuncia ad una certa crescita nelle dimensioni (+10,5 cm per una lunghezza giunta a 4,92 m), che però consente un’abitabilità nettamente superiore, con possibilità della terza fila di sedili. Combinando la superiore “presenza” in un design molto intrigante e deciso, seppur più levigato e armonico. L’aerodinamica, poi, fa registrare il record del segmento con un Cx di appena 0,29. Il lussuoso e ricercato abitacolo non è da meno. La plancia è scenografica ma con rigorosa attenzione all’ergonomia, lasciando spazio agli schermi principali da 12,3 pollici ciascuno del nuovo sistema multimediale MBUX, mentre tra le “chicche” dell’allestimento c’è anche l’innovativa funzionalità Energizing Coach, per creare le più svariate combinazioni di esperienza finalizzate al benessere e alla tranquillità del guidatore, anche in situazioni di guida stressanti o monotone. Grazie al passo maggiorato, dietro lo spazio è ora vasto ed è possibile richiedere il divano regolabile in lunghezza, in maniera elettrica; il grande bagagliaio, in cinque a bordo, accoglie fino a 825 litri di carico.

Scheda Tecnica

Modello Mercedes GLE
Versione 300d 4Matic
Motore quattro cilindri, turbodiesel,
2.0 litri
Potenza, coppia 245 cv, 500 Nm
Trazione integrale
Cambio automatico
Massa a vuoto 2’165 kg
0-100 km/h 7,2 secondi
Velocità massima 225 km/h
Consumo medio 6,4-6,1 l/100 km (omologato)
Prezzo 79’200 Chf
La compri se... in un Suv premium cerchi equilibrio, versatilità e notevole ricchezza di contenuto.
Potrebbe interessarti anche
Tags
guida
gle
km
vettura
300d
mercedes gle
mercedes
litri
assetto
marcia
© Regiopress, All rights reserved