Le linee tese e levigate della CLS acquisiscono notevole carattere con la personalizzazione firmata dal reparto sportivo di casa
Auto e moto
30.04.2018 - 14:150

Mercedes-AMG CLS 53

Al vertice della neonata terza generazione CLS sta per arrivare la versione ibrida firmata AMG: monta lo stesso sei cilindri della 450 ma con due turbine, una delle quali alimentata elettricamente. Proprio come sui motori di Formula 1.

C’è un nuovo filone di sportività “ragionata” anche nell’atelier che meno ti aspetti, quello AMG: che per l’ultima creazione Mercedes, la CLS, ha preparato una versione di punta contraddistinta dalle consuete prestazioni di caratura superiore, ma ottenute con tecnologia ibrida applicata al suo inedito tre litri biturbo. Con inedita architettura sei cilindri in linea, nuova generazione di propulsori “made in” Stoccarda. Sulla CLS AMG 53, la Casa di Affalterbach ha dunque combinato la soluzione EQ Boost con avviamento e alternatore integrati alla speciale sovralimentazione con due turbocompressori, di cui uno ad azionamento elettrico, riprendendo dunque così parte dell’esperienza maturata in Formula 1: vale la pena vedere un po’ più in dettaglio queste due tecnologie, che saranno sempre più presenti a bordo delle nostre auto negli anni a venire.
L’EQ Boost, presente anche sulla CLS 450, è disposto tra motore e cambio e racchiude le due funzioni di avviamento e produzione di corrente elettrica di bordo, con rete però a 48V che è quattro volte superiore rispetto a quella normalmente impiegata; esso è inoltre in grado di generare attivamente una coppia supplementare e, in questo modo, per pochi secondi può aggiungere ulteriori 22 cv e 250 Nm di coppia ai valori standard di 435 cv e 520 Nm. Non soltanto. Sulla AMG, questo componente alimenta pure il motorino di azionamento del compressore elettrico, che incrementa istantaneamente la pressione di sovralimentazione iniziale in attesa che si inserisca l’unità turbo a gas di scarico di più grandi dimensioni. L’effetto ottenuto è ben intuibile: il tre litri benzina della 53 AMG non ha alcun ritardo di risposta a nessun regime, funzionando praticamente come un’unità aspirata per quanto riguarda reattività e prontezza di reazione all’acceleratore. Ma con spinta ampiamente vigorosa già da regimi modesti. Nonché prestazioni allineate alle migliori aspettative, visto lo scatto da 0 a 100 km orari in 4,5 secondi, capaci soprattutto di assecondare una guidabilità mai così accessibile ed efficace.
Influenza direttamente le qualità dinamiche dell’auto anche la trazione integrale 4Matic+, totalmente regolabile nella variazione di ripartizione della coppia tra gli assali: in poche parole, la spinta si sposta dalle ruote posteriori verso quelle anteriori (tramite giunto a frizione elettromeccanica) in modo del tutto autonomo, secondo le necessità di motricità rilevate dal calcolatore di bordo. Con la complicità delle sospensioni pneumatiche Ride Control+ AMG a regolazione continua, la CLS 53 offre dunque una sorta di “quadratura del cerchio”: agilissima, soffice sulle asperità (nonché silenziosa), rigida e sportiva se si guida impegnati; reattiva e maneggevole tramite il volante, stabile ed aggrappata all’asfalto in ogni condizione. Basta giusto dosare l’acceleratore, scegliere la traiettoria e godersi tutta la raffinatezza di questa versione. Potentissima anche in frenata, grazie all’impianto maggiorato con dischi in composito. La stessa sonorità è convincente, grazie al bel tono messo in campo dal nuovo sei cilindri in linea; che vanta, come detto, un’erogazione lineare ma che lascia anche spazio ad un allungo coinvolgente verso i regimi superiori. Certo, non c’è il “sapore” del V8 4 litri delle AMG di punta, ma questa CLS AMG 53 lascia ben poco spazio al rimpianto.
Il design esterno sottolinea le maggiori prestazioni con garbo apprezzabile, in sintonia con lo stile più pulito e levigato che accompagna la terza generazione CLS; l’abitacolo spicca anche qui per il giusto grado di caratterizzazione AMG, insieme ad una scelta cromatica notevolmente ampia per tonalità e materiali dei rivestimenti. L’accoglienza appare molto ricercata ed appagante, con ambiente che conserva lo stile Mercedes più recente incentrato, in special modo, sulla strumentazione anche integralmente digitale affidata a due enormi schermi (non tattili) per cruscotto e infotainment/navigazione, totalmente configurabili nella grafica e nella modalità di presentazione delle informazioni. Presenti inoltre tutti i sistemi di ausilio alla guida, realmente in grado di prevenire gran parte delle conseguenze in caso di distrazione alla guida.

Scheda Tecnica

Motore sei cilindri in linea benzina, biturbo, 3 litri
Potenza, coppia 435 cv, 520 Nm
Trazione integrale
Cambio automatico a 9 rapporti
Massa a vuoto 1’905 kg (a secco)
0-100 km/h 4,5 secondi
Velocità massima 250 km/h
Consumo medio 8,7 L/100 km (omologato)
Prezzo n.d. (in commercio da fine maggio)
La compri se… sei un amante delle alte prestazioni e della tecnologia ultima generazione, che la CLS AMG 53 racchiude in pari misura
Tags
amg
cls
generazione
km
prestazioni
coppia
litri
cilindri
bordo
cv
© Regiopress, All rights reserved