(Aspettando) Generi di conforto
Dodici battute per uscirne vivi
Dall'archivio di un appassionato di musica: John Lee Hooker, 'Never get out of these blues alive'
John Lee Hooker, 1917-2001 (Keystone)
19 febbraio 2021
|

Il blues allo stato puro e originario è tutto in quel motivo ripetuto: non ce la farò a uscire vivo da questo stato (Never get out of this blues alive). Certe mattine della vita sarà capitato a tutti di dirselo. E fortunato chi può dire soltanto “certe”. Per tutte le altre, John Lee Hooker ricorda che cosa c’è (e qual è la loro grandezza) in quelle dodici battute. O yeah.

(e.f.)
novembre 2007

Ogni venerdì, 24 ore prima del podcast, recuperiamo 'pillole' dell'Erminio Ferrari appassionato di musica contenute in 'Generi di conforto', rubrica apparsa su laRegione Ticino tra il 2007 e il 2009 e dalla quale il podcast prende il nome.

Come, dove, quando

'Never Get Out of These Blues Alive' è contenuta nell'omonimo album del 1972 del bluesman John Lee Hooker. Nell'alnum compaiono Van Morrison, Elvin Bishop, Charlie Musselwhite e Steve Miller. L'album sarà ripubblicato nel 1987 con due delle quattro tracce inedite suonate da Earl Hooker, cugino di John Lee Hooker, alla slide guitar.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE