dodici-battute-per-uscirne-vivi
John Lee Hooker, 1917-2001 (Keystone)
(Aspettando) Generi di conforto
19.02.2021 - 12:000
Aggiornamento : 12:24

Dodici battute per uscirne vivi

Dall'archivio di un appassionato di musica: John Lee Hooker, 'Never get out of these blues alive'

Il blues allo stato puro e originario è tutto in quel motivo ripetuto: non ce la farò a uscire vivo da questo stato (Never get out of this blues alive). Certe mattine della vita sarà capitato a tutti di dirselo. E fortunato chi può dire soltanto “certe”. Per tutte le altre, John Lee Hooker ricorda che cosa c’è (e qual è la loro grandezza) in quelle dodici battute. O yeah.

(e.f.)
novembre 2007

Ogni venerdì, 24 ore prima del podcast, recuperiamo 'pillole' dell'Erminio Ferrari appassionato di musica contenute in 'Generi di conforto', rubrica apparsa su laRegione Ticino tra il 2007 e il 2009 e dalla quale il podcast prende il nome.

Come, dove, quando

'Never Get Out of These Blues Alive' è contenuta nell'omonimo album del 1972 del bluesman John Lee Hooker. Nell'alnum compaiono Van Morrison, Elvin Bishop, Charlie Musselwhite e Steve Miller. L'album sarà ripubblicato nel 1987 con due delle quattro tracce inedite suonate da Earl Hooker, cugino di John Lee Hooker, alla slide guitar.

© Regiopress, All rights reserved