BOS Bruins
0
Detroit Red Wings
0
1. tempo
(0-0)
FLO Panthers
0
WAS Capitals
1
1. tempo
(0-1)
NJ Devils
0
SJ Sharks
1
1. tempo
(0-1)
MIN Wild
ARI Coyotes
02:00
 
NAS Predators
COB Jackets
02:00
 
STL Blues
TB Lightning
02:00
 
scozia-il-tassello-piu-pregiato-del-regno-disunito
Sotto il cielo di Scozia (Depositphotos)
ULTIME NOTIZIE Opinioni
Commento
19 ore

La variante Omicron e il nostro egoismo autolesionista

Le nuove mutazioni dipendono anche dal fatto che il virus continua a circolare liberamente nei Paesi dove non si ha accesso al vaccino
La formica rossa
1 gior

Non gioco più, vado a casa: l’ultradestra piangina e la tivù

Invece di affrontare a viso aperto i risultati delle votazioni dopo mesi di scempiaggini sul Covid, l’Udc si nega alla Rsi
Commento
1 gior

Legge Covid, un assist che il governo ora deve saper cogliere

Il Consiglio federale esce rafforzato dal secondo, chiaro ‘sì’ alle urne. Ma adesso deve agire con maggior risolutezza per contrastare la pandemia
Commento
1 gior

Polo sportivo a Lugano, arriva anche l’assist dei cittadini

Il progetto supera, con un certo agio, lo scoglio del referendum. Iniezione di fiducia per il Municipio che ha segnato la rete decisiva
Commento
3 gior

Lezione di democrazia made in Usa

Kyle Rittenhouse è stato prosciolto dalla giuria del Wisconsin, che considera l’autodifesa più legittima del diritto di non morire crivellato
Commento
3 gior

Una certa simpatia per rettori e referendum

È arduo identificare una gerarchia: come salvaguardare la salute della democrazia senza proteggere quella dei cittadini?
LA TRAVE NELL’OCCHIO
4 gior

La normalizzazione dell’indecenza

Nei dizionari aggiornati trovate un termine ritornato di moda: cachistocrazia, ossia “governo dei peggiori e dei mediocri”
Commento
4 gior

Rete Uno: trattateci come esseri intelligenti, vi prego

Raramente mi deprimo e raramente inizio di malumore una giornata. Ma da una decina di giorni, ascoltando Rete Uno, mi capita ogni giorno
Commento
4 gior

Prepariamoci al ‘Long Covid’ delle fantasie di complotto

Quella dei complottisti è una minoranza, tuttavia il seguito è ampio: quali le conseguenze di una diffusa sfiducia nella scienza e nella politica?
Commento
5 gior

La diplomazia del ping Peng

Cina vs Usa: l’affare Peng Shuai, le Olimpiadi di Pechino, i 50 anni dal disgelo creato attorno al tennistavolo. Le vecchie strategie di due vecchi nemici
Commento
15.05.2021 - 05:250
Aggiornamento : 17.05.2021 - 16:54

Scozia, il tassello più pregiato del Regno disunito

La Brexit ha dato risposte facili a un problema complesso: per questo sarà difficile dire no a un nuovo referendum scozzese e alla riunificazione dell'Irlanda

La Brexit è diventata un’anomala partita a Jenga. Nella versione britannica studiata da Boris Johnson, quando sfili via un tassello non è la torre a venire giù, ma è il tassello che rischia di sfaldarsi.

La torre, ovvero l’Unione europea, è piena di problemi, ma non sembra sul punto di perdere altri pezzi, casomai di aggiungerne (tra un bel po’ e senza troppa convinzione) in area Balcani: dalla Bosnia all’Albania, passando per il Montenegro conteso dai soldi di russi e cinesi.

Il tassello più pregiato, la Scozia, arriverebbe proprio dalla balcanizzazione del Regno Unito, certificata dall’esito delle ultime elezioni locali. Ma se a Edimburgo la rivoluzione si fa a colpi di carte bollate, in Irlanda del Nord la mimetica dal guardaroba non l’ha mai tolta nessuno. Se aggiungiamo che il Galles ha votato, lui solo, il partito laburista sonoramente sconfitto in Inghilterra, il quadro - decisamente dadaista - è presto fatto.

Il Regno disunito è ormai una realtà. Gli inglesi si erano espressi con entusiasmo sulla Brexit e non hanno cambiato idea: premiano Boris Johnson oltremisura, anche nelle roccaforti Labour. Resiste Londra - che del Regno è capitale e capitolo a sé - e alcune città ex operaie dall’anima bastian contraria come Newcastle e Liverpool. L’Inghilterra profonda, quella dei sussidi, delle tute in acetato e dei negozi “tutto a 99 centesimi” rema con convinzione dalla stessa parte, via dall’Europa. Il Galles è troppo piccolo, povero e ininfluente per poter avere voce in capitolo, ma contribuisce alla schizofrenia del dopo-Brexit. Non è un caso che non abbiano sfondato proprio lì, i Tories, diventati una specie di Lega Nord italiana dei primordi, fortissima in un’area circoscritta, quella che conta, ma incapace di parlare a tutti. Questa mancanza di dialogo sta creando un solco sempre più profondo all’altezza del Vallo d’Adriano e del Mare d’Irlanda.

Il voto in Scozia non è stato quel plebiscito che gli indipendentisti auspicavano, ma è stato un segnale inequivocabile arrivato da chi la Brexit non la voleva. Certo, nel 2014 la spinta secessionista non fu abbastanza forte per vincere il referendum, ma era davvero un altro mondo. La promessa all’epoca fu “niente più referendum per almeno una generazione”, ma in sette anni di generazioni se ne sono già bruciate un paio, i giovani che un lavoro non lo trovano e i loro padri che il lavoro lo perdono.

La Brexit ha dato risposte facili a un problema complesso, ignorando specificità di scozzesi e nordirlandesi. Per questo sarà difficile dire no a un nuovo referendum, per questo sarà difficile - per quanto pericoloso - fermare il processo di riunificazione dell’Irlanda. Proprio in questi giorni sono stati puniti i responsabili della strage di Ballymurphy (un fatto del 1971), mentre Londra si affretta a dare un colpo di spugna ai Troubles con una specie di amnistia che a Belfast non piace a nessuno, soprattutto ai cattolici. Il confine economico piazzato nei porti dell’Ulster per evitare di mettere una vera frontiera in Irlanda è il minore dei mali di un calcolo fatto malissimo. E infatti sono ripartiti scontri e rivendicazioni.

Una volta si diceva: “Nebbia sulla Manica, il continente è isolato”. Ora Londra, sulla Manica, allestisce pittoresche battaglie navali con i pescatori francesi, dimostrando di essere sull’orlo di una crisi di nervi. Con l’ulteriore rischio di trovarsi presto ancor più isolata, se non addirittura circondata, indipendentemente dal meteo sul Canale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved