In vista del voto
08.05.2019 - 11:380

Sì a “Giù le mani dalle Officine”

Dico Sì all’iniziativa “Giù le mani dalle Officine” perché, prima di tutto, viene il lavoro e i posti di lavoro. Con questa mascherata (non poi tanto) operazione di smantellamento, spariranno circa 300 posti di lavoro. Ma a certa sinistra va sempre bene “il meno peggio”? Già l’ex consigliera di Stato Patrizia Pesenti, nel mese storico dello sciopero, ci esortava a riprendere il lavoro (?) per poi trattare. Brava, come no!

Dico Sì alle Officine dove sono ora perché l’arroganza di Meyer e dirigenti vari non può assolutamente venire assecondata da chi dovrebbe avere ancora un briciolo di dignità, autorità politiche in primis.

Dico Sì alle Officine dove sono ora perché lì ci ho lavorato 28 anni, anche tra dure discussioni e dubbi, ma ora il “comitato d’affari” (avvocati, fiduciari, imprenditori, …), messo in piedi da quelli del No, ha gettato finalmente la maschera. Sveglia gente!

Dico Sì all’OfficinaOBe perché sempre lo stesso Meyer, nel marzo 2008, voleva chiudere baracca e burattini a Bellinzona (in parecchi hanno perso la memoria?) e io facevo parte del Comitato di sciopero; fu un mese durissimo e di tensione ma alla fine vinse la piazza. Per questo motivo in questi personaggi, pieni di arroganza e supponenza, non ho più alcuna fiducia e la battaglia di allora, anche del Nano su “il Mattino” contro i “balivi di Berna”, sembra ormai di un’altra era politica…

Dico Sì alle Officine OBe perché un giorno, quelli che adesso fanno finta di credere con entusiasmo in questo progetto a Castione, pieno zeppo d’incognite, verranno a dirci che: “… loro si erano fidati”. Troppo comodo.

Dico Sì all’iniziativa “Giù le mani dalle Officine” perché non ho mai visto un’operazione “vantaggiosa” (?) dove il Cantone s’inchina e versa 100 milioni alle Ffs (soldi dei contribuenti ticinesi, signor Vitta!) e in cambio riceve, per quanto riguarda le Officine, quasi 300 posti di lavoro in meno! Complimenti per la strategia. Cosa significa sbandierare ai quattro venti che non ci saranno licenziamenti quando, di fatto, ci troveremo di fronte a quasi 300 opportunità di lavoro in meno per la regione? È questa la lungimiranza della maggioranza dei “nostri” parlamentari?

Voterò Sì a questa iniziativa perché la dignità è un valore che non è ancora in vendita, almeno dalle mie parti. Infine, ma non per importanza, voterò Sì all’iniziativa “Giù le mani dalle Officine” perché chi ci governa sta facendo, da troppo tempo, gli interessi di chi pensa di non giustificare mai nulla a nessuno. In questo cantone funzionano soltanto i bordelli? 

Potrebbe interessarti anche
Tags
dico sì
lavoro
officine
mani
giù
sì iniziativa
iniziativa
giù mani
giù mani officine
mani officine
© Regiopress, All rights reserved