dalla-parte-delle-pecore
laR
 
14.05.2022 - 12:31

Dalla parte delle pecore

di Bernardino Damonti, Bellinzona
Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Sarà che con le pecore son cresciuto (anni 50 del secolo scorso) allorché un gregge di centinaia di pecore incustodito in cima a una valle alpina durante due mesi d’estate ritornava al completo per la gioia di tutti, ma allora non si sentiva la mancanza del lupo.

Ma i tempi cambiano, qualcuno che le pecorelle le vede da lontano, o da vicino in un parco artificiale dove le può anche toccare, particolarmente sensibile agli equilibri ecologici, ha deciso che il vero problema è ristabilire l’ordine naturale: e allora ecco che assistiamo con malcelata soddisfazione al ristabilirsi dell’ordine naturale allorché la pecora muore preda del lupo, con soddisfazione sempre malcelata assistiamo agli equilibri ecologici ristabiliti allorché i batteri (adesso i virus) ci fanno morire di polmonite.

Problema fittizio? Bambini capricciosi? No. Quantité négligeable. In attesa di studi per capire perché si allunga la fila di chi si disaffeziona alla politica.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
equilibrio ecologico lupo politica
© Regiopress, All rights reserved