Estero

Specie ittiche ‘aliene’ fra le più invasive... in aeroporto

Sequestro allo scalo milanese di Malpensa. Nella rete dei funzionari di dogana e finanzieri quintali di prodotto ittico, anche granchi cinesi

Dal mare al mercato nero
(Guardia di Finanza)
23 febbraio 2024
|

Sono alcune specie ittiche ‘aliene’, tra cui un granchio cinese altamente invasivo, il frutto di un sequestro avvenuto all'aeroporto di Milano Malpensa. Il sospetto che alcuni passeggeri in arrivo dalla Cina non trasportassero lo stretto indispensabile per una vacanza in Italia è nato nel momento in cui sono giunti ai controlli con una quantità di bagagli decisamente fuori dalla norma.

All’apertura dei bagagli funzionari doganali e finanzieri si sono trovati davanti a una scena singolare: quintali di pesci stoccati in borse frigo all’interno di comuni bagagli, privi di certificazione sanitaria, tra cui la scoperta di oltre 150 chilogrammi di granchi vivi, sopravvissuti a un viaggio di 10 ore. Della specie “Eriocheir Sinensis” sono stati sottoposti a sequestro in quanto specie esotiche invasive in grado, col loro proliferare, di danneggiare, degradare o distruggere un ecosistema.

È, infatti, un granchio originario del sud-est asiatico ed è caratterizzato da una densa e curiosa “peluria” sulle chele. Si tratta di una specie invasiva molto dannosa a causa della forte competizione per la predazione che esercita verso le specie autoctone degli ambienti di acqua dolce, ma anche marina visto che gli adulti si spostano verso estuari e lagune delle aree marine per riprodursi.

La specie è considerata una prelibatezza nella gastronomia cinese ed è tradizionalmente utilizzata nella cucina di Shanghai e cantonese. Il granchio è stato introdotto accidentalmente in Europa per mezzo delle navi ed è capace di viaggiare nella stiva degli aerei se intenzionalmente trasportato nei bagagli dei passeggeri. Anche negli Stati Uniti d’America, dove la loro importazione è vietata, è possibile comprarlo in alcuni “mercati illegali” dove il prezzo di vendita può arrivare anche a 10 euro per ogni singolo granchio.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE