la guerra in ucraina

Politico ucraino filorusso ucciso a Mosca: ‘È stata Kiev’

Ilya Kyva era accusato di aver tradito la patria. Il governo ucraino non smentisce, anzi rincara la dose: ‘Un destino simile toccherà anche ad altri’

Ilya Kyva aveva 46 anni
(Wikipedia)
6 dicembre 2023
|

Ilya Kyva è stato assassinato. Secondo gli investigatori, l'ex deputato ucraino ritenuto "filorusso" sarebbe stato ucciso a colpi d'arma da fuoco mentre si trovava in un parco nella periferia ovest di Mosca. Ed è lì che il suo corpo senza vita sarebbe stato trovato poco dopo. Con una ferita alla testa, secondo una persona nei "servizi operativi" russi sentita dalla Tass.

Un omicidio dunque, dietro il quale fonti ucraine interpellate da alcuni media occidentali sostengono che ci siano i servizi segreti di Kiev. Una fonte della Bbc ha definito l'assassinio "un'operazione speciale dell'Sbu", i servizi di intelligence interna ucraini. Un'ipotesi avallata anche da una persona nel settore difesa ucraino ascoltata dalla France-Presse. Kiev non ha rivendicato ufficialmente il delitto e non è detto che le cose stiano così.

Nessuna smentita

Le parole minacciose pronunciate in tv dal portavoce dell'intelligence militare ucraina non sembrano però andare certo in direzione di una smentita. Tutt'altro. "Possiamo confermare che Kyva è finito, e un destino simile toccherà agli altri traditori dell'Ucraina, così come agli scagnozzi del regime di Putin", ha tuonato Andriy Yusov.

Ilya Kyva aveva 46 anni ed era spesso ospite dei programmi televisivi della propaganda russa. E - secondo i giornali - non erano insolite le sue uscite a favore del Cremlino, di cui ripeteva pure alcune dichiarazioni usate per tentare di giustificare l'aggressione armata contro l'Ucraina e considerate del tutto assurde da molti analisti, come quella secondo cui il Paese sarebbe "intriso di nazismo" e dovrebbe quindi essere "liberato". Anche questo ha probabilmente contribuito alla condanna a 14 anni di reclusione inflittagli da un tribunale ucraino con l'accusa di "alto tradimento" e di incitazione all'occupazione del suo Paese. Una condanna inflitta in contumacia, però. Nel febbraio del 2022, quando le truppe del Cremlino hanno invaso l'Ucraina scatenando una guerra che ha ucciso decine di migliaia di persone, pare infatti che il politico fosse in Russia già da un mese.

Una carriera controversa

Kyva era entrato in Parlamento col partito filorusso "Piattaforma dell'opposizione - Per la vita". Ma prima aveva avuto una carriera di tutt'altro tipo. La Bbc racconta infatti che l'ex deputato era stato uno dei leader regionali del gruppo ultranazionalista ucraino Pravyi Sektor nonché consigliere dell'allora ministro dell'Interno Arsen Avakov. Nel 2019 si era persino candidato alle presidenziali, senza successo. In questi quasi due anni di guerra, diversi personaggi considerati vicini al Cremlino o a favore dell'aggressione armata contro l'Ucraina sono stati uccisi in circostanze misteriose. In questa terribile scia di sangue ha perso la vita anche Darya Dugina, un'analista russa di impronta nazionalista che è stata assassinata l'anno scorso alle porte di Mosca, quando un ordigno ha fatto saltare in aria l'auto su cui viaggiava. Fonti del Washington Post sostengono che ci sarebbero gli 007 di Kiev dietro l'omicidio. Sempre oggi, in un episodio separato, un deputato dell'autoproclamata repubblica separatista di Lugansk, nell'Ucraina orientale occupata dalle truppe russe, sarebbe morto in seguito all'esplosione di un'auto a Lugansk. Non si sa chi vi sia dietro l'assassinio.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE