russia

Scrive ‘no alla guerra’ sulla neve: dieci giorni di carcere

L’uomo, che nega le accuse, avrebbe scritto il messaggio all'ingresso di una pista di pattinaggio di Park Gorky, a Mosca

Una delle scritte apparse sulla neve
(Twitter)
29 novembre 2023
|

Un uomo sarebbe stato fermato dalla polizia russa dopo aver scritto ‘No alla guerra’ con un dito su un tornello coperto di neve all'ingresso di una pista di pattinaggio di Park Gorky, a Mosca. Poi un tribunale lo avrebbe condannato a dieci giorni di arresto con l'accusa di "disobbedienza alla polizia", che lui respinge. Lo riferisce sul suo sito web l'agenzia Reuters, che cita i documenti processuali.

Secondo l'agenzia, l'uomo avrebbe confermato in tribunale di aver scritto lo slogan contro la guerra. La Reuters scrive inoltre che, secondo dei media russi, l'uomo avrebbe apparentemente ricevuto una multa per la scritta ‘No alla guerra’ ma precisa che non c'è traccia di ciò nei documenti processuali. Poco dopo l'inizio dell'invasione dell'Ucraina, le autorità russe hanno varato una legge che vieta di fatto di criticare l'aggressione militare sotto la minaccia di lunghe pene detentive. Nel caso specifico, la polizia, sempre sulla base di questa legge, avrebbe accusato l'uomo arrestato di "illecito civile" punibile con una multa.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE