Sudan
Ucciso un dipendente dell'ambasciata egiziana
L'uomo si stava recando dalla propria abitazione alla sede diplomatica per organizzare l'evacuazione dei propri cittadini dal Sudan in fiamme
Un Paese a fuoco
(Keystone)
25 aprile 2023
|

Un dipendente dell'ambasciata egiziana a Khartum, il vice addetto amministrativo Mohamed Al-Gharawi, è morto oggi mentre si recava da casa sua alla sede della missione diplomatica per seguire le procedure di evacuazione dei cittadini egiziani in Sudan: lo annuncia il Ministero degli esteri egiziano su Facebook senza fornire dettagli dell'uccisione.

Il dicastero conferma comunque che la missione egiziana in Sudan continuerà ad assumersi le proprie responsabilità nel seguire i compiti di evacuazione dei cittadini egiziani e garantire il loro ritorno sicuro in patria.

Lunedì era stato annunciato che un dipendente dell'ambasciata egiziana a Khartum era stato ferito da un colpo di arma da fuoco. L'Egitto, confinante col Sudan, sostiene l'esercito sudanese ed è uno dei Paesi sotto osservazione per il rischio di un suo coinvolgimento nel conflitto.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE