Kenya
16.08.2022 - 09:00
Aggiornamento: 16:36

Mistero sulla morte di un ufficiale elettorale

L’uomo era scomparso durante la verifica dei registri elettorali. Ritrovato privo di vita alle pendici del Kilimangiaro, a 300 km di distanza

mistero-sulla-morte-di-un-ufficiale-elettorale

È avvolta nel mistero la morte di un ufficiale della commissione elettorale in Kenya. Daniel Musyoka, funzionario della circoscrizione di Embakasi Sud, a Nairobi, era scomparso durante la verifica dei registri elettorali, dopo aver chiesto il permesso ai responsabili della sicurezza del seggio di potersi assentare per fare una telefonata.

Poche ore dopo sono partite le ricerche che non hanno dato esito fino a ieri, quando il suo corpo è stato trovato alle pendici del monte Kilimangiaro, nel parco nazionale dell’Amboseli al confine con la Tanzania, a più di 300 km di distanza dal punto in cui Musyoka era scomparso, come riportano i media nazionali.

Durante l’annuncio dei risultati delle elezioni, il presidente della commissione elettorale Wafula Chebukati aveva denunciato intimidazioni e aggressioni a suoi funzionari.

"Due dei miei commissari e l’amministratore delegato sono stati feriti, un membro dello staff ha ricevuto minacce e un funzionario è scomparso mentre era in servizio – aveva detto Chebukati in diretta tv –. Abbiamo personale che è stato arrestato senza motivo e non sappiamo dove si trovi al momento".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved