ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
1 ora

Truffa anziani in Valtellina, arrestata una 70enne ticinese

Il fermo alla dogana di Chiasso Brogeda. La donna è sospettata di aver messo a segno numerosi colpi in diverse province del Nord Italia
Confine
5 ore

Il traffico di orologi è la nuova frontiera del contrabbando

Aumentano in frontiera i sequestri di merce con le griffe delle celebrate marche svizzere. L’ultimo qualche giorno fa al valico di Ronago
Estero
10 ore

Kanye West esalta Hitler: Twitter lo blocca, Parler lo scarica

L’account del rapper è stato sospeso dal social, e anche la piattaforma di estrema destra americana dice ‘no, grazie’ alla proposta di acquisto
Estero
11 ore

È morto Issei Sagawa, il ‘cannibale giapponese’

Nel 1981 a Parigi uccise e mangiò una studentessa olandese. Dopo il ricovero psichiatrico, fu estradato in Giappone dove tornò in libertà
italia
21 ore

Frana di Casamicciola, le vittime sono 11

Recuperati altri tre corpi. Manca all’appello ancora una dispersa. Nuova allerta meteo: si prepara l’evacuazione di oltre mille persone
la guerra in ucraina
21 ore

Biden pronto a parlare con Putin

Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
21 ore

La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’

Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
22 ore

Giallo su sei pacchi bomba in Spagna

Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
22 ore

“La Nato non entrerà nel conflitto”

Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
1 gior

Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto

Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
25.07.2022 - 21:21
Aggiornamento: 21:38

Gazprom taglia ancora il gas all’Ue

Flussi scesi al 20%, e intanto il prezzo sul mercato vola. Bruxelles: ‘Nessun piano B all’unità’

Ansa, a cura di Red.Estero
gazprom-taglia-ancora-il-gas-all-ue
La sede di Gazprom a San Pietroburgo (Keystone)

A neanche una settimana dal ripristino dei flussi verso l’Europa Gazprom torna a brandire l’arma del gas e annuncia, per mercoledì, la riduzione al 20% delle forniture attraverso il Nord Stream. La causa, è la spiegazione di Mosca, è che una nuova turbina, dopo quella riparata in Canada, necessita di manutenzione. Ma per l’Europa sono solo bugie. Anzi, per Bruxelles, la mossa del colosso energetico russo non fa che confermare l’urgenza del pacchetto di emergenza per la riduzione dei consumi di gas, che sarà sul tavolo dei ministri europei dell’Energia.

Un pacchetto sul quale la Commissione e la presidenza ceca puntano a un’intesa unanime. "Non c’è un piano B, ci prepariamo allo scenario peggiore e serve solidarietà", hanno sottolineato fonti dell’Ue. A Bruxelles non è sfuggita la coincidenza temporale del taglio alle forniture annunciato da Gazprom: mercoledì, ovvero il giorno dopo quel Consiglio Affari Energia chiamato proprio ad approvare il piano per essere meno dipendenti dai russi. Per la Germania "non c’è alcuna ragione tecnica" che giustifichi la mossa di Mosca. E non sono bastate neppure le diverse eccezioni - motivate con la volontà di facilitare l’export del grano - apposte da Bruxelles nell’ultimo pacchetto di sanzioni anti-russe per smussare l’arma energetica del Cremlino.

Gazprom dapprima ha premesso di aver ricevuto i documenti da Siemens sulla turbina riparata in Canada ma di non aver fugato i suoi dubbi sui rischi legati alle sanzioni Ue. E, poco dopo, ha affondato il colpo annunciando il taglio dei flussi al 20%.

Prezzi in salita

L‘effetto sui prezzi è stato immediato. I future sul gas alla borsa di Amsterdam, sono schizzati del 5,1% a 168 euro al megawattora, dopo aver toccato un massimo di 170,6 euro (+6,7%). La mossa di Gazprom, tuttavia, potrebbe fare da sponda ad Ursula von der Leyen nella ricerca di un accordo sul piano ’salviamo l’inverno’.

L’ultima bozza del testo approdata alla riunione degli ambasciatori dei 27 (Coreper) sembrerebbe andare nella direzione auspicata dal nutrito fronte degli Stati contrari, in cui figurano tutti i Paesi del Mediterraneo. Formalmente, hanno spiegato fonti europee, il controverso taglio ai consumi del 15% resta uguale per tutti (e obbligatorio in caso di allerta) ma, ad accompagnarlo, potrebbe essere un sistema di deroghe che coinvolgerebbe diversi Stati, Italia inclusa. Secondo le primissime stime la deroga, per Roma, potrebbe portare a una riduzione di otto punti percentuali. Nella bozza emendata, inoltre, il potere di chiamare l’allerta non sarebbe più in capo alla Commissione.

Corsa contro il tempo

L’esecutivo europeo, o in alternativa almeno cinque Stati membri, possono proporre la fase di emergenza, ma questa va comunque approvata a maggioranza qualificata dal Consiglio Ue. Andare oltre nella mediazione, tuttavia, per la Commissione sarebbe difficile. "Sappiamo che abbiamo gli occhi del mondo su di noi, non c’è un piano B. Domani è un ’all-in’", ha sottolineato un alto funzionario europeo. Mentre il portavoce dell’esecutivo Ue, Eric Mamer, commentando la nuova mossa di Gazprom, ha rimarcato: "È esattamente il tipo di scenario a cui si riferiva la presidente Ursula von der Leyen e conferma la necessità del piano e della solidarietà". I vertici dell’Ue vorrebbero che dal Consiglio Energia di martedì uscisse una forte risposta politica. Per questo, nonostante per l’ok al pacchetto basti la maggioranza qualificata, puntano a un’approvazione unanime.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved