19.07.2022 - 19:02
Aggiornamento: 19:27

40,2 gradi a Heathrow: temperatura da record nel Regno Unito

Mezza Europa sempre nella morsa della canicola. Vigili del fuoco sempre al lavoro in Francia, Spagna e Portogallo per cercare di domare grandi incendi.

Ats/Afp, a cura di Red.Estero
40-2-gradi-a-heathrow-temperatura-da-record-nel-regno-unito
Keystone
Temperature da record a Londra

Parigi/Londra – Martedì la temperatura ha superato la soglia dei 40°C nel Regno Unito: esattamente 40,2 gradi centigradi sono stati misurati intorno a mezzogiorno all’aeroporto di Heathrow, ha riferito il servizio meteorologico nazionale. Non era mai successo prima: il record precedente, del luglio 2019, era di 38,7 gradi. Violenti incendi sono scoppiati nei dintorni di Londra.

Buona parte dell’Europa occidentale sta vivendo un’altra giornata di canicola, con devastanti incendi boschivi soprattutto in Francia. Il picco dell’ondata di afa è atteso per questa sera. Ma i meteorologi ammoniscono: il termometro rimarrà al di sopra dei livelli di guardia ancora per diversi giorni.

Si tratta del secondo evento di caldo intenso in appena un mese in Europa. Gli scienziati ritengono che sia una conseguenza diretta della crisi climatica, con le emissioni di gas serra che aumentano di intensità, durata e frequenza.

Anche in Belgio temperature vicine ai 40 gradi. Eccezionalmente, i principali musei gestiti sono aperti gratuitamente per gli over 65, che possono così trascorrere un po’ di tempo al fresco.

In Francia altra notte complicata in Gironda, nel Sud-Ovest del Paese, sul fronte dei due giganteschi incendi che hanno già devastato più di 19mila ettari di foresta e costretto 37mila persone a lasciare la propria casa. In 64 comuni, principalmente lungo la costa atlantica, è stato battuto il record assoluto di caldo, ha reso noto Météo France.

In Spagna, dove l’ondata di caldo estremo imperversa da quasi dieci giorni, gli incendi boschivi hanno continuato a divampare martedì, in particolare nella provincia Nord-occidentale di Zamora. Secondo le autorità regionali, quasi 6mila persone hanno dovuto essere evacuate a causa delle fiamme, che hanno distrutto diverse migliaia di ettari di prati e boschi.

In Portogallo, più di 1’400 vigili del fuoco stavano ancora combattendo gli incendi martedì mattina. La vigilia, una coppia di settantenni è morta mentre cercava di sfuggire alle fiamme.

In Germania, il servizio meteorologico nazionale Dwd prevede per le prossime ore che il record storico di 41,2 gradi verrà quantomeno eguagliato nelle aree lungo il fiume Reno.

Anche i Paesi Bassi hanno registrato la giornata di luglio più calda di sempre con 37,3°C a Maastricht, e si prevede che le temperature continuino a salire.

Non va molto meglio più a nord: in Svezia, l’Istituto meteorologico e idrologico nazionale ha emesso per domani un avviso arancione per temperature estremamente elevate di circa 35 gradi nel Nord-Est del Götaland e nel Sud della Svealand, la parte meridionale del Paese.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved