in-georgia-pence-sfida-trump
Pence e Trump quando erano alla Casa Bianca (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
9 ore

Mosca chiude Nord Stream, l’Ue prepara un piano d’emergenza gas

Gasdotto fermo dieci giorni per ‘lavori’. Bruxelles studia stop a oro russo e accusa: ‘Taglio deliberato’
Estero
9 ore

In Texas crociata anti-gay, allarme di Biden sui diritti

Lo Stato conservatore al centro della battaglia antiabortista pronto a una legge contro la sodomia
Estero
10 ore

Iscritta all’università da 18 anni, padre non vuole più pagare

Accolta la richiesta dell’uomo che dal 2006 dà alla figlia 300 euro al mese di assegno di mantenimento. La donna afferma di soffrire di depressione.
Estero
12 ore

La Cassazione conferma la condanna di 7 anni a Coppola

L’immobiliarista romano era latitante in Svizzera. Era stato accusato di bancarotta fraudolenta.
Confine
13 ore

Como, 38enne si impicca al Bassone

Un detenuto italiano si è tolto la vita in carcere. Il segretario provinciale Ulipa penitenziari: ‘È una chiara sconfitta per lo Stato’
Estero
13 ore

‘Il cioccolato con la salmonella non è arrivato nei negozi’

Lo indica la stessa Barry Callebaut sulla base di indagini interne. La multinazionale aveva individuato il batterio in un lotto di uno stabilimento belga.
Estero
14 ore

Dal 16 gennaio bisognerà pagare per visitare Venezia

L’assessore al bilancio: ‘La città resterà sempre aperta. Quando sarà superata una certa soglia di presenze il contributo sarà più alto’
Confine
17 ore

Centovallina, traffico internazionale bloccato

In servizio alcuni bus sostitutivi. I treni regionali svizzeri circolano normalmente, come pure quelli tra Domodossola e Re.
Gran Bretagna
20 ore

Ubriaco, palpa uomini in un club: membro del governo si dimette

Nuove grane per Boris Johnson: stavolta al centro di uno scandalo a sfondo sessuale è il vicecapogruppo del Partito Conservatore alla Camera dei Comuni
primarie Usa
23.05.2022 - 19:48
Aggiornamento: 20:54
Ansa, a cura de laRegione

In Georgia Pence sfida Trump

L’ex vicepresidente si schiera con il governatore avversato dal tycoon

Occhi puntati sulla Georgia martedì nel nuovo round di Primarie per le elezioni di Midterm di novembre che rinnoveranno interamente la Camera e un terzo del Senato. Il test nel Peach State, più di quello in Arkansas e in Alabama, avrà un alto valore politico. Non solo perché si tratta di uno swing state ma anche perché Mike Pence sfiderà indirettamente il suo ex boss Donald Trump in vista delle Presidenziali del 2024: l’ex vicepresidente si è infatti schierato a fianco del governatore e del segretario di Stato uscenti, Brian Kemp e Brad Raffensperger, avversati dal tycoon per aver respinto le sue pressioni per ribaltare il voto del 2020. Un episodio su cui pende anche un’inchiesta in Georgia.

Per consumare la sua vendetta, Trump ha scelto di appoggiare altri due candidati, rispettivamente l’ex senatore David Perdue e Jody Hice, entrambi suoi convinti sostenitori ma secondo i sondaggi destinati alla sconfitta. Per l’ex presidente si tratterebbe di una débâcle, da cui trarrebbe vantaggio il suo ex vice. Per questo l’ex governatore dell’Indiana è uscito allo scoperto per presentarsi, alla vigilia del voto, a fianco di Kemp, che in caso di vittoria dovrà vedersela nuovamente con la star dem Stacey Abrams, sconfitta solo per un soffio nel ’18. Quasi contemporaneamente Trump interverrà accanto a Perdue.


Brian Kemp, il governatore sostenuto da Pence e osteggiato da Trump (Keystone)

È la mossa più coraggiosa e inequivocabile di Pence verso il suo ex capo, con il supporto anche dell’associazione dei governatori repubblicani. Dopo quattro anni di obbedienza totale, Pence ha cominciato a prendere le distanze da Trump in seguito alle sue pressioni perché ribaltasse il voto nel giorno dell’assalto al Congresso. Ha partecipato al giuramento di Joe Biden e poi ha accusato il tycoon di aver "sbagliato" nel sostenere che lui poteva bloccare la ratifica della sua vittoria. Quindi ha visitato il memoriale della vittima dell’assalto suprematista al raduno antifascista di Charlottesville, che Trump aveva cercato di attribuire a entrambe le parti.

Ora scende in campo in una sorta di ‘proxy war’, tramite candidati rivali. Guardando al 2024, quando altri repubblicani potrebbero correre per la Casa Bianca: l’ex segretario di Stato Mike Pompeo, l’ex ambasciatrice all’Onu Nikki Haley, i senatori Tom Cotton, Tim Scott e Rick Scott, l’ex governatore del New Jersey Chris Christie e soprattutto il controverso governatore della Florida Ron DeSantis, indicato da Time tra le 100 persone più influenti del mondo e secondo nei sondaggi solo a Trump.

Tra le sfide ‘calde’ anche quella per il seggio che Raphael Warnock dovrà riconfermare per non far perdere la maggioranza ai dem al Senato: Trump sostiene il suo controverso sfidante, la leggenda del football Herschel Walker, accusato di aver minacciato la sua ex moglie, di aver gonfiato i suoi risultati imprenditoriali e di aver mentito sulla sua laurea. Un altro test per Trump sarà l’endorsement alla deputata Marjorie Taylor Greene, nota per aver abbracciato teorie cospirative, incoraggiato la violenza e il razzismo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
brian kemp donald trump georgia governatore mike pence stati uniti
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved