10.02.2022 - 20:59

Ue: “troppo presto per considerare endemica la pandemia”

Secondo il ministro della salute francese, Oliver Véran, potrebbe esserci una nuova variante proveniente da un ceppo più pericoloso di Omicron

di Ats/Ansa e Ats/Ansa
ue-troppo-presto-per-considerare-endemica-la-pandemia
Per il ministro della sanità francese non bisogna abbassare la guardia (Ti-Press)

“Non siamo ancora usciti dalla pandemia, non siamo ancora al riparo da nuove varianti" ed "è troppo presto per considerare la pandemia endemica”. Lo ha detto il ministro della salute francese, Oliver Véran, al termine del Consiglio informale della salute a Grenoble.

“Non c’è ancora nulla che ci consenta di dire che non esiste, da qualche parte nel mondo, una nuova variante proveniente da un ceppo più pericoloso di Omicron“, ha evidenziato in conferenza stampa dopo la ministeriale informale a Grenoble dei titolari della sanità europei, avvertendo che è ancora "troppo presto per abbassare la sorveglianza”. "L’unica certezza del Covid è l’incertezza, è troppo presto”, ha aggiunto la Commissaria europea alla salute Stella Kyriakides.

Intanto, ha sottolineato il ministro francese, l’Ue accelera per una dichiarazione comune sull’“Unione della salute“. Il testo, ha spiegato, sarà chiamato la “Dichiarazione di Grenoble” e "speriamo sia firmato nei prossimi giorni”, ha aggiunto sottolineando: "credo che l’Ue possa diventare campione del mondo nella salute pubblica”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved