fate-largo-lasciatelo-passa-e-jeff-bezos
Keystone
Jeff Bezos
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
2 ore

Usa, il 4 luglio sventato un attacco armato in Virginia

In carcere sono finiti due uomini. In casa avevano fucili, una pistola e centinaia di munizioni
Estero
3 ore

Giovane accoltella a morte una donna durante una convention

È avvenuto nel corso di una riunione politica in Svezia. L’attentatore, un 30enne, è stato arrestato grazie all’intervento di un pensionato
Estero
3 ore

Assalto a Sloviansk e Kramatorsk, ma Kiev frena i russi

‘Bloccati al confine con Lugansk’. Mosca: ‘Distrutte armi americane’
Estero
5 ore

Un ginecologo olandese ha generato almeno 41 figli con l’inganno

Il medico, morto nel 2019, ha utilizzato segretamente il proprio sperma anziché quello di un donatore anonimo, nel corso dei trattamenti di fertilità
Estero
6 ore

Anche i ministri ancora fedeli chiedono a Johnson di lasciare

Una delegazione di almeno una mezza dozzina di membri del Consiglio di gabinetto annunciano di voler chiedere al primo ministro di dimettersi
Estero
6 ore

Salgono a 9 le vittime del disastro della Marmolada

Sono due in più rispetto a ieri. Cinque i morti non ancora identificati
Estero
7 ore

Tre accuse di stupro per un giocatore della Premier League

Il calciatore, la cui identità non è nota, è libero su cauzione. Secondo i media inglesi fa parte di una Nazionale qualificata ai Mondiali in Qatar
Estero
8 ore

Hong Kong: autori di libri per bambini accusati di sedizione

Cinque persone sono accusate di aver ritratto pecore e lupi riferendosi metaforicamente agli abitanti della città e alla Cina
Olanda
02.02.2022 - 17:56
Aggiornamento: 19:15

Fate largo, lasciatelo passa: è Jeff Bezos

Il gigantesco yacht non ci passa, e il comune di Rotterdam decide di smontare parzialmente ‘De Hef’

Rotterdam smonterà parzialmente il suo iconico ponte Koningshaven ‘De Hef’, per consentire il passaggio del nuovo yacht da diporto di Jeff Bezos. Il fondatore di Amazon, nonché l’uomo più ricco del mondo, ha commissionato a Oceano di Alblasserdam la costruzione di un gigantesco yacht: una nave a tre alberi talmente grande che non riuscirà a passare sotto il ponte, che verrà quindi momentaneamente smantellato.

Il Comune ha fatto sapere di aver accettato la richiesta del costruttore navale per «semplice pragmatismo». Questa concessione «riguarda solo il passaggio di una nave con alberi alti attraverso De Hef e poiché non si può alzare come un ponte levatoio, l’unica alternativa è togliere la parte centrale». Oceano e Bezos rimborseranno comunque i costi. «Rotterdam è stata dichiarata capitale marittima d’Europa. La costruzione navale e l’attività in questo settore sono quindi un pilastro importante del comune», fa sapere il responsabile della Città, Marcel Walravens, rispondendo alle polemiche sollevate, tra gli altri, dalla Società storica di Rotterdam.

Fino al 1993 la porta ferroviaria a sud di Rotterdam

Il Koningshaven ‘De Hef’ è un ex ponte ferroviario sulla linea principale Rotterdam-Roosendaal-Anversa-Bruxelles. Progettato da P.Joostng e completato il 31 ottobre 1927, porta da Noordereiland attraverso il Koningshaven nel quartiere di Feijenoord. I suoi pilastri risalgono al 1878. Originariamente fu progettato come ponte girevole, cosa che però all’atto pratico si dimostrò un ostacolo alla navigazione: dopo che la nave tedesca Kandelfels speronò il ponte girevole dal suo pilastro di supporto il 2 novembre 1918, il ponte girevole fu sostituito da un ponte mobile. Un anno dopo la sua inaugurazione, Joris Ivens vi ambientò un film d’avanguardia, dal titolo De Brug. Nel 1978 fu teatro di un altro grave incidente, il Nedlloyd Bahrain speronò il ponte durante il suo primo viaggio dal cantiere Van der Giessen-De Noord, interrompendo il traffico ferroviario per diverse settimane.

Dal 1993, i treni dalla stazione Rotterdam Centraal a Rotterdam Zuid passano attraverso il Willemsspoortunnel, senza dunque più attraversare il ponte. Che, tuttavia, è stato lasciato in piedi come monumento industriale assecondando le richieste della popolazione di non demolirlo, ma di lasciarlo a testimonianza del luogo in cui i treni lasciavano il centro della città di Rotterdam in direzione sud.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
de hef jeff bezos rotterdam
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved