dal-figlio-unico-ai-tre-figli-per-gli-iscritti-al-partito
Bambini a Shanghai (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
LIVE

L’Ucraina teme attacchi da parte della Bielorussia

Sui soldati del battaglione Azov il negoziatore russo chiarisce: ‘Nessuno scambio con l’oligarca Medvedchuk’. Segui il live de laRegione
Estero
59 min

Anthony Albanese promette di riparare l’immagine dell’Australia

Il neoeletto primo ministro laburista vuole puntare sulla politica climatica. Su questo aspetto il Paese viene spesso considerato in ritardo.
Estero
1 ora

Vaiolo delle scimmie: 92 casi confermati in 12 Paesi

Lo segnala l’Organizzazione mondiale della sanità. Si tratta di zone dove la malattia non è endemica.
Confine
1 ora

Un carro attrezzi per rimuovere... solo le vetture straniere

L’obiettivo è costringere principalmente i ticinesi a pagare le multe per divieto di sosta. Lo propone Alessandro Rapinese, candidato a sindaco di Como.
Estero
2 ore

Dopo la strage a Buffalo gli afroamericani temono altri attacchi

Un sondaggio rivela che solo l’8% è rimasto sorpreso dall’accaduto. La maggior parte prevede un incremento del fenomeno razzista.
Estero
2 ore

Moto contro pedoni: due morti e un ferito in provincia Lecco

Deceduto il motociclista, che avrebbe perso il controllo della sua due ruote, e uno dei giovani travolti.
Estero
6 ore

Tempeste di sabbia, un rischio per la salute umana

Gli specialisti si attendono un aumento del fenomeno a causa del cambiamento climatico
Estero
6 ore

Cina e politica ‘zero covid’: l’atout è diventato un handicap

I continui confinamenti si ripercuotono sulla popolazione e l’economia. A risentire di questa strategia è anche l’immagine de presidente Xi Jinping.
svolta cinese
10.12.2021 - 21:49
Aggiornamento : 22:38

Dal figlio unico ai tre figli per gli iscritti al Partito

Per invertire la rotta del calo demografico si vuole imporre a chi milita nel Pcc. Ma le proteste lo hanno fatto togliere

Ansa, a cura de laRegione

Tutti gli iscritti del Partito comunista cinese, “senza sconto", devono attuare personalmente la politica dei "tre figli”. La mobilitazione sollecitata per invertire la rotta del crollo demografico è stata lanciata da un editoriale apparso a novembre su China Reports Network, un sito web statale di notizie, diventando però virale solo nel corso della settimana dopo che la schermata del testo è finita sui social network, suscitando accese discussioni e inevitabili ironie. Su Weibo, il Twitter in mandarino, gli utenti tra milioni di condivisioni, visualizzazioni e commenti al vetriolo hanno espresso indignazione e shock per le singolari istruzioni fornite.

‘Nessuna scusa’

La bufera creatasi ha portato alla cancellazione dell’articolo originale, ma non della foto del testo in cui, tra i vari punti controversi, l’autore rimarcava che ogni membro del Partito comunista, che ne conta circa 95 milioni, “deve avere tre figli” e che “nessuno dovrebbe accampare scuse". Ognuno "dovrebbe assumersi la piena responsabilità e l’obbligo della crescita della popolazione del Paese e agire sulla politica dei tre figli. Nessuno dovrebbe usare alcuna scusa, oggettiva o personale, per non sposarsi o non avere figli, né può usare alcuna scusa per averne solo uno o due”.

La Cina sta affrontando una crisi demografica grave con una popolazione che invecchia e tassi di natalità in brusco calo: oltre il 18% della popolazione ha più di 60 anni, secondo il censimento del 2020. Mentre i dati diffusi a novembre dall’Ufficio nazionale di statistica hanno mostrato che ci sono state appena 8,5 nascite per ogni 1.000 persone nel 2020, scendendo per la prima volta in decenni sotto quota 10, a fronte di uno dei picchi risalente al 1978 oltre quota 18.

Le altre misure

Il Pcc ha attuato una serie di misure in risposta all’invecchiamento della popolazione e all’aumento eccessivo del costo della vita, la motivazione più gettonata dai netizen come reale freno alle nascite: l’allentamento della politica del figlio unico con un massimo a quota a quota tre, un piano di incentivi sui costi associati all’istruzione e all’educazione, nonché sussidi per il secondo e il terzo figlio hanno finora smosso poco le acque. L’introduzione dei periodi di “ripensamento” obbligatori per i divorzi e perfino una stretta sul ricorso agli aborti hanno avuto un impatto limitato, se non nullo. “La società non dovrebbe essere equilibrata nel suo sviluppo? Quando diventa una regola obbligatoria avere tre figli se mancato tempo, risorse ed energie?”, si è chiesto un utente su Weibo. Le decine di migliaia di like raccolte dal post sono un segnale difficile da ignorare, anche per la leadership comunista.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bambini cina figlio unico partito partito comunista pcc tre figli
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved