afghanistan-onu-esecuzioni-sommarie-da-parte-dei-talebani
Oggi è in programma il vertice del G7 sull'Afganistan (Keystone)
24.08.2021 - 12:26
Aggiornamento : 14:13

Afghanistan: Onu, esecuzioni sommarie da parte dei talebani

L'Alto commissario dell'Onu per i diritti umani ha chiesto al Consiglio delle Nazioni Unite di creare al più presto un meccanismo di controllo

Ats, a cura de laRegione

L'Alto commissario dell'Onu per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha ricevuto notizie da "fonti attendibili" che i talebani in Afghanistan stanno commettendo "esecuzioni sommarie di civili e soldati afghani". Lo riporta Skynews. Bachelet non è entrata del dettaglio ma ha chiesto al Consiglio Onu sui Diritti Umani di creare al più presto un meccanismo per monitorare da vicino le azioni dei talebani.

L'Alto commissario dell'Onu ha inoltre rivolto un appello ai talebani affinché rispettino diritti e libertà delle donne e delle bambine afghane, definendole una "linea rossa".

"Una linea rossa fondamentale per i talebani sarà il trattamento delle donne e delle bambine e il rispetto per i loro diritti alla libertà, al libero movimento, educazione, espressione, lavoro, sulla base delle norme internazionali sui diritti umani", ha detto l'ex presidente cilena.

Ue chiederà a G7 estensione scadenza 31/8

"L'estensione della scadenza del 31 agosto sarà tra i punti principali della discussione di oggi al G7" lo spiegano fonti Ue prima dell'apertura del meeting convocato dal premier britannico Boris Johnson per discutere la crisi in Afghanistan

"Per l'Unione è importante che le operazioni di evacuazione possano continuare oltre il 31 agosto e che l'assistenza umanitaria possa continuare oltre questa data", fanno sapere da Bruxelles confermando che "oltre 400 persone tra staff locale della delegazione Ue e famiglie sono già state evacuate". Come noto ieri i talebani avevano avvertito gli americani: "Se non lasciate il Paese entro il 31 agosto, reagiremo"

Cina boccia sanzioni, 'sono controproducenti'

Dal canto suo la Cina boccia l'ipotesi di sanzioni all'Afghanistan, definite "controproducenti", replicando a una proposta del ministro degli Esteri britannico, Dominc Raab, contenuta in un intervento pubblicato dal Telegraph.

"La comunità internazionale dovrebbe incoraggiare e spingere la situazione afghana verso una direzione positiva", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Wang Wenbin, rimarcando sostegno a "ricostruzione pacifica" e a miglioramento dei livelli di sussistenza e benessere.

"Le sanzioni arbitrarie contro i talebani non risolveranno il problema in Afghanistan", ha aggiunto Wang nel briefing quotidiano.

Leggi anche:

Afghanistan, la minaccia dei talebani agli Stati Uniti

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
afghanistan diritti umani michelle bachelet onu talebani
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved