covid-e-green-pass-in-israele-dai-tre-anni-in-spagna-no
Il certificato digitale elvetico (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
42 min

Troppo pericoloso per il pubblico: abbattuto il tricheco Freya

Il mammifero marino era diventato abitudinario nel fiordo di Oslo e le autorità, dopo una valutazione completa, hanno deciso per l’eutanasia
Estero
1 ora

Costa Concordia, la Cedu conferma la condanna a Schettino

La Corte europea dei diritti umani ha rigettato il ricorso del capitano della nave naufragata contro la condanna a 16 anni di reclusione
Confine
3 ore

Sulla strada per la Valtellina vigilia di Ferragosto di caos

Una frana nella notte ha causato la chiusura della corsia nord della Milano-Lecco-Valtellina, provocando incolonnamenti in direzione di Sondrio
Estero
4 ore

Salman Rushdie staccato dal respiratore e riesce a parlare

Lo scrittore era stato colpito venerdi a New York con dieci coltellate ed era in condizioni gravi
Italia
6 ore

Milano capitale d’Italla delle multe: 102 milioni di incassi

A Napoli soli 27mila euro dagli autovelox. Il record a Melpignano: 5 milioni di incassi (2’300 a cittadino, se rapportato al numero di abitanti)
Stati Uniti
20 ore

A Trump di dimostrare che i documenti erano declassificati

Spetta all’ex presidente degli Stati Uniti provare che il materiale ‘top secret’ requisiti dall’Fbi erano tutti desecretati
Francia
20 ore

Campionessa di sci alpinismo muore sul Monte Bianco

Adèle Milloz e un’altra alpinista forse tradite dal distacco di una frana. L’incidente si è verificato sul versante dell’Aiguille du Pigne
Stati Uniti
21 ore

Spinto dalla perquisizione a Trump l’uomo abbattuto dall’Fbi

La polizia lo aveva abbattuto mentre cercava di fare irruzione, armato di fucile, nella sede degli investigatori
Stati Uniti
23 ore

Auto si schianta contro un pub: almeno 14 feriti

L’incidente è avvenuto ad Arlington, in Virginia. Dopo l’impatto, nel locale si è sprigionato un incendio
12.08.2021 - 21:04
di Ats/Ansa

Covid e Green Pass: in Israele dai tre anni, in Spagna no

La variante Delta non dà tregua mentre i Paesi reagiscono con varie restrizioni in attesa del via libera alla terza dose di vaccino

La "pandemia Delta" continua a incrementare i suoi numeri in tutto il mondo e si moltiplicano le emergenze per i picchi di contagi e morti per la nuova ondata del coronavirus. Di fronte a questo scenario, i paesi varano nuovi lockdown, restrizioni e contromisure mentre tentano di trovare un fragile equilibrio tra la tenuta delle economie e la riduzione dei rischi. A volte, scontrandosi con la giustizia. Come nel caso della Spagna, dove l'obbligo del Green Pass è caduto dopo che il tribunale regionale della Galizia ha dichiarato non valido il requisito della certificazione per accedere a bar, ristoranti e locali notturni in certe zone della regione. La Galizia era l'ultimo territorio in cui la misura era ancora vigente, dopo che precedenti sentenze avevano fatto cadere l'obbligo della certificazione in altri territori come l'Andalusia, Cantabria e le Canarie.

Ma la Spagna è un'eccezione tra i paesi che sono sempre più disposti a chiedere il pass per attività sociali potenzialmente rischiose. In una nuova stretta, Israele ha scelto un'ulteriore estensione del green pass che, dal 18 agosto, sarà applicato dai 3 anni di età in su. In parallelo, il governo di Naftali Bennett ha approvato uno stanziamento straordinario per gli ospedali per rafforzarne le strutture mentre nel paese scattano anche nuovi limiti al distanziamento nei centri commerciali: sarà reintrodotto, dal 18 agosto, il "Codice viola" che autorizza la presenza massima di una sola persona ogni sette metri quadrati. È infatti sui sistemi sanitari che i governi concentrano le loro preoccupazioni, mentre la Delta si diffonde nel mondo. La Russia ha riportato 808 morti di Covid-19 nelle ultime 24 ore, il record dall'inizio della pandemia. E la situazione continua a peggiorare anche alle Antille francesi, dove Guadalupa è in pieno picco epidemico con gli ospedali presi d'assalto. La Nuova Zelanda ha annunciato intanto che i suoi confini rimarranno chiusi almeno fino alla fine dell'anno. E dopo le restrizioni a Melbourne e Sydney, anche nella capitale australiana Canberra è scattato un mini-lockdown di una settimana, dopo che è stato registrato il primo caso di Covid dopo più di un anno.

La speranza per contrastare la Delta resta la vaccinazione di massa, mentre aumentano i paesi che stanno valutano o hanno scelto di avviare le campagne per la terza dose. In Israele, dal 30 luglio è stato somministrato il richiamo-booster a 713'000 over-60, mentre arrancano le vaccinazioni sui giovani. Secondo indiscrezioni dei media, anche la Food and Drug Administration (Fda, l'agenzia americana per i farmaci) è pronta a dare il via libera alla terza dose di Pfizer o Moderna alle persone immunodepresse in Usa, con l'ok che dovrebbe arrivare a stretto giro. Intanto, la California imporrà l'obbligo di vaccino o test settimanali a tutti gli insegnanti e al personale scolastico, diventando il primo Stato americano a prendere una decisione del genere. E mentre i contagi giornalieri tornano oltre i 30'000 (33'074), le speranze di ripresa e l'efficacia dei vaccini sono stati messi in relazione anche dal premier britannico Boris Johnson, celebrando i dati sul rimbalzo positivo del Pil del Regno Unito del 4,8% ad aprile-giugno, con le riaperture.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
covid green pass israele spagna vaccini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved