GRANOLLERS M./ZEBALLOS H.
DJOKOVIC N./HERRERA C.
17:00
 
GOLUBIC V. (SUI)
1
BENCIC B. (SUI)
0
2 set
(6-4 : 1-3)
medio-oriente-biden-in-pressing-su-netanyahu
Un palazzo esplode a Gaza dopo un attacco israeliano (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
5 ore

Italia, ritrovato il bimbo scomparso nei pressi di Firenze

È stato ritrovato vivo Nicola, il bimbo di due anni scomparso dalla sua casa a Palazzuolo sul Senio. Il piccolo sembrerebbe in buone condizioni
Estero
17 ore

L'Ue condanna la legge anti Lgbt ungherese

Quattordici Paesi, compresa l'Italia che inizialmente ha titubato, hanno siglato una dichiarazione congiunta per stigmatizzare la nuova norma ungherese
Estero
19 ore

Italia, esplode un autocisterna: due morti e due svizzere salve

Due camionisti sono deceduti fra le fiamme, mentre le due giovani ragazze sono riuscite a scendere in tempo dalla loro vettura prima che bruciasse.
Estero
20 ore

L'indulto ai separatisti catalani è parziale

La precisazione del primo ministro Sánchez. Non potranno comunque ricoprire cariche pubbliche per tutto il tempo della pena
Estero
20 ore

Legge sull'omofobia in Italia, irrompe il Vaticano

La Santa Sede tira fuori il Concordato per cercare di mettere i bastoni tra le ruote al Ddl Zan
Estero
20 ore

Carl Nassib primo giocatore Nfl a dichiararsi gay

Il difensore della squadra di football dei Las Vegas Raiders: ‘Spero che video come il mio presto non siano più necessari’
Estero
20 ore

Canada: bruciate due chiese in una riserva di nativi

Possibile rappresaglia dopo le scoperta dei resti di 215 bambini indigeni vicino a delle scuole cattoliche
Estero
20 ore

Erdogan spegne la musica, proteste in Turchia

Tolto il coprifuoco, ma stop alla musica dopo mezzanotte: "Non bisogna disturbare". Il dissenso cresce sui social, ma anche con concerti improvvisati
Estero
22 ore

Ok di Bruxelles al Pnrr, per l'Italia 25 miliardi entro luglio

La Commissione Ue ha approvato il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) italiano articolato in 190 misure fra riforme e investimenti
Estero
1 gior

Panettiere lavorava abusivamente come dentista: denunciato

Un 55enne di Pace del Mela, in provincia di Messina, lavorava in un studio dentistico senza autorizzazione ignorando ogni norma igienico-sanitaria
ITALIA
1 gior

Italia: migliaia di file di bimbi abusati, un arresto

La Polizia di Trieste ha fermato un 52enne di Gorizia. Denunciate altre due persone che hanno scambiato messaggi con l'arrestato
Estero
17.05.2021 - 22:290
Aggiornamento : 23:10

Medio Oriente: Biden in pressing su Netanyahu

Una settimana di guerra tra Israele e Palestina: colpiti tunnel e un capo Jihad. Usa chiedono prove sulla torre dei media

Una settimana di guerra e la tregua non si vede. Ma il presidente americano Joe Biden torna in campo, con una nuova telefonata al premier Benyamin Netanyahu mentre il conflitto va avanti tra ondate di razzi su Israele e pesanti attacchi alla Striscia. Attacchi che hanno martellato - con nuove vittime - la rete di tunnel segreti di Hamas e colpito 9 abitazioni dei suoi comandanti, uccidendo Hussam Abu Harbid, capo della Jihad islamica nel nord della Striscia e mente dei lanci. E intanto gli Usa chiedono anche a Israele di precisare la "giustificazione" dell'attacco alla Torre dei media a Gaza City dove erano ospitare tra le altri le sedi dell'Associated Press (che ha chiesto una "indagine indipendente" sull'accaduto) e di al Jazeera.

L'intensa pressione diplomatica tuttavia non è riuscita finora a spegnere il fuoco del conflitto. L'America ha bloccato per la terza volta una possibile dichiarazione del Consiglio Onu in quanto non aiuterebbe gli sforzi diplomatici per porre fine all'escalation mentre il segretario di stato John Blinken è tornato ad insistere con forza sul fatto che Israeliani e Palestinesi fermino subito lo scontro. L'inviato di Biden a Gerusalemme e Ramallah, Hadi Amr ha incontrato - nella prima volta da mesi per un funzionario Usa - Abu Mazen.

Gli Usa - ha chiesto il presidente palestinese - devono intervenire "per mettere fine alle aggressioni di Israele contro il popolo palestinese, fermare l'escalation e avviare sforzi per raggiungere una soluzione politica". Il consigliere della sicurezza Usa Mike Sullivan ha parlato con il suo omologo israeliano Meir Ben Shabbat e anche con il governo egiziano, impegnato fortemente per la tregua. Proprio il presidente egiziano al Sisi insieme a quello francese Emmanuel Macron hanno invocato la fine delle ostilità mentre da Ankara il presidente turco Recep Tayyip ha accusato Biden di "avere mani sporche di sangue per il suo sostegno ad Israele" ribadendo che non farà un "passo indietro nel sostegno ai palestinesi".

Fitte le telefonate anche con le altre cancellerie: Netanyahu ha sentito Angela Merkel ribaffermando che Hamas "sta compiendo un doppio crimine di guerra: lancia razzi sulla popolazione civile e usa i suoi cittadini come scudi umani". Poi ha ringraziato la Germania per ii suo appoggio a Israele e del suo diritto di difendersi dagli attacchi. Sul campo la situazione resta, tuttavia, immutata. Israele ha colpito 'Metro' la rete dei tunnel di Hamas nel nord della Striscia: 35 attacchi in oltre 20 minuti che hanno distrutto 15 chilometri di centri comando e depositi, i cui ingressi, secondo l'esercito, sono spesso nascosti negli edifici civili, in un caso anche sotto ad un asilo. Dall'inizio del conflitto, secondo il portavoce militare, sono stati circa 100 i chilometri di tunnel distrutti. Il bilancio delle vittime a Gaza - oramai in piena emergenza umanitaria - continua a salire: secondo i dati sono circa 200, di 58 sono - è stato spiegato - "bambini sotto i 18 anni".

Sotto gli attacchi sono morti 2 medici con le famiglie: uno è Ayman Abu al-Aouf, capo del dipartimento di medicina interna dell'ospedale Shifa, noto anche a livello internazionale. Alle vittime di Gaza, il ministero della salute dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) ha sommato anche "quelle dell'aggressione israeliana nei Territori Palestinesi e a Gerusalemme est" portando il totale complessivo, a 220. Con lo stesso metodo, l'Anp ha calcolato in oltre 5.000 i feriti: "3.728 feriti in Cisgiordania" e "1.300 a Gaza". Dall'avvio del conflitto dalla Striscia sono stati tirati 3.350 razzi con circa il 90% intercettato - a protezione della popolazione - dall'Iron Dome mentre erano diretti verso centri densamente abitati del sud e del centro del Paese. 460 di quei razzi sono ricaduti all'interno della Striscia. Ashkelon (dove ieri era stata centrata una sinagoga), Ashdod, Beer Sheva, Sderot e le comunità israeliane attorno a Gaza sono da giorni sotto costante lancio con la gente nei rifugi. Ad Ashdod, un razzo ha centrato un palazzo facendo 8 feriti. Le vittime restano 10, tra cui due bambini di 5 e 12 anni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved