francia-in-migliaia-in-piazza-per-halimi
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
2 ore

Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’

Depositata la relazione intermedia della Commissione di indagine del Ministero dei trasporti. Poco spazio alla tesi della tragica fatalità
Estero
LIVE

Kiev: ‘Segnali di un’escalation a est’

Nel frattempo Mosca disposta a lasciar uscire dal porto di Mariupol le navi che portano grano solo se si eliminano le sanzioni. Segui il live de laRegione
Estero
4 ore

‘I poliziotti non hanno attuato protocollo post Columbine’

Dopo la strage avvenuta nel 1999 il protocollo prevede che gli agenti armati presenti sulla scena trovino l’aggressore e lo uccidano
Confine
5 ore

Milano-Zurigo in tre ore? ‘Il terzo binario va fatto’

In un’interrogazione la parlamentare comasca Chiara Braga sottolinea l’importanza di implementare la struttura ferroviaria tra Camnago e Cantù
Estero
6 ore

Il Wwf critica il ‘culto della bellezza’ per frutta e verdura

Il 40% degli alimenti prodotti globalmente non viene consumato. È come se tutto il cibo prodotto da gennaio a oggi fosse stato buttato
Estero
7 ore

Protestò in diretta contro la guerra, premiata giornalista russa

Marina Ovsyannikova ha ricevuto il riconoscimento Vaclav Havel per i diritti umani, assegnato ogni anno dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa
Estero
7 ore

Uk, imposta una tassa sui profitti ai giganti di petrolio e gas

La misura è temporanea e servirà a contrastare l’aumento dei prezzi dell’energia
Estero
9 ore

‘Ora andare in discoteca mi mette ansia’

Su TikTok spopola la ‘Boiler summer cup’, una sfida a punti che premia chi riesce ad adescare le ragazze ritenute in sovrappeso
25.04.2021 - 22:48

Francia, in migliaia in piazza per Halimi

Oltre 26mila manifestanti sfilano in varie città (anche estere) per protestare contro il mancato processo all'omicida della donna ebraica uccisa nel 2017

Migliaia di persone, oltre 26'000, hanno manifestato oggi in Francia contro il mancato processo per omicidio nei confronti di Kobili Traoré, che nel 2017 uccise una donna ebrea di 65 anni ma che la giustizia francese considera "irresponsabile" in quanto sotto gli effetti della droga. Manifestazioni analoghe si sono svolte anche a Tel Aviv, Roma, Londra e New York.

Nella principale di queste proteste, quella di Parigi, sono state 20'000 le persone a riunirsi al Trocadero; 2000 hanno sfilato a Marsiglia, 1200 a Lione, 600 a Strasburgo e Deauville, 400 a Tolosa e Nizza. Hanno tutti risposto all'appello di collettivi civici e dei rappresentanti delle comunità ebraiche per protestare contro la rinuncia a processare il colpevole di un omicidio antisemita, commesso nel 2017 contro Sarah Halimi.

Parigi dedicherà una via della città alla vittima

La sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha annunciato che una via della capitale porterà il nome della donna, uccisa nel 2017 da Kobili Traoré, suo vicino di casa e forte consumatore di cannabis, in preda a delirio da assunzione di stupefacenti. "Senza giustizia non c'è Repubblica", si leggeva sul principale striscione del corteo. Tanti i cartelli mostrati dai manifestanti, come 'Niente diritti senza giustizia' e 'Giustizia strafatta?'.

La legge va cambiata, secondo Macron

"La protesta è cresciuta - ha detto William Attal, fratello della vittima - e la speranza è tornata". In molti hanno chiesto di cambiare la legge esistente, che considera "irresponsabile" chi agisce in modo criminale sotto l'effetto di droghe. Poco prima della manifestazione, il ministro della Giustizia, Eric Dupond-Moretti, ha annunciato che a fine maggio presenterà un progetto di legge mirante a "colmare un vuoto giuridico", dopo che la Cassazione ha confermato l'irresponsabilità penale dell'assassino di Sarah Halimi, che entrò nell'appartamento della donna, la picchiò selvaggiamente gridando almeno una decina di volte 'Allah Akbar', poi gettò la sua vittima dal balcone, al terzo piano. Un appello per modificare la legge è stato lanciato anche dal presidente Emmanuel Macron.

Il 14 aprile la Cassazione ha confermato il carattere antisemita del delitto, ribadendo però anche l'irresponsabilità penale dell'assassino, dal 2017 ricoverato in ospedale in un reparto di psichiatria, in quanto "privo di discernimento al momento dei fatti".

L'impossibilità di celebrare il processo ha provocato l'incomprensione e la rabbia della comunità ebraica in Francia, sempre più bersagliata da violenze, minacce e attentati negli ultimi anni. Il presidente del Consiglio rappresentativo delle istituzioni ebraiche di Francia (Crif), Francis Kalifat, ha auspicato in un'intervista a Le Journal du Dimanche che la futura legge porti il nome di Sarah Halimi: "Sarà una forma di omaggio che le rendiamo, visto che non ha potuto avere giustizia".

Centinaia gli israeliani che hanno protestato a Tel Aviv davanti all'ambasciata di Francia. Altri raduni si sono svolti a Roma, Londra e New York.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
appello francia halimi macron mancato processo manifestanti
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved