ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
lunedi-l-impeachment-di-trump-arriva-in-senato
Volato via (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
germania
8 ore

Axel Springer licenzia il direttore della Bild

La decisione a seguito di “ricerche sul comportamento” di Reichelt, che non avrebbe “separato in modo chiaro la sfera professionale e quella privata”
Estero
9 ore

Ungheria, un outsider per sfidare Orban

Peter Marki-Zay guiderà il fronte unito delle opposizioni al voto 2022: ‘Ringrazio gli elettori, ora sfidiamo il regime’
Estero
12 ore

Ballottaggi in Italia, il Pd conquista anche Roma e Torino

In mano al centrosinistra tutti i capoluoghi di regione. Trieste unica eccezione. Letta: vittoria trionfale
Estero
12 ore

Russia e Nato ai ferri corti, Mosca rompe le relazioni

Mosca ‘sospende’ il lavoro della sua missione permanente alla Nato come rappresaglia per l’espulsione di otto funzionari accusati di spionaggio
Confine
13 ore

A Varese riconfermato il sindaco di centrosinistra

Al ballottaggio passa Davide Galimberti. Sconfitti il candidato del centrodestra e la Lega di Salvini
Estero
14 ore

Morto di Covid Colin Powell, ex segretario di Stato di Bush

L’84enne fu il primo afroamericano a ricoprire il ruolo di capo di Stato maggiore prima di divenire segretario di Stato sotto George W. Bush
Confine
15 ore

Una pista ciclabile di 5 km lungo il Ceresio più selvaggio

Risorge il progetto di cui si parla da 25 anni da Osteno a Santa Margherita di Valsolda dopo il via libera al finanziamento degli enti preposti
Estero
15 ore

Comunali in Italia, il centrosinistra avanti a Roma e Torino

Gli exit poll danno in vantaggio Gualtieri nella capitale e Lo Russo sotto la Mole. Trieste in bilico
Estero
22.01.2021 - 19:580

Lunedì l'impeachment di Trump arriva in Senato

Martedì alle 13 ora di Washington, quindi, l'aula del Senato potrebbe già trasformarsi in un aula di tribunale pronta a processare l'ex presidente

Chissà se Donald Trump, da tre giorni rinchiuso nel mondo dorato di Mar-a-Lago, avrà ricevuto qualche telefonata di auguri per il quindicesimo anniversario di matrimonio con Melania, sposata il 22 gennaio del 2005. Quel che è certo è che una delle prime chiamate della giornata è arrivata da Capitol Hill, la più temuta: lunedì, lo avvertono, sarà inviato al Senato l'articolo per il suo impeachment, quello in cui si lo si accusa di aver istigato all'insurrezione i rivoltosi protagonisti dei tragici fatti del 6 gennaio in Congresso.

Martedì alle 13 ora di Washington, quindi, l'aula del Senato potrebbe già trasformarsi in un’aula di tribunale pronta a processare l'ex presidente. A meno che i leader dei due partiti non si mettano d'accordo su un'altra tabella di marcia. Eppure i vertici repubblicani avevano chiesto di prendere più tempo, per permettere a Trump di preparare al meglio la sua difesa e garantire all'ex Commander in chief un processo "equo e regolare". Per questo il leader dei senatori conservatori, Mitch McConnell, aveva avanzato la proposta si far slittare tutto a febbraio. Proposta che i democratici hanno però giudicato "inaccettabile".

"L'ex presidente per prepararsi al processo avrà lo stesso ammontare di tempo dei nostri manager", ha tagliato corto la speaker della Camera Nancy Pelosi, riferendosi ai nove membri dell'accusa designati. Sarà proprio Pelosi a inviare al Senato le carte per la messa in stato di accusa di Trump: "Oramai siamo pronti", ha affermato. In realtà l'inizio del processo potrebbe ancora essere spostato in avanti se democratici e repubblicani si accorderanno diversamente sulle regole, con la deadline per un'intesa che adesso è proprio quella di lunedì.

Ma la Casa Bianca e il neopresidente Joe Biden non hanno finora mostrato alcun entusiasmo per l'avvio di un secondo impeachment contro Trump, temendo che puntare i riflettori su questa vicenda possa oscurare l'agenda della nuova amministrazione e rallentare gli sforzi per cominciare ad attuarla immediatamente insieme al Congresso. Intanto di Trump non v'è traccia. Da quando è arrivato nella sua residenza di West Palm Beach mercoledì mattina ancora da presidente, nessuno lo ha più visto in pubblico. Secondo le pochissime indiscrezioni passerebbe il tempo al telefono con amici e alleati e impegnato in lunghe riunioni con i suoi legali per mettere a punto la strategia difensiva e scegliere il team di avvocati che dovrà sostenerlo durante il processo.

Il clima tra le mura di Mar-a-Lago è ad altissima tensione, e non potrebbe essere diversamente: da questa partita dipende il futuro dell'ex presidente che, se condannato, vedrebbe preclusa ogni strada per candidarsi nuovamente alla Casa Bianca.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved