attentato-suicida-a-baghdad-piu-di-30-morti
Il luogo della seconda esplosione (Keystone)
Estero
21.01.2021 - 20:330
Aggiornamento : 21:33

Attentato suicida a Baghdad, più di 30 morti

Due kamikaze si sono fatti esplodere in una piazza della capitale irachena, nei pressi di un mercato popolare. L'attacco non è ancora stato rivendicato.

A Baghdad un duplice attentato kamikaze ha ucciso più di 30 persone e ne ha ferite oltre 100 nel più grave attacco dell'ultimo anno e mezzo. Finora nessuna sigla ha rivendicato l'attentato, il cui bilancio provvisorio è di 35 uccisi e 110 feriti, alcuni gravi. Le autorità irachene hanno puntato il dito contro l'Isis, dichiarato sconfitto militarmente più di tre anni fa ma che continua a essere operativo, con cellule clandestine, in diverse aree centro-settentrionali del martoriato Paese arabo.

Poche ore dopo l'attentato, compiuto nella centrale e affollata piazza Tayyaran, già teatro nel 2018 di un attacco costato la vita allora a 31 persone, il premier Mustafa Kazimi ha ordinato l'apertura di un'inchiesta e ha deciso di sostituire una serie di responsabili delle forze di sicurezza della regione di Baghdad. La capitale irachena non assisteva a un così sanguinoso attacco dalla metà del 2019. Sebbene non ci siano rivendicazioni, il ministro degli Interni, generale Tahsin Khafaji, non ha avuto dubbi nell'attribuire il crimine al sedicente Stato islamico: "L'attentato porta le loro impronte", ha detto.

Si è fatto esplodere fingendo dapprima di aver bisogno di aiuto

Una serie di video e di testimonianze hanno chiarito la dinamica del duplice attacco. Gli attentatori suicidi sono stati due. Il primo si è fatto esplodere su un lato di piazza Tayyaran, dove sorge tra l'altro un vasto e affollato mercato popolare. Alcuni filmati hanno mostrato la scena di panico tra le bancarelle del mercato dopo che i passanti e i commercianti hanno sentito il boato della prima deflagrazione. Il secondo attentatore si è invece diretto su un lato della piazza, e dopo una breve corsa si è accasciato a terra fingendo di aver bisogno di aiuto. Quando attorno a lui si era radunato un capannello di persone, il kamikaze ha azionato il detonatore. Questa seconda esplosione è stata ripresa con i telefoni cellulari da alcuni passanti e da altre persone affacciate alle finestre dei palazzi di quel lato di piazza Tayyaran. Sui luoghi delle due esplosioni sono rimasti resti di corpi anneriti e brandelli di tessuti insanguinati.

L'Iraq è attraversato da oltre un anno da massicce proteste anti-governative a Baghdad e nelle città del sud. Proprio nella capitale, a piazza Tahrir, vicina al luogo dell'esplosione, si sono accampati a lungo i manifestanti e gli attivisti. Nei giorni scorsi il governo aveva rinviato a ottobre le elezioni legislative anticipate, favorendo così i partiti al potere e andando contro una delle principali richieste del movimento di protesta.

© Regiopress, All rights reserved