comincia-la-transizione-da-trump-a-biden-ma-l-uscente-resiste
Donald Trump e la first lady Melania (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
4 ore

La Bielorussia mette al bando ‘1984’ di Orwell

Vietato possedere copie del romanzo. Arrestato alcuni giorni fa l’editore Andrey Yanushkevich che nel 2020 ha pubblicato la versione in lingua bielorussa
Confine
6 ore

San Bartolomeo Val Cavargna, Lady Demonique candidata

Il 12 giugno la performer erotica Doha Zaghi contenderà la poltrona di sindaco a Eleonora Bari
Confine
6 ore

Alla stazione di Chiasso con 206mila euro in valigia

Le banconote da 200 e 500 euro sono state trovate nelle valigie di una coppia bulgara proveniente dalla Germania e diretta in Italia
Confine
10 ore

Caro-benzina anche in Italia. Ma sotto i livelli ticinesi

Malgrado il rincaro, fare il pieno nella Penisola resta un’opzione sempre attrattiva: oltre 20 centesimi in meno al litro
Speciale Ucraina
LIVE

I russi prendono l’Azovstal, Mariupol è caduta

Dopo 86 giorni di assedio e resistenza l’acciaieria è stata espugnata. Segui il live de laRegione
Confine
11 ore

Como, sopralluogo del prefetto nei boschi della droga

La stessa problematica è stata segnalata anche alla Prefettura di Varese. L’impegno sul confine è di intensificare i controlli
Estero
11 ore

Quattro persone accoltellate in Norvegia: fermato l’autore

Secondo le autorità, l’uomo avrebbe preso di mira le sue vittime (ferite in modo grave) in modo ‘casuale’
Confine
12 ore

Vigezzina e statale 337 chiuse per almeno una settimana

All’esame dei tecnici Anas il calendario degli interventi per la messa in sicurezza del tratto tra Re e il confine di Ponte Ribellasca
Confine
12 ore

Ubriaco, forza un posto di blocco. Ripreso dopo 6 km

Movimentato fermo nella notte su ieri nel Comasco. Per eludere il controllo, l’uomo ha anche urtato un carabiniere
Estero
13 ore

Kirill, più oligarca che patriarca

Il reazionario omofobo, al quale si attribuiscono enormi ricchezze, benedice l’invasione dell’Ucraina. Ma è sempre più isolato, e rischia sanzioni
regno unito
1 gior

Niente più multe per BoJo, ma il Partygate non finisce qui

Chiusa l’indagine della polizia. Il Labour chiede le dimissioni di Johnson, che non molla
Estero
1 gior

Preoccupa il vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia

L’Oms vigila. Altri contagiati erano stati segnalati in Svezia, Spagna, Portogallo e Regno Unito. ‘Sintomi lievi e basso pericolo di trasmissione’
PRESIDENZIALI USA 2020
24.11.2020 - 21:16
Aggiornamento : 22:00

Comincia la transizione da Trump a Biden, ma l’uscente resiste

Iniziati i contatti della nuova squadra con i funzionari dell'amministrazione, priorità alla lotta al Covid-19. Ma Trump non ammette la sconfitta.

di Ansa/l.e.

Chissà se lascerà le chiavi della Casa Bianca sotto lo zerbino. Intanto, Donald Trump si è deciso ad approvare la transizione per l’insediamento di Joe Biden. Il che non significa che abbia ammesso la sconfitta: per quello non è bastata neanche la conferma del risultato in Nevada, ma soprattutto in Michigan e in Pennsylvania, che pianta l’ultimo chiodo nella bara dei ricorsi. Nonostante il risultato e l’imbarazzo di molti Repubblicani Trump continua a puntare i piedi, a dire che è tutta una truffa, che ha vinto lui; è probabile che continuerà a farlo ancora per molto, sapendo che il ruolo di grande vittima gli servirà nel 2021, per rivenderselo in tivù e magari cercare di schivare qualche causa. L’inizio della transizione, però, fornisce all’amministrazione Biden l’accesso a fondi e informazioni necessari per non arrivare impreparati al 20 gennaio, data d’inizio della nuova amministrazione.

La firma di Emily Murphy – fedelissima e finora sconosciuta avvocata repubblicana a capo della General services administration, un ente che dovrebbe essere autonomo rispetto all’esecutivo – consente finalmente un po’ di normalità. Anche perché tra i passaggi di consegne stavolta c’è anche quello riguardante la lotta al coronavirus. I membri dello staff di Biden hanno già contattato le autorità sanitarie, l’Istituto per le malattie infettive guidato da Anthony Fauci, e i responsabili del progetto Warp Speed, quello che si dovrà occupare della distribuzione dei vaccini anti-Covid. Dopo lo scontro tra gli esperti e Trump, la nuova squadra “può aspettarsi un caloroso benvenuto”, come ha osservato il New York Times. Tra virus galoppante e vaccino incipiente, i prossimi mesi richiedono una pianificazione immediata. Ma sarà importante anche ottenere i briefing giornalieri dell’intelligence e avviare le discussioni coi vertici militari, per garantire la sicurezza nazionale e quella delle truppe ancora impegnate all’estero (Trump dovrebbe portare a casa un terzo di quelle di stanza in Afghanistan e Iraq entro il 10 gennaio; ma proprio la coincidenza tra ritiro parziale e transizione preoccupa il Pentagono).

Mentre lo sblocco della situazione permetterà alla Fbi di avviare i controlli di rito sulle persone che avranno accesso ai dossier più riservati, anche Wall Street si direbbe felice della transizione: per la prima volta nella storia il Dow Jones ha superato i 30mila punti. Aiuta anche l’indicazione di Janet Yellen per la poltrona di segretario al Tesoro: la ex presidente della Fed piace agli investitori non solo per la sua professionalità, ma anche perché è considerata la persona giusta in un momento in cui va rilanciata l’economia, con un’attenzione particolare al mercato del lavoro e all’emergenza disoccupazione. Un aspetto, questo, che in realtà la rende gradita anche alla sinistra del partito democratico.

Trump ha salutato il nuovo record finanziario con una conferenza stampa di un minuto e due secondi, stando ai cronometri dell’emittente Cnbc; nonostante il volto terreo e la voce tutt’altro che cinguettante, ha colto l’occasione per affermare che si tratta del 48esimo primato registrato dall’indice della borsa americana durante il suo quadriennio. Poi se n’è andato senza rispondere a nessuna domanda, mentre i reporter insistevano: “Are you going to concede?” (riconoscerà la sconfitta?).

E mentre l’uscente graziava il suo ultimo tacchino al Rose Garden della Casa Bianca – almeno una tradizione la rispetta, ha chiosato ironicamente Abc News –, il capo dello staff, Mark Meadows, dava istruzioni per avviare il dialogo con i membri del transition team. Dopo la nomina, il futuro segretario di Stato Anthony Blinken e il futuro consigliere per la Sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan sono stati ufficialmente presentati da Biden e dalla sua vice Kamala Harris. “L’America è tornata ed è pronta a guidare il mondo insieme agli alleati”, ha detto Biden. Al suo fianco anche Avril Haines, la prima donna che guiderà i servizi segreti Usa, Alejandro Mayorkas, il primo ispanico a capo della Homeland Security, Linda Thomas Greenfield, futura ambasciatrice Usa all’Onu, e John Kerry, che assumerà il ruolo di inviato speciale per il clima. Proprio il ritorno degli Usa nell’accordo di Parigi, ha ribadito Biden, sarà uno dei primi passi della nuova amministrazione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casa bianca donald trump joe biden transizione usa2020
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved