laRegione
Nuovo abbonamento
boeing-si-spezza-in-due-all-atterraggio-in-india
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
59 min

Coronavirus, Spagna riduce la quarantena in caso di contatto

Nonostante l'aumento di vittime e casi e l'imposizione di lockdown mirati in diverse zone del Paese, Madrid ha deciso di ridurre da 14 a 10 giorni la quarantena
Estero
1 ora

Capa risorse umane di Charlie Hebdo minacciata

La responsabile Hr della rivista satirica è stata costretta a lasciare la sua casa dopo 'minacce precise e dettagliate alla sua scorta'
Estero
12 ore

Cala la tensione tra Grecia e Turchia

Annunciato 'colloqui esplorativi' tra i due paesi dopo le tensioni nate dal contenzioso sui confini marittimi
Estero
12 ore

Trump conferma: sabato la nomina per la Corte Suprema

Il presidente vuole assicurarsi la fedeltà dei giudici che dvranno ratificare il risultato delle presidenziali
Estero
13 ore

La Francia torna sopra i 10'000 casi positivi

Nuova impennata nelle ultime 24 ore, col tasso di positività che sale per la prima volta oltre il 6%
Estero
13 ore

Trump all'Onu trascina Pechino sul banco degli accusati

Il presidente Usa utilizza l'Assemblea generale come il palco di un comizio: il virus è cinese
Estero
16 ore

La Nasa vuole tornare sulla luna nel 2024

Un piano da 28 miliardi di dollari esteso alla collaborazione con i privati
Estero
16 ore

Il rogo di Bobcat più esteso della città di Denver

Sono ancora 25 gli incendi che devastano la California, continuano le evacuazioni
Confine
17 ore

Bulli contro Don Giusto, accuse per tre giovani

Rapina, lesioni e ricettazione i reati avanzati dal pm Massimo Astori nei confronti di due 21enni e un 22enne
Estero
07.08.2020 - 20:450

Boeing si spezza in due all'atterraggio in India

Il velivolo della Air India proveniente da Dubai si è schiantato all'aeroporto di Kozhikode, nel sud del paese. Passeggeri tutti indiani, almeno 20 i morti.

Ha tentato di atterrare ma ha dovuto riattaccare, come si dice in gergo aeronautico, per il maltempo e le forti piogge che si abbattono da ore in Kerala, nel sud dell'India. E, al secondo tentativo di toccare terra, è andato fuori dalla pista dell'aeroporto di Kozhikode, nota in passato con il nome di Calicut: si è spezzato in due tronconi, finendo in una vallata, causando la morte di almeno 20 persone - tra cui il comandante ed il secondo in cabina di pilotaggio - e tante decine di feriti, molti in gravi condizioni.

L'incidente, il cui bilancio finale rischia di essere ancora più grave, è stato causato dalle forti piogge che si stanno abbattendo sullo stato del sud dell'India da giorni, e che, la scorsa notte, hanno già portato alla morte di otto persone, travolte da una slavina. Secondo i soccorritori, le stesse piogge che hanno reso impraticabile la pista hanno tuttavia impedito, quasi "miracolosamente" che l'aereo prendesse fuoco.

Il volo 'IX-1344', operato con un Boeing 737 dalla Air India Express - società controllata dalla compagnia di bandiera - era partito da Dubai e non faceva un viaggio di linea normale: per l'emergenza Covid, l'India intera è ancora chiusa ai voli internazionali fino al 31 agosto ed il volo schiantatosi a Kozhikode rientrava nel programma nazionale di rimpatrio per cittadini bloccati all'estero dalla pandemia di coronavirus.

Un viaggio speciale di ritorno, che riportava a casa passeggeri, tutti indiani, molti di loro emigrati per lavoro, che avevano dovuto attendere mesi prima di rientrare in patria e riabbracciare le famiglie. Tra i 191 a bordo (compreso l'equipaggio), hanno riferito i media locali, anche dieci bambini, alcuni dei quali, secondo la Protezione Civile che ha gestito i soccorsi, sarebbero ricoverati in condizioni critiche.

Un piccolo di appena un anno e mezzo è stato salvato dai soccorritori mentre hanno commosso i social le immagini di una bimba rimasta da sola mentre si aggirava tra i rottami: portata all'ospedale più vicino è stata lanciata su Twitter una richiesta, con un numero da contattare, per chi la conoscesse.

Dopo lo shock e le varie testimonianze di vicinanza alle vittime, sui media indiani si sono immediatamente aperte le polemiche: secondo onmanorama.com, il più importante sito di news del Kerala, la pista dell'aeroporto di Kozhikode, costruita sulla sommità di un pianoro e con una delle due estremità affacciata ad un precipizio, è da tempo sotto osservazione. Gli esperti la ritengono infatti una delle più pericolose dell'intero paese.

Questo tipo di piste, dicono "creano un'illusione ottica che costringe il pilota ad un approccio di massima precisione. E, nel caso di cattive condizioni meteorologiche, i rischi di incidenti come quello avvenuto oggi sono veramente altissimi". Il comandante del volo IX-1344 era un pilota di lunga esperienza, sottolineano i media indiani spiegando che aveva 59 anni e tantissime ore di volo alle spalle, ex pilota militare con tanto di onorificenza.

Il nuovo incidente aereo è il secondo di questo tipo nel Paese nell'ultimo decennio. Nel 2010 a Mangalore un altro velivolo, sempre della compagnia di bandiera Air India, si schiantò in fase di atterraggio, causando la morte di 140 persone.

© Regiopress, All rights reserved