(Archivio Ti-Press)
Estero
13.08.2019 - 12:160

Sidney, aggredisce i passanti armato di coltello

Una donna ferita, un cadavere ritrovato poco distante. Il folle urlava 'Allahu Akbar', e alla polizia ha detto: 'Sparatemi in testa'

Urlava "Allahu Akbar" (Dio è grande) mentre si scagliava contro i passanti armato di un coltello da cucina lungo 30 centimetri, in un affollato incrocio a Sidney. L'uomo – da tempo affetto da disturbi psichiatrici – è stato arrestato, mentre una donna 41enne è stata trasportata in ospedale con una ferita alla schiena. Il cadavere di un'altra donna è stato ritrovato in un appartamento poco distante, e le autorità ritengono che a ucciderla possa essere stato proprio l'assalitore.

La Polizia locale ha reso noto che "la gente per strada è intervenuta" contribuendo a fermare l'aggressore: "sono state persone molto coraggiose", ha detto Gavin Wood della polizia di New South Wales, sottolineando che a quanto pare l'uomo avrebbe agito da solo. Il folle urlava frasi a sfondo religioso, prima di rivolgersi alla polizia dicendo di voler essere colpito: "Sparatemi in testa". 

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved