Ti-Press
Estero
15.07.2019 - 08:180

'Ti ricordi di me?', è finita la fuga del killer di Savona

Ricercato in tutta Italia, l'uomo che ha ucciso la ex moglie in un locale sul lungomare si è costituito nel carcere di Sanremo: prima avrebbe sparato ancora

Da 24 ore era ricercato in tutta Italia, ma soprattutto nel Ponente ligure che conduce alla frontiera francese. E proprio nel penitenziario di Sanremo Domenico Massari si è costituito nella notte fra domenica e lunedì. Stando alla ricostruzione dei media italiani, avrebbe anche sparato alcuni colpo in aria, con la stessa pistola con cui sul lungomare di Savona la sera precedente aveva ucciso la ex moglie durante una serata di karaoke in un locale in riva al mare. La pistola invano cercata dagli inquirenti dopo la sparatoria in cui sono rimaste ferite anche due altre donne e una bambina.

“Prima o poi ritorna e mi uccide”. La ex moglie, 39 anni, da tempo temeva che sarebbe andata a finire così, lo aveva anche scritto nero su bianco. Già condannato per stalking e per aver tentato di incendiare il locale che la donna gestiva in Val Bormida, come riferito dalla Stampa, Massari non si è liberato della sua ossessione. L'ha seguita fino in fondo, scaricando cinque colpi di pistola contro la sua ex, davanti a oltre 50 persone, per poi fare fuoco ancora e fuggire lungo la via Aurelia. La sua corsa, ormai senza un obiettivo, è finita a Sanremo, per sua scelta, quando la sua foto era stata diffusa in tutta Italia.  

Tags
italia
tutta italia
ex moglie
savona
pistola
moglie
sanremo
locale
© Regiopress, All rights reserved