Confine

Soccorsi due cercatori di funghi in Val Cavargna

La coppia, marito e moglie comaschi, è stata ritrovata affaticata ma in buone condizioni. Ferite per un altro fungiatt soccorso a Peglio

Le operazioni di soccorso
(Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico)
19 settembre 2023
|

È stata rintracciata stamane, e messa in salvo dopo una notte di ricerche, la coppia di cercatori di funghi (marito e moglie comaschi) che nel pomeriggio di ieri aveva perso l'orientamento nei boschi sopra San Nazzaro Val Cavargna, poco distante dal punto in cui nella mattinata di ieri in un canalone è stato trovato il corpo privo di vita di un 77enne fungiatt del posto del quale non si avevano notizie da domenica.

La coppia è stata trovata affaticata, ma in buone condizioni, dagli uomini del Soccorso della Stazione Lario Occidentale e Ceresio. L'allarme è scattato intorno alle 19.30. Le ricerche sono andate avanti tutta la notte, con torrenti da guadare e tratti impervi, nebbia e terreno reso scivoloso dalla pioggia. Stamane la coppia è stata rintracciata e portata in ospedale a Menaggio per accertamenti.

Altro intervento, sempre stamane, a Peglio. Anche in questo caso a seguito della chiamata di un cercatore di funghi: l'uomo alle 7.30 ha telefonato per chiedere aiuto in quanto era caduto in un canalone. Sul posto gli uomini del soccorso alpino e un elicottero del 118 del Sant'Anna. Il fungiatt ha riportato numerosi traumi.

Leggi anche:
Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE