Confine

Chiede di dividere il toast a metà. E paga pegno

In un ritrovo sul lago di Como si fanno pagare 2 euro in più a un cliente per il servizio extra

(Unsplash)
6 agosto 2023
|

È successo al bar Pace di Gera Lario, sul lago di Como: due euro in più per aver chiesto di dividere a metà il toast vegetariano. La notizia, ampiamente diffusa sui social e pubblicata dal quotidiano comasco ‘La Provincia’ con tanto di scontrino, fa ovviamente discutere. Protagonista, suo malgrado, un cliente dell'esercizio. Sullo scontrino assieme a un toast vegetariano con patatine, a una Coca Cola e a mezzo litro di acqua gassata e a un caffè, è comparsa infatti anche la voce “diviso a metà”, per un costo di 2 euro.

Commenta il cliente: "Prendi un toast, chiedi di tagliarlo a metà per darne un angolo alla tua compagna e, magia, il programma già prevede la voce ‘diviso a metà’ al costo di 2 euro. Ebbene sì, nel Comasco succede anche questo. Non mi era mai successo nel mondo che ho visitato". Il titolare del bar Pace, Davide Buzzi Franzoso, sentito dal quotidiano comasco, replica: "Se un cliente mi chiede di fare due porzioni di un toast devo usare due piattini, due tovaglioli e andare al tavolo impegnando due mani. È vero che il cliente ha sempre ragione, ma è altrettanto vero che le richieste supplementari hanno un costo".

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE