01.11.2022 - 12:08
Aggiornamento: 18:01

Confine, resta in carcere il rapinatore del negozio ‘Como Moda’

Ammontava a seicentocinquanta euro il bottino rubato. Il 37enne è accusato di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni

di Marco Marelli
confine-resta-in-carcere-il-rapinatore-del-negozio-como-moda
Ti-Press

Resta in carcere il 37enne originario di Napoli, residente nel Mendrisiotto, arrestato giovedì della scorsa settimana in via Rienza a Como, dopo che aveva rapinato il negozio di abbigliamento ‘Como Moda’ di Lipomo. Lo ha deciso il giudice delle indagini preliminari Carlo Cecchetti al termine dell’interrogatorio di garanzia che si è svolto al Bassone. L’uomo ha risposto a tutte le domande, ha ammesso i fatti contestati e ha chiesto scusa alla commessa che nel corso della rapina aveva spintonato. Commessa che al Pronto soccorso del Sant’Anna è stata giudicata guaribile in otto giorni.

Il 37enne è accusato di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni (per quest’ultimo reato è indagato a piede libero dalla Procura lariana). Seicentocinquanta euro il bottino della rapina che al momento dell’arresto è stato recuperato e restituito al negozio assaltato. Decisive per arrivare all’arresto sono state sia la descrizione precisa del rapinatore fatta dai dipendenti del negozio preso di mira, sia la successiva segnalazione arrivata da un cittadino che aveva notato un uomo cercare di introdursi nella sua auto in via Rienza. All’arrivo dei poliziotti l’uomo ha cercato di sottrarsi alla cattura. Al termine di una colluttazione (tre giorni la prognosi per un poliziotto) sono state messe le manette attorno ai polsi del rapinatore.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved