21.09.2022 - 11:56
Aggiornamento: 19:56

Tragedia a Moltrasio: trovati morti due operai

A tradirli sarebbero state le esalazioni da monossido di carbonio del braciere acceso nella notte. A scoprirne i corpi sono stati i colleghi

Ats, a cura di Red.Web
tragedia-a-moltrasio-trovati-morti-due-operai
Ti-Press
Aperta un’indagine per fare chiarezza sui fatti

Due operai sono stati trovati morti questa mattina in un container da cantiere a Moltrasio, sul Lago di Como, nel quale hanno trascorso la notte accendendo un braciere artigianale. Con tutta probabilità sono stati uccisi dalle esalazioni di monossido di carbonio.

I due corpi sono stati scoperti questa mattina dai colleghi, che non li hanno visti tornare al lavoro.

I due operai morti sarebbero di origine egiziana e residenti in provincia di Milano, e avrebbero tra i venti e i trent’anni. Il collega 62enne che ha scoperto i corpi è invece stato soccorso dai servizi sanitari.

Proprio perché non residenti in zona, i due operai si sono fermati a dormire nel container-ufficio all’interno di un cantiere per la realizzazione di ville sul lago, a monte della statale Regina, all’imbocco nord della galleria di Cernobbio. Secondo i primi accertamenti la morte risalirebbe ad alcune ore fa, per cui potrebbero essere morti già ieri sera, poco dopo avere acceso nel prefabbricato un braciere per riscaldarsi. Di notte le temperature sono scese infatti fino a circa 12 gradi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved