nel-lario-c-e-sempre-meno-acqua-l-appello-del-prefetto
archivio Ti-Press
Sempre meno
04.08.2022 - 17:18
di Marco Marelli

Nel Lario c’è sempre meno acqua. L’appello del prefetto

Il livello è sceso a meno 42 centimetri sotto lo zero idrometrico di Malgrate, un valore mai raggiunto

Sempre meno acqua nel lago di Como il cui livello è sceso a meno 42 centimetri sotto lo zero idrometrico di Malgrate, valore mai raggiunto in passato. E c’è anche meno acqua a disposizione dei comaschi. Insomma, un’emergenza idrica senza precedenti, così come è senza precedenti l’appello del prefetto di Como, Andrea Polichetti che ha invitato i comaschi a razionare l’uso dell’acqua.

Lo ha fatto al termine della riunione del tavolo di aggiornamento sullo stato di emergenza legato alla situazione idrica. "Benché la situazione possa dirsi ancora sotto controllo, nelle prossime settimane prevediamo una richiesta d’acqua ancora maggiore, legata principalmente al turismo, a fronte però di precipitazioni che resteranno ancora insufficienti – commenta il prefetto –. L’invito che mi sento quindi di rivolgere a tutti è quello di proseguire con un uso parsimonioso e prudente dell’acqua".

Un appello ripreso anche dal gestore unico del servizio idrico integrato della provincia di Como: "Como Acqua da tempo sta intervenendo sull’infrastruttura per garantire il più possibile l’approvvigionamento – sottolinea il presidente Enrico Pezzoli –, ma sicuramente serve anche un atteggiamento responsabile nell’uso della risorsa sia da parte dei cittadini che delle imprese". Alla riunione ha partecipato anche il presidente della Provincia di Como, Fiorenzo Bongiasca. "I nostri uffici sono a disposizione per qualsiasi azione di supporto a Como Acqua nella difficile situazione climatica che stiamo vivendo e invitiamo anche i nostri Comuni a fare la loro parte, sensibilizzando i propri cittadini e vigilando sull’utilizzo dell’acqua".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
acqua andrea polichetti como lario
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved