presa-d-assalto-l-area-di-servizio-lario-est
archivio Ti-Press
Sulle tracce del malvivente
04.03.2022 - 10:21
Aggiornamento: 15:39
di Marco Marelli

Presa d’assalto l’area di servizio Lario Est

Un rapinatore solitario ha minacciato la cassiera con una pistola e si è dileguato con mille euro. È il secondo colpo a pochi chilometri dal confine

Assalto nella notte all’area di servizio Lario Est dell’autostrada A9, in direzione di Brogeda, dalla quale dista una manciata di chilometri. La stazione che si trova nel territorio comunale di Cadorago, è stata assaltata attorno alle 2.30 da un rapinatore armato di pistola. Dopo aver minacciato la cassiera, si è fatto consegnare quanto c’era nel registratore di casa, quantificato in mille euro. Messo in tasca il bottino, il bandito si è allontanato approfittando del buio. Scattato l’allarme, sul posto è intervenuta la polizia stradale di Como che sta dando la caccia al rapinatore solitario.

Quasi certamente si tratta dello stesso che già era entrato in azione – sempre in A9, sempre nella stessa area di servizio di Lario Est, e sempre di giovedì – solo pochi giorni fa, il 24 febbraio. Le analogie tra i due assalti sono molte. Il modo di agire, la pistola, il fatto di mostrare l’arma da fuoco non puntandola addosso alla cassiera di turno ma appoggiandola sul bancone, in modo minaccioso. Poco meno di 800 euro il bottino della prima rapina di cui non si era avuta notizia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
confine lario est pistola rapina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved