como-alla-stazione-disabili-costretti-ad-attraversare-i-binari
Un problema noto (Archivio Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
1 ora

Linee comunicazione Ue: via Miss e Mrs e riferimenti al Natale

‘Non usare nomi o pronomi che siano legati al genere del soggetto’, ed ‘evitare di dare per scontato che tutti siano cristiani’
Estero
2 ore

Pandemia frena la lotta all’Hiv: -50% terapie bimbi

Il rapporto dell’Unicef ‘Hiv and Aids Global Snapshot’ mostra che i test Hiv per i neonati nei Paesi ad alta prevalenza virus sono nettamente diminuiti
Estero
4 ore

Eitan torna in Italia, la Corte Suprema rigetta il ricorso

Secondo la Corte israeliana il bambino non può essere allontanato dalla sua residenza abituale, ovvero l’Italia, in cui ha vissuto quasi tutta la sua vita
Estero
5 ore

Nel 2020 è morto di Aids un bambino ogni 5 minuti

Circa l’88% delle 120’000 morti di bambini legate all’Aids è avvenuto nell’Africa sub-sahariana. Almeno 310’000 i bimbi contagiati nel 2020
Estero
5 ore

Tempesta nel Regno Unito blocca 61 persone due giorni in un pub

La bufera Arwen ha bloccato con un metro di neve la porta del pub più alto d’Inghilterra, a 528 m s.l.m. Tutti in salvo dopo 48 ore
Estero
7 ore

Boss fedelissimo di Riina trovato morto su un binario a Genova

Il boss di Sciacca Totò Di Gangi, 79 anni, scarcerato perché molto malato, era stato fatto scendere in quanto senza green pass. Si ipotizza una disgrazia
Estero
8 ore

L’Oms avverte: possibili gravi conseguenze da variante Omicron

L’avvertimento è contenuto in un documento tecnico pubblicato oggi dall’Oms. Nessun decesso legato alla variante segnalato finora
Confine
16.11.2021 - 14:300
Aggiornamento : 15:04

Como, alla stazione disabili costretti ad attraversare i binari

Gli ascensori sono fuori uso da tempo. La testimonianza di un lettore: ‘Non c’è alternativa’. La soluzione rinviata a inizio 2022

C’è chi pensa che sia una maledizione il fatto che gli ascensori delle stazioni ferroviarie di Como San Giovanni e Como Camerlata siano fuori uso. Quelli del principale scalo del capoluogo lariano lo sono da oltre due anni, mentre quelli della nuova stazione unica lo sono da sempre. Infatti, dal 13 giugno scorso, giorno in cui l’atteso nuovo scalo è stato inaugurato, gli ascensori del sovrappasso non sono mai entrati in funzione, per cui una persona in carrozzina o una mamma con passeggino sono nell’impossibilità di passare da una linea ferroviaria all’altra. La nuova stazione consente ai viaggiatori di spostarsi dai treni della linea Como-Saronno-Milano ai convogli della linea Chiasso-Milano. Spostamento da una linea all’altra, ma non per tutti. Non lo è per chi ha difficoltà motorie.

La musica non cambia alla stazione di Como San Giovanni. Qui gli ascensori sono fuori uso da oltre due anni, per via di alcuni lavori di adeguamento alla normativa, fa sapere Rete ferroviaria italiana, il braccio operativo delle Ferrovie dello Stato. A Como San Giovanni i passeggeri per raggiungere i binari 4 e 6 devono usare le scale. E per che si muove in carrozzina o ha difficoltà motorie? All’interrogativo risponde un nostro lettore comasco che ci ha inviato una mail nella speranza che un articolo possa “aiutare a garantire un servizio (ma anche un diritto) per chi, come me, se lo vede negare da ormai troppo tempo”. Dunque, la risposta all’interrogativo: “La soluzione, unica, che mi viene data è quella di chiamare l’assistenza che consiste in addetti della ferrovia che mi aiutano ad attraversare i binari”. Ma non è vietatissimo in quanto pericoloso? “Certo che lo è, ma non c’è alternativa”. Sino a quando andrà avanti questa situazione? Solo a inizio 2022 si saprà se e quando l’ascensore sarà riattivato. Sul fronte della stazione unica di Como Camerlata c’è da segnalare che da alcuni giorni sono iniziati i lavori per la realizzazione del grande parcheggio con oltre 280 posti auto, spazi coperti per le biciclette e il capolinea di quattro linee urbane ed extraurbane, la cui realizzazione è in carico a Palazzo Cernezzi: un intervento da 3 milioni di euro interamente finanziato da Regione Lombardia. I lavori termineranno entro la fine del mese di febbraio del prossimo anno.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved